Go Down

Topic: ArduoAlarmMega / ArduoMegaAlarm (Read 17 times) previous topic - next topic

jack-vc09

Ciao Giuseppe,
avevo fatto io un pasticcio quando ho inserito l'altro diodo  :smiley-roll-sweat:, quando si fanno delle cose a una certa ora meglio non farle  :D

Comunque con l'altro diodo in serie ho 14,2V in uscita..

jack-vc09

Riguardo la scheda alimentazione postata in precendenza ho fatto delle verifiche:

  • a transistor non comandato= led acceso e in uscita ho intorno ai 14,1V

  • a transistor comandato= led spento e in uscita ho intorno ai 12,4V


Ho fatto delle simulazioni con multisim e quando comando il transistor nella simulazione ho 13,6V ma nella realtà ho 12,4V, avrei bisogno di avere i 13,6V per mantenere la tensione costante..mi aiutate a capire il perchè?

Grazie in anticipo a tutti

Federico_Paiano

#182
Dec 10, 2013, 09:06 pm Last Edit: Dec 12, 2013, 06:23 pm by Federico_Paiano Reason: 1
Quote

Ok perchè nell'altra discussione mi avevano detto di un cavo solo..quindi in questo caso devo utilizzare un cavo schermato con 4 fili per i due 9600, ma necessitano dei 12v?mentre per portare i 5v?


Con i pca9600 i cavi sono sempre due: SDA e SCL, senza bisogno di collegare i 5V e la massa, che però dovrà essere comune nell'impianto.
Sono prove che ho già effettuato sulle mie ReleDuino.
Se non hai esigenze particolari ti consiglio i p82b96, che sono come i pca9600 ma consumano molto meno.
Saluti.

Federico_Paiano

A tutti i frequentatori del forum, a tutti coloro che mi hanno aiutato e non, a tutti quelli che credono nella festa del Natale e anche a Babbo Natale.
TANTI AUGURI.

capitankevin

Ciao ragazzi e buo Natale
Sono nuovo del forum e desideravo chiedervi se vi puo interessare:
Sto sviluppando un sistema domotico con arduino e fin qua nulla di particolare.
La differenza sta nel fatto che gli impianti che vorrei gestire sono in classe energetica A
La domotica che ora sta girando e basata su PLC  l ho realizzata qualche anno fa con un mio amico e gira egregiamente ma ora per la mia tesina di 5 ITIS ho deciso di portare il sistema basato su microcontrollore.
Gli impianti da gestire sono parecchi e tra Arduino e PLC passa una differenza come tra la cioccolata ed un giro di tango
Tanto per rendervi l idea:
Caldaia a metano,stufa a pellets idro, sistema di condizionamento ad acqua con cyller,impianto di riscaldamento a pavimento con 16 circuiti 2impianti fotovoltaici da 5KW di picco 6 circuiti di irrigazione con pompa autonoma e pozzo artesiano tutti i carichi gia dervati a quadro e cablati a rele tapparelle elettriche sistema di aspirazione centralizzato piscina esterna monitorizzazione del giardino con  telecamera e video (Penso possa bastare per sperimentare qualcosa di interessante) quando ho detto al mio prof di impianti cosa volevo fare e sbiancato.
Io finora mi sto arrangiando anche se ogni tanto faccio qualche domanda stupida sul forum e poi smanettando trovo la soluzione da solo considerate che io sono un meccanico termotecnico che studia elettrotecnica e che Arduino lo ha preso in mano 2 mesi fa.
La mia proposta e:
Che ne dite se voi andate avanti con il vostro allarme sd io con la mia domotica e poi uniamo il tutto in qualcosa di veramente tosto?

Go Up