Go Down

Topic: 125khz rfid scrivibile? (Read 4509 times) previous topic - next topic

leo72

Forse gli hai cambiato ID. Ma da quel che so, non puoi scrivere dati aggiuntivi.
Se ti basta cambiare ID è un conto, se oltre all'ID devi anche memorizzarci dei dati (es. il credito che uno ha rispetto ad un servizio), non credo che si possa fare con i 125 kHz

pitusso

Quote
Forse gli hai cambiato ID. Ma da quel che so, non puoi scrivere dati aggiuntivi.


è quel che ho letto anche io.

lesto

io sapevo che nei tag passivi il codice è "stampato" harware, dato che dipende dal tipo e il numero di avvolgimenti di un materiale conduttore (vedi etichette sotto i codici a barre antitaccheggio)
Guida per principianti http://playground.arduino.cc/Italiano/newbie
Unoffical Telegram group https://telegram.me/joinchat/ALRu8ACkdTdXyz-2P7v13A

leo72


io sapevo che nei tag passivi il codice è "stampato" harware, dato che dipende dal tipo e il numero di avvolgimenti di un materiale conduttore (vedi etichette sotto i codici a barre antitaccheggio)

Ho letto che alcuni tag 125 kHz sono programmabili, ma programmi solo l'ID. Forse è come nei dispositivi I2C, dove puoi modificare una parte del codice mentre l'altra è fissata in hardware. Ma non ho mai usato questo genere di dispositivi, sto solo facendo supposizioni.

lesto

bhe comunque in teoria si dovrebbe poter simulare un tag 125KHz con un arduino...
Guida per principianti http://playground.arduino.cc/Italiano/newbie
Unoffical Telegram group https://telegram.me/joinchat/ALRu8ACkdTdXyz-2P7v13A

cece99

io so che si può simulare con un attiny..... mi sono appena arrivati 10 attiny85 per i miei esperimenti, quando ho tempo provo a costruirci un tag RFID e poi lo leggo con il mio lettore seeedstudio.
Stay tuned ;)
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono<br />  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

lollotek

ciao, io prima lavoravo nell'ambito dell'rfid.
secondo me se è un semplice apriporta, e quindi sarà un tag a 125Khz (la forma del tag non conta, in fin dei conti quello è solo un rivestimento, devi vederne l'applicazione).
Questi tag tipicamente sono pre programmati a chiave univoca, ma ci sono anche quelli riprogrammabili. E' quindi possibile leggere l'id di una tessera e copiarlo in una nuova, creandone un clone indistinguibile per l'apriporta.
Noi utilizzavamo questo:
http://www.inoutsrl.it/products/products.asp?IDCat=19&IDProd=49
Devi anche procurarti le card da programmare, credo che le 5556 siano quelle che fanno al caso tuo.

Testato

ma sono "one time programming" o riscrivibili ?
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

lollotek


ma sono "one time programming" o riscrivibili ?


le 5556 le puoi riprogrammare a piacere

mc1976

Ciao a tutti!
Scusate se riapro, forse sono anche un po' off topic, ma non riesco a venirne a capo...
Ho delle card a 125khz su cui è stampato il numero di badge (Es. 320). Se passo la card dal rilevatore presenze aziendale, questo visualizza sul display il numero 320 e lo scrive in un database utilizzato da un software di rilevazione presenze.

Adesso vorremmo gestire autonomamente il tutto e ho un problema che riassumo brevemente:
riesco a leggere le card con Arduino, ma il numero che ricavo non è, ad esempio, il 320 ma il 3136 (ricavato dall'hex letto con arduino). Per paura di aver sbagliato, ho acquistato un reader/writer usb con relativo software, ma leggo sempre il 3136...

Qualcuno ha esperienze in merito? L'unica cosa che mi viene in mente è che sui rilevatori presenze ci sia qualche algoritmo che trasforma l'id del badge (es. 3136) in un numero tessera (n. 320).

Grazie a tutti!!!!

Go Up
 


Please enter a valid email to subscribe

Confirm your email address

We need to confirm your email address.
To complete the subscription, please click the link in the email we just sent you.

Thank you for subscribing!

Arduino
via Egeo 16
Torino, 10131
Italy