Pages: 1 2 3 [4]   Go Down
Author Topic: Installare iniezione elettronica indiretta con l'aiuto di Arduino  (Read 7536 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 17
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Grazie mille.
Beh di sicuro wmatte toglimi una curiosita, ma vuoi gestire anche l'accensione?
Io dovendo cominciare avrei provato prima a gestire quest' ultima e poi in un secondo momento l'iniezione che magari è più complessa. O sbaglio?

Il mio interesse non sta nel gestire l'accensione, la questione sta li!

Io vorrei tentare di costruire un sistema di iniezione che sia chiuso, cioè che sia capace di autoregolare la carburazione a seconda delle condizioni esterne. Questo per due motivi:

1 Sbattimenti nel carburare, soprattutto quando il tempo cambia spesso (mezze stagioni)

2 motori carburati sempre a puntino, in particolare quelli più spinti che risentono molto di più dei normali anche lievi cambiamenti di carburazione.

L'accensione servirebbe solo come dato in input per registrare la mappa e controllarla. (se non erro!)
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 1
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ho capito, beh è interessante come cosa.
Allora per quanto riguarda la parte che legge il segnale del nr di giri, penso tu possa copiare il mio schema (che è ripreso dall'accensione magasquirt su suggerimento di amici del forum di arduino)
qui trovi gli schemi originali:
http://www.msextra.com/doc/ms3/ignition.html#optov3
http://www.msextra.com/doc/general/pix/v3pcb_3.gif

e qui quello che ho partorito io con le modifiche indicate nelle istruzioni della megasquirt:
Logged

italy
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 5
Posts: 261
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao ragazzi,

Per gestire un impianto di iniezione elettronica basilare si richiederà dei seguenti sensori:

-sensore giri    - input su pin digitale, con circuito come suggerito da Nick85 (e a sua volta da me smiley-wink)
-sensore TPS   - angolo farfalla, input su pin analogico.
-sensore MAP/Barometrico  - pressione assoluta collettori o barometrico, input su pin analogico.
-sensore Temp. Motore - Temperatura motore, input su pin analogico.
-sensore Temp. Aria - Temperatura aria, input su pin analogico.

fin qui, questi sono i sensori minimo indispensabili per creare un sistema decentemente funzionante, ma ad esso vi si potranno aggiungere altri, per perfezionare, come:

-Sensore Lambda wideband, input su pin analogico.
-sensore temp. olio, utile su motori come questo raffreddato ad aria per inpostare eventuali limitatori giri o di protezione.
-Temp. EGT, input su pin analogico, non indispensabile ma molto utile se si dispone di datalogging per uso racing, stradale sarebbe solo una complicazione in più che farebbe solo rallentare il sistema e come diceva un vecchio ingegnere, "quel che non c'è, non si rompe!"

A differenza di quel che si potrebbe pensare, è la gestione dell'anticipo la parte più delicata di un sistema di gestione motore, più che altro perchè richiede una maggiore precisione di gestione degli eventi, il tutto deve avvenire entro brevi lassi di tempo.   Anche se dal punto di vista delle strategie di correzione e gestione, l'anticipo è molto più facile rispetto a gestire l'iniezione.

anche se i concetti di cosa dovrebbe fare la nostra "ECU_ino" sono abbastanza chiari per me, non lo è il resto, ovvero il grosso del lavoro di programmazione!!  io personalmente ho tanto da imparare, dopo tutto, con arduino ed il C ci sto "giocando" solo da natale!  e purtroppo le previe esperienze con altri MCU programmabili in Basic (Basicx bx24, picaxe) aiuta poco, troppo diversi tra loro, e complessivamente poco potenti per giustificare il solo pensiero di farci qualcosa di minimamente simile ad una ECU, con Arduino è differente, certamente vi sono MCU più potenti, ma con buona volontà, semplificazione massima, rinunciando a qualche cosa non indispensabile e realizzando il tutto a gradi, credo che la piattaforma Arduino se la potrebbe cavare, ma per certe funzioni, richiederà di usare C per accedere direttamente ai registri, altrimenti non si potrebbe gestire certe cose in modo veloce. 

Per questo progetto, ci vorrà l'aiuto di tanti esperti di Arduino e di C, ma anche esperti di programmazione su pc, perché poi ci servirà un programma con cui modificare i parametri in tempo reale! (ah, dimenticavo! anche qualcuno bravo in Assembler!! ).

Ciao!!

 
Logged

"The only way to do great work is to love what you do. If you haven’t found it yet, keep looking. Don’t settle" - Steve Jobs

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 1
Posts: 54
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ottimo, io sono qui nell'ombra, ultimamente mi sono arrivati tutti i componenti per il mio progetto, che però procede a rilento, troppe cose da fare...
Son curioso di vedere che cosa farà il nostro amico.
Logged

Pages: 1 2 3 [4]   Go Up
Jump to: