Go Down

Topic: Alimentatori "farlocchi"? (Read 4 times) previous topic - next topic

Simoneaudi93

#5
Feb 11, 2013, 06:28 pm Last Edit: Feb 11, 2013, 06:35 pm by Simoneaudi93 Reason: 1
tra poco provo a cambiare multimetro ma questo è di buona qualità e ho provato 5 alimentatori non penso siano tutti guasti, una domanda leo: tu li hai misurati a vuoto o hai applicato un carico?


p.s.
con il secondo multimetro ho gli stessi identici valori

BaBBuino

Ci sono alimentatori fatti male, in genere Cinesi, e non solo farlocchi, ma molto pericolosi da utilizzarsi, perchè le tensioni vengono "stimate" con un certo carico. Mancando quell'assorbimento, la tensione può salire sensibilmente, magari da 5V e galleggiare fino a 9V, con conseguenze immaginabili per Arduino (chip che frigge).

Come molti problemi qua sul forum insegnano, una alimentazione al di sopra di ogni sospetto è il primo fattore per avere progetti che funziona subito.

Adesso butto giù uno schema per Arduino che abbia un senso...

Simoneaudi93

con questo immagino che io non possa nemmeno usare un regolatore per stabilizzare la tensione, e quindi penso mi convenga prendere un nuovo alimentatore di buona qualità
1-0 per i cinesi  ]:D

Michele Menniti

Più che alimentatori quelli dei cellulari sono caricabatterie, non dimentichiamolo, per cui è anche normale che la tensione sia più elevata di quella della batteria che devono caricare e che sia anche ben stabile, e questo è un punto a loro favore. e non dimentichamo che questi caricabatterie NON sono venduti come alimentatori multiuso ma come caricabatterie da associare a modelli di cellulari o accessori ben precisi e la tensione dichiarata sul case in genere è quella di lavoro del telefono che comunque è sempre alimentato dalla batteria o dal caricabatterie mediante uno stabilizzatore interno. Se poi volete usare un apparecchio per un fine diverso da quello per il quale sono stati progettati fate pure, ma almeno abbiate il buon senso di NON lamentarvi. Come già detto altrove non è che tutto ciò che è cinese faccia schifo, ci sono aziende cinesi che producono roba seria ma, riguardo gli alimentatori a basso costo, sono delle porcherie senza alcuna forma di stabilizzazione che ha ben definito Babbuino. Con 7 volt puoi tranquillamente usare un 7805 per ottenere 5V stabilizzati, se la tensione invece è inferiore conviene ricorrere ad uno step-down che ha un'efficienza maggiore.
Riguardo la misura non so che intendi per multimetro "Buono", se gli alimentatori sono switching potrebbero lavorare a frequenze tali da rendere sballata una misurazione (l'ha già detto Leo...), quindi attenzione anche a questo.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Simoneaudi93

Grazie per il chiarimento, sarò ignorante io (sicuramente) ma se su questi caricabatterie applicano una scritta "Output: DC 5v/350mAh" da buon ignorante(appunto) che sono mi aspetto un output con quelle caratteristiche .
Poi per logica se il caricatore è a 9v e i 5v sono prodotti dal regolatore interno del cellulare penso che l'etichetta vada corretta..almeno ho imparato una cosa nuova, che non mi piace, ma è pur sempre qualcosa. Grazie a tutti.

Go Up