Go Down

Topic: Alimentatori "farlocchi"? (Read 4890 times) previous topic - next topic

Michele Menniti

se sono batterie di nuova generazione è assolutamente normale, non basta la differenza di potenziale per ricaricarle, ma ci vuole una procedura, infatti esistono integrati specifici che se ne occupano.  ;)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Madwriter


se sono batterie di nuova generazione è assolutamente normale, non basta la differenza di potenziale per ricaricarle, ma ci vuole una procedura, infatti esistono integrati specifici che se ne occupano.  ;)

se cerchi il topic ricarica batteria dc trovi anche il link all'intergrato  ;) mi annoio mike scusa se completo i tuoi discorsi  :smiley-mr-green:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

milvusmilvus


Colgo l'occasione per provi un problema più o meno simile che ho io.
Ho un paio di modulini cinesissimi con lm2596 (stepdown) collegati all'alimentazione dell'auto (~12V) e tarati su 5v.
Funzionano, a vuoto mi danno i 5v e sotto carico scendono di pochi mV (trascurabili, credo).

Con questa configurazione riesco a dare alimentazione agli oggetti: cellulare, navigatore e arduino

Ma NON riesco a caricare le batterie del cellulare o navigatore. Riescono a stare accesi ma non caricano.

Come mai?


i ho lo stesso problema con un pannello solare autocostruito... dovrebbe produrre 6v e 120mA se non sbaglio, ma non riesco a ricaricare il cell.... nemmeno parzialmente, l' indicatore della batteria lampeggia come se caricasse, ma effettivamente la durata della batteria non aumenta...non mi interessa ricaricarla comletamente, ma almeno allungarne la durata, la batteria dura circa 20 ore, perché è vecchia, e lasciandola al sole per tutto il giorno (ad agosto) spento, dovrebbe almeno recuperare la carica che perde quando l' accendo...

AnTrea



se sono batterie di nuova generazione è assolutamente normale, non basta la differenza di potenziale per ricaricarle, ma ci vuole una procedura, infatti esistono integrati specifici che se ne occupano.  ;)

se cerchi il topic ricarica batteria dc trovi anche il link all'intergrato  ;) mi annoio mike scusa se completo i tuoi discorsi  :smiley-mr-green:


E com'è che con il 7805 riuscivo a caricarle!?
Cerco!
Arduino, MODs e DIY: blackstufflabs.com

Madwriter

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein


flz47655

#36
Feb 20, 2013, 08:47 pm Last Edit: Feb 20, 2013, 09:09 pm by flz47655 Reason: 1
A proposito di alimentatori farlocchi, avevo dei problemi col campanello, suonava da solo e cosette del genere..  :smiley-eek:

Tensione nominale dell'AC/DC Adapter 13V 1.2A continua in uscita, vado a vedere con l'oscilloscopio..



:smiley-eek-blue:

Metto un carico di 2W (una ventola per pc)



Sembra che il condensatore non tenga la carica, lo apro, trovo oltre al semplice ponte a diodi un condensatore 25v 2200uF rigonfio, lo sostituisco e..



La situazione migliora parecchio  :D

Con il carico da 2w non entra in crisi:



E uno zoom sul ripple dice che la riparazione è andata a buon fine, 0.22v di ripple, valore accettabile per un alimentatore non stabilizzato



Al campanello ho messo comunque un trasformatore stabilizzato da 12v visto che era la sua tensione, non so come mai l'avevano venduto con quella cinesata di alimentatore.. maledetta Avidsen..

Madwriter

Quote
Tensione nominale dell'AC/DC

dovevi usare un paio di cuffie non un oscilloscopio  :smiley-yell:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

flz47655

#38
Feb 20, 2013, 10:07 pm Last Edit: Feb 20, 2013, 10:12 pm by flz47655 Reason: 1
Aveva un fantastico condensatore "Cheng" http://www.chengtung.com.tw/e-pro01-1.htm la cui vita garantita è 2000 ore  :smiley-eek: poco più di 83 giorni a 85°C, alla sua temperatura di lavoro è durato un paio d'anni continuativi, anche troppo per queste cinesate

PS: le dimensioni non tornano con quelle dichiarate dal sito, probabilmente era un fake

leo72


Quote
Tensione nominale dell'AC/DC

dovevi usare un paio di cuffie non un oscilloscopio  :smiley-yell:

Ah ah ah  ;)

milvusmilvus

resuscito questa discussione prima di far danni... :D

sto lavorando al mi oprimo stand alone, vorrei alimentarlo sia a batterie che con un alimentatore... ma mi chiedevo, visto che attualmente non ho un alimentatore posso unsare un caricabbatterie?? per il' atmega, i servo, e l' lcd ci metto un l7805, che dovrebbe stabilizzare la tensione a 5v (non dovrei rischiare niente giusto?) mentre vorrei alimentare anche una fotocamera (le servono 8,4v) ho messo du2 diodi zener in serie, ma la tensione (il caricabatterie fornisce 18,5v) non scende.. come potrei fare??

ovviamente sto provando tutto sulla breeadboard, e non ho collegato ancora niente... sto usando solo il multimetro

Michele Menniti

Il caricabatterie è una cosa totalmente diversa da un alimentatore, la risposta è no.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Go Up