Go Down

Topic: Batteria + ricarica dc (Read 4 times) previous topic - next topic

sgufa

Salve a tutti. Sto sviluppando una board con atmega2560 che dovrà funzionare a 3,3V. L'intenzione è di alimentare tutto il sistema con una batteria agli ioni di litio o a polimeri di litio ricaricabile. In pratica il sistema funzionerà a batteria. Sto impazzendo per trovare un circuito che mi ricarichi la batteria quando scende sotto una certa soglia mantenendo però il sistema attivo, esattamente come avviene per i cellulari. Qualcuno mi può dare una mano?

Brunello

ci sono dei chip. tipo il TP4056, adatti a questo scopo

Si trovano anche delle schedine gia' fatte a prezzi irrisori


Michele Menniti

Sì, infatti, salvo necessità particolari conviene decisamente affidarsi alle schede specifiche; la ricarica di questi tipi di batterie non è una cosa semplicissima, esistono parametri che vanno rispettati per evitare che possano danneggiarsi o addirittura esplodere, quindi fai una ricerca tipo "caricabatterie LiPo" e trovi ciò che ti serve, in base anche alle caratteristiche della batteria che devi usare.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Madwriter


Sì, infatti, salvo necessità particolari conviene decisamente affidarsi alle schede specifiche; la ricarica di questi tipi di batterie non è una cosa semplicissima, esistono parametri che vanno rispettati per evitare che possano danneggiarsi o addirittura esplodere, quindi fai una ricerca tipo "caricabatterie LiPo" e trovi ciò che ti serve, in base anche alle caratteristiche della batteria che devi usare.

le schedine col chip indicato su, costan 2/3 dollari non conviene neanche prendersi il chip singolo :D
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

sgufa

Grazie per le risposte. Mi linkate qualche schedina tipo? Io ho solo trovato caricabatterie standalone, invece avrei bisogno di alimentare il circuito da batteria e ricaricarla eventualmente mentre il circuito è in funzione...

Madwriter

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

sgufa

...e il sistema dove lo dovrei collegare?

Michele Menniti

Ad una fonte di alimentazione da 1A o inferiore in base a quanto ti serve. P.es. non puoi impostare la scheda ad 1A e poi collegarla all'USB di un PC che eroga al massimo 500mA. La fonte di alimentazione la puoi collegare ai pin IN+ e IN-, sul lato opposto della scheda il disegno ti mostra come collegare la batteria che, a sua volta andrà collegata al circuito che devi alimentare. Il funzionamento della batteria sarà indipendente da quello del caricatore il quale sarà però sempre in funzione, ma questo non è affatto un problema per le LiPo. Se ho ben capito una di quelle resistenze la devi mettere del valore che ti serve in base alla tabella che hanno allegato e quindi in base alla corrente di carica che vuoi fornire alla tua batteria. Comunque se cerchi ne trovi altre decine e decine di link.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

sgufa

perfetto...ma il problema con questo tipo di circuito nasce quando la batteria è scarica: quando è scarica la carica avviene inizialmente a corrente bassa costante per poi aumentare gradualmente; superata una certa soglia si passa a tensione costante e solo allora il circuito verrebbe alimentato a dovere...prima no. Almeno questo è quanto ho capito dal datasheet dell'integrato...sbaglio?

Michele Menniti

Qui devi avere le idee chiare; il tuo circuito se la batteria è scarica smette di funzionare e riprenderà solo quando la batteria sarà di nuovo carica; stiamo già discutendo della cosa su un altro TOPIC, NON puoi pensare di alimentare un circuito con un caricabatterie, quindi o realizzi un sistema in tampone con un alimentatore standard e la batteria che lavora solo se manca la corrente, in questo caso devi prevedere la commutazione tra batteria e alimentatore; oppure lavori sempre a batteria e quando la batteria è scarica stai al palo.
Ora tu hai bisogno di un alimentatore per generare la corrente, di un caricabatteria per caricare correttamente la LiPo, e di una LiPo, collegati tutti e tre in serie NON puoi alimentare il tuo circuito a batteria scarica; se vuoi alimentare il circuito a batteria scarica dei organizzarlo in modo che ci sia un "contatto" diretto tra alimentatore e circuito.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Madwriter

mmm se fornicsce 1000mha e 500 li usa per caricare la batteria e 500 per alimentare il circuito?
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

Michele Menniti


mmm se fornicsce 1000mha e 500 li usa per caricare la batteria e 500 per alimentare il circuito?

Mad, lui non ha dato alcuna indicazione "in corrente", quindi intanto non sappiamo quanta ne serve, io ho detto che deve cambiare "schema" non che non può farlo..... Per cui se ci fornisce elementi più chiari sulla batteria che usa e sul consumo del circuito, possiamo pensare a studiare qualcosa. Non dimenticare che il caricabatterie prevede un ingresso a 5V e la LiPo dovrebbe essere 3,7V, quindi comunque qui bisogna avere le idee chiare altrimenti si fanno danni garantiti.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Madwriter



mmm se fornicsce 1000mha e 500 li usa per caricare la batteria e 500 per alimentare il circuito?

Mad, lui non ha dato alcuna indicazione "in corrente", quindi intanto non sappiamo quanta ne serve, io ho detto che deve cambiare "schema" non che non può farlo..... Per cui se ci fornisce elementi più chiari sulla batteria che usa e sul consumo del circuito, possiamo pensare a studiare qualcosa. Non dimenticare che il caricabatterie prevede un ingresso a 5V e la LiPo dovrebbe essere 3,7V, quindi comunque qui bisogna avere le idee chiare altrimenti si fanno danni garantiti.

teorizzavo, avendo dati più chiari si ragiona meglio, poi attenzione le lipo esplodo e lo dico per esperienza personale  :smiley-mr-green:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

Michele Menniti

Maaaaad, ben tre ore fa scrivevo:
Quote
la ricarica di questi tipi di batterie non è una cosa semplicissima, esistono parametri che vanno rispettati per evitare che possano danneggiarsi o addirittura esplodere

dov'eri a quell'epoca? :D
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Madwriter


Maaaaad, ben tre ore fa scrivevo:
Quote
la ricarica di questi tipi di batterie non è una cosa semplicissima, esistono parametri che vanno rispettati per evitare che possano danneggiarsi o addirittura esplodere

dov'eri a quell'epoca? :D

Ero nel periodo sperimenta poi studia  :smiley-sad-blue: brutta fase  :smiley-yell:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

Go Up