Go Down

Topic: [OT] Dinamo (Read 2800 times) previous topic - next topic

Madwriter

Feb 18, 2013, 03:30 pm Last Edit: Feb 18, 2013, 03:35 pm by Madwriter Reason: 1
Ciao Forum,
Vorrei costruire una dinamo giusto per sperimentare, conoscete una guida facile facile che posso seguire?


però vorrei partire da qualcosa di semplcie capire bene il concetto e poi arrivare a questo:

Oddio guardate qui:
http://www.applied-sciences.net/library/data/zoetrope-wind-turbine.pdf

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

aref91

Più che una dinamo dovresti costruire un alternatore... che è anche molto più semplice da costruire e da più soddisfazioni (almeno per me è così  :smiley-mr-green:)! In questo caso lo "sperimentare" dipende tutto dalle dimensioni stesse dell'alternatore: per fare un esempio ne puoi costruire uno piccolino anche solo usando qualche vecchio cd, fili di rame e dei piccoli magnetini NdFeB che si trovano facilmente in giro. Capirne il funzionamento è molto facile: sfrutti la forza elettromotrice indotta dal campo magnetico variabile e produci corrente alternata.

C'è un libro molto ben fatto sulla costruzione di un generatore eolico (ad asse orizzontale però) di hugh piggot, in inglese, dove è tutto spiegato molto bene, anche la costruzione dell'alternatore. Ti dico subito che cercando in rete lo trovi anche in pdf. Chiaramente poi sta a te decidere le misure che ti servono e calcolare i valori di conseguenza, perché non sono sicuro che esista una qualche guida che spieghi come costruire le cose in piccolo. Infine se hai bisogno di corrente continua non ti rimane altro che raddrizzare l'alternata (consiglio trifasica) e il giochino è fatto!

Io mi sono divertito moltissimo con questo genere di applicazioni! =)

Evviva il rinnovabile  :smiley-yell:
Fortunato possessore di un arduino uno r3

Madwriter

Esattamente volevo partire dalla dimensione di un cd,mmm niente guida passo a passo?  :smiley-roll-blue:
qual'è la differenza tra un alternatore e una dinamo ahhh forse ci arrivo una dinamo produce corrente continua un alternatore corrente alternata, so anche che un motore dc se fatto girare funziona come una dinamo, vorrei sapere che differenza costruttiva c'è fra i 2?
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

aref91

Detto in modo molto grezzo la dinamo ha come rotore la spira e come statore i magneti, quindi ha bisogno di contatti striscianti (che aumentano l'attrito e si deteriorano) che permettano alla spira di ruotare senza attorcigliamenti dei cavi e soprattutto le permettano di invertire meccanicamente i capi della spira quando questa si trova a flusso del campo magnetico invertito e perciò comincia a produrre una corrente contraria a quella di partenza (come se fosse alternata).

L'alternatore in genere è costruito al contrario: le spire rimangono ferme (statore) e ci si può permettere di collegarle con dei cavi ben saldi. Il rotore è composto da magneti che ruotando (tanto non devono essere collegati a neiente di fisso) modificano il flusso magnetico sulle spire e inducono la corrente. Niente spazzoline, nessuna roba che striscia, poco attrito (e deterioramento). L'unico svantaggio è la corrente alternata che si può facilmente raddrizzare con dei diodi. Ad esempio, se le fasi sono tre:



Fortunato possessore di un arduino uno r3

aref91

Aspetta.... intendevi differenza costruttiva tra un motorino elettrico dc e una dinamo?  :smiley-red:
In questo caso normalmente quasi nessuna, se non fosse che i motorini sono progettati (campo mangetico delle calamite, numero di spire etc) per lavorare a determinate tensioni e girare a tot rpm.
Quindi se vuoi usare un motorino come generatore dc devi controllare che, per riprodurre le condizioni ottimali per cui è stato progettato (solo un poco al contrario xD), abbia pochi rpm (dubito che tu riesca a farlo girare a 20000 giri/minuto solo con il vento) anche quando è collegato ad una tensione elevata. In questo modo se tutto va bene anche con pochi rpm arrivi ad una tensione utile in uscita.

ps giusto per capire il perché dei contatti striscianti:
http://www.youtube.com/watch?v=Xi7o8cMPI0E
Fortunato possessore di un arduino uno r3

Madwriter

ok diciamo che sulla teoria ci siamo, quindi ora ci vuole la pratica  :smiley-mr-green: quindi non è difficile convertire la corrente di un alternatore, quindi mi serve una guida alla costruizione di un adattatore  :smiley-mr-green:
nono avevi capito bene con la prima risposta  :smiley-mr-green: :smiley-mr-green:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

uwefed

Non c'é differenza costruttiva tra un motore DC e un generatore DC.

Vedo difficile la costruzione fai da te di un generatore (dinamo alternatore o cosa sia). La difficoltá é che se il campo magnetico non viene contenuto nel ferro come nel esempio citato http://www.applied-sciences.net/library/data/zoetrope-wind-turbine.pdf il rendimento é basso.

È molto meglio comprare un generatore comerciale.

Ciao Uwe

lesto

sottolineerei che un alternatore ha rendiomenti mooolto migliori di una dinamo. Non so però quanto sia efficiente le conversione in continua però...
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

aref91


Vedo difficile la costruzione fai da te di un generatore (dinamo alternatore o cosa sia). La difficoltá é che se il campo magnetico non viene contenuto nel ferro come nel esempio citato http://www.applied-sciences.net/library/data/zoetrope-wind-turbine.pdf il rendimento é basso.



Credo si trattasse solo di costruire qualcosa di hobbistico.. se si vuole aumentare il rendimento basta usare due dischi poco più piccoli di un cd ritagliati da un lamierino... dubito molto che qui si voglia costruire un generatore da 700-800 watt  :smiley-roll:
Nel qual caso si, sarebbe bene montare i magneti su due dischi conduttori:


Fortunato possessore di un arduino uno r3

Madwriter



Vedo difficile la costruzione fai da te di un generatore (dinamo alternatore o cosa sia). La difficoltá é che se il campo magnetico non viene contenuto nel ferro come nel esempio citato http://www.applied-sciences.net/library/data/zoetrope-wind-turbine.pdf il rendimento é basso.



Credo si trattasse solo di costruire qualcosa di hobbistico.. se si vuole aumentare il rendimento basta usare due dischi poco più piccoli di un cd ritagliati da un lamierino... dubito molto che qui si voglia costruire un generatore da 700-800 watt  :smiley-roll:
Nel qual caso si, sarebbe bene montare i magneti su due dischi conduttori:

voglio accendere una lampadina mi accontento  :smiley-mr-green: magari due lampadine  :smiley-mr-green:  :smiley-mr-green: fammi cercare qualche guida ho capito che non le avete  XD

"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

aref91


voglio accendere una lampadina mi accontento  :smiley-mr-green: magari due lampadine  :smiley-mr-green:  :smiley-mr-green: fammi cercare qualche guida ho capito che non le avete  XD


Eeeehh... ma così poi ti viziamo  ]:D

Guarda guarda cos'ho trovato!  ;)
http://www.instructables.com/id/Pringles-Wind-Turbine-Pleech---Version-One/?ALLSTEPS
Fortunato possessore di un arduino uno r3

lesto

#11
Feb 19, 2013, 12:14 pm Last Edit: Feb 19, 2013, 12:18 pm by lesto Reason: 1
il metodo più grezzo: prendi 2 bottiglie, tagli "capo e coda", e poi le dividi por il lungo, in modo da avere 4 "C" ora siponi 2 "C" a formre una "S" e anche le altre 2 "C" di conseguenza... avrai di risltato una struttura come quella del PDF che hai postato all'inizio ma di plastica (quindi leggera) e già fatta.

La cosa ideale sarebbe se il punto centrrale di "fissaggio" fosse una bacchetta di plastica/legno (balsa?), quindi resistente, un poco flessibile, a cui "sotto" attacchi un motorino DC..

edit: puoi usare anche un motore brushless e ti ritrovi un alternatore a 3 fasi :)

riedit: con quelloi che costa un motore ti cosiglio di usarlo, così pensi alle problematiche strutturali del setip di cui sopra

ririedit: aref mi ha preceduto
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

astrobeed

OT nel OT, però è per una buona causa.

http://www.dynamocamp.org/

Madwriter

trovato uno spunto di progetto:
http://www.supermagnete.de/ita/project337
guardate il commento in fondo di chi è  :smiley-eek-blue: è onnipresente  :smiley-yell:
"Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi..." Albert Einstein

aref91


trovato uno spunto di progetto:
http://www.supermagnete.de/ita/project337
guardate il commento in fondo di chi è  :smiley-eek-blue: è onnipresente  :smiley-yell:


:smiley-eek-blue: ma davvero!

Quel generatore dev'essere proprio 'na ciofeca... comunque sarebbe da valutare il pro/contro di usare le bobine dei relé per costruire le spire...
Mi sta tornando la voglia di costruire qualcosina.. (no, probabilmente è l'effetto esame incombente: tutto tranne che studiare!!  8))
Fortunato possessore di un arduino uno r3

Go Up