Pages: [1]   Go Down
Author Topic: Arduino + Fermodellismo cosa può nascere?  (Read 1308 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Italia - city: Taranto
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 5
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Salve a tutti
Mi presento, mi chiamo Giovanni, e scrivo da Taranto, una città della regione Puglia. Sono un'appassionato di ferrovie da moltissimi anni, e pratico il fermodellismo solo in parte (vi spiegherei le varie motivazioni, ma non sarebbe corretto per la netiquette), al momento non posso passare al digitale, tra l'altro mi sembra solo una stupida spesa, e quindi vorrei unire arduino al mondo del Fermodellismo.
Vi illustro un mio progetto, sto restaurando una locomotiva diesel in scala H0, è molto vecchia, anni 70/80, e la vorrei aggiornare al passo coi tempi con le nuove ed superaccessoriate locomotive di oggi (che tra l'altro costano l'ira di Dio, e devi avere tanti tipi di accessori aggiuntivi per farla funzionare), penso che con arduino di poterla sonorizzare, e allo stesso tempo farla funzionare in analogico, mi è stato consigliato arduino. Conosco bene il C++. So che per l'integrato di arduino questo è banale, ma non è detto che in futuro voglia inserire il dispositivo fumogeno e programmarlo con arduino. Ringrazio in anticipo le buone anime che mi aiuteranno e consiglieranno in questa mia nuova avventura.
Logged

Giovanni
W LE E636
Socio lavoratore A.T.S.P. N°111
W I METALLICA

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 131
Posts: 10474
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

arduino di per se non possiede abbastanza risorse per suonare qualcosa oltre al midi, ma ne ha abbastanza per gestire un chip appostito... cerca MP3 shield.
Ovvio che un'arduino non ci starà sul treno, quindi dovrai prendere gli schemi di arduino e della MP3 shield (tutto diasponibile su internet liberamente) e usarli per fare una tua schedina apposita (guarda questo mp3 shield, come vedi la maggior parte è spazio "vuoto" https://www.sparkfun.com/products/10628) cert non è facile saldare i componenti di quelle dimensioni... ti conviene prima fare qualcosa di funzioante e poi vedere se ne vale la pena di replicare il tutto in piccolo.

Quote
al momento non posso passare al digitale
?? arduino è digitale, ma magari mi sfugge qualcosa sul ferrimodellismo smiley

Quote
e allo stesso tempo farla funzionare in analogico
forse intendi che il motore è un elettrico brushed? non capisco.
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22813
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma quant'è grande un modellino in scala H0?
Logged


Selvazzano Dentro - Padova
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 45
Posts: 1415
"Chi sa fa, chi non sa insegna"
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Complimenti, ho visto il lavoro fatto sulla carrozza "Centoporte"!

Certo devi essere proprio appassionato...

Cosa si può fare con Arduino?

Potresti, ad esempio, aggiungere una "intelligenza" a bordo in modo che al passaggio nei pressi di un punto del circuito la motrice rallenti oppure acceleri da sola.

Questo punto potrebbe essere un LED ad infrarosso collegato ad un segnale di rallentamento.

E' solo un esempio dei tanti possibili.
Logged

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 131
Posts: 10474
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lo scartamento (distanza delle rotaie) è di 16,5 mm, la lunghezza di un convoglio è di circa 15cm (poi dipende dal tipo di convoglio), ed un altezza di 5/6 cm

quindi la scheda si deve sviluppare in lunghezza/altezza invece che in larghezza. se le rotaie sono elettrificate (mi pare 12Vcc) si può alimentare arduino usando un comune regolatore di tensione ma con dei condensatori a filtro dei motori
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Italia - city: Taranto
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 5
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lo scartamento (distanza delle rotaie) è di 16,5 mm, la lunghezza di un convoglio è di circa 15cm (poi dipende dal tipo di convoglio), ed un altezza di 5/6 cm

quindi la scheda si deve sviluppare in lunghezza/altezza invece che in larghezza. se le rotaie sono elettrificate (mi pare 12Vcc) si può alimentare arduino usando un comune regolatore di tensione ma con dei condensatori a filtro dei motori

Ciao Lesto,
Beh a quanto ho notato di fermodellismo lo conosci, bene, allora chiedo scusa in anticipo di non essermi espresso meglio.
Facendo due conti, un lokmouse della Roco, si è vero che costa poco, ma non ha molte funzioni, a confronto di una centralina professionale, ma in fondo è il prodotto con il "miglior" qualità/prezzo. Poi devo acquistare molteplici centraline DCC da 8 poli da installare su tutte le motrici in mio possesso, è qui il prezzo aumenta. Senza parlare poi che non ho un plastico, quindi ogni tanto per far girare i modelli mi devo recare nella sede della mia associazione, che dista da casa mia un bel pò di Km, dato che si trova quasi fuori città (sulla strada per Reggio C. in poche parole le O.M.R. Taranto stesse sono la nostra sede).
Quindi vorrei trovare una soluzione alternativa a questo, lo so che arduino è digitale, ma (almeno credo), che non necessiti di apparati esterni per funzionare, una volta programmato e collegato rimane li.
La locomotiva di cui parlo è una D445 1041 LIMA, con motore "G", quindi c'è un bel po di spazio al suo interno. Facendo due conti dovrebbe farcela ad entrare... Per la tensione, so che arduino funziona solo sui 5V, quindi sono alla ricerca di una soluzione anche a questo problema.
Logged

Giovanni
W LE E636
Socio lavoratore A.T.S.P. N°111
W I METALLICA

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 131
Posts: 10474
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

no, non ne so, ho solo in casa una locomotrice H0 che una volta ho fatto andare alimentando il tutto con un alimentatoreda cellulare, friggendolo (in teoria avrebbe dovuto reggere, ma una recente discussione su questo forum insegna che non bisogna fidarsi dei valori stampati su quei cosi).
Al resto pensa google (e wikipedia inglese http://en.wikipedia.org/wiki/HO_scale)

Comunque quel lockmouse è un DCC, ovvero un Digital Command Control, un protocollo per comunicare e alimentare le locomotive (http://it.wikipedia.org/wiki/Digital_Command_Control)
ora, da google "arduino DCC" et voilà il primo risultato:
http://opendcc.sourceforge.net/

il progetto diviso in due: OpenDCC che è la stazione che alimenta le rotaie e invia i comandi; e la OpenDecoder che invece è la centralina da mettere sul treno per interpretare i comandi e pilotare il treno.
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Italia - city: Taranto
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 5
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

no, non ne so, ho solo in casa una locomotrice H0 che una volta ho fatto andare alimentando il tutto con un alimentatoreda cellulare, friggendolo (in teoria avrebbe dovuto reggere, ma una recente discussione su questo forum insegna che non bisogna fidarsi dei valori stampati su quei cosi).
Al resto pensa google (e wikipedia inglese http://en.wikipedia.org/wiki/HO_scale)

Comunque quel lockmouse è un DCC, ovvero un Digital Command Control, un protocollo per comunicare e alimentare le locomotive (http://it.wikipedia.org/wiki/Digital_Command_Control)
ora, da google "arduino DCC" et voilà il primo risultato:
http://opendcc.sourceforge.net/

il progetto diviso in due: OpenDCC che è la stazione che alimenta le rotaie e invia i comandi; e la OpenDecoder che invece è la centralina da mettere sul treno per interpretare i comandi e pilotare il treno.

Caro Lesto, conosco questo... Solo che sto cercando un'alternativa al digitale completo...
Logged

Giovanni
W LE E636
Socio lavoratore A.T.S.P. N°111
W I METALLICA

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 131
Posts: 10474
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

dok, puoi prendere duew moduli radio a 433MHz (circa 5€ l'uno, uno lo prendi solo TX, ovvero trasmittente e uno solo RX, ovvero ricevente)

Li puoi usare come fossero delle seriali (che possono perdere/sbagliare un dato ogni tanto, ma a quelle distanze non credo che avrai problemi... sono le stesseTX/RX usate nei cancelli).

Ora, immagino che i motori siano brushed.. quindi puoi usare un ponte H (vedi L293D, molto famoso ma non è detto chevada bene, servono più specifiche sui motori) per controllare i motori, per esempio.

la TX la collechi con un chip FTDI TTL 5v/USB al pc, e ti fi un'interfaccina per mandare i comandi.. oppure memorizzi una serie di comandi su arduino, o su una SD (e quindi non ti servono nemmeno le TX/RX)
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Italia - city: Taranto
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 5
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

dok, puoi prendere duew moduli radio a 433MHz (circa 5€ l'uno, uno lo prendi solo TX, ovvero trasmittente e uno solo RX, ovvero ricevente)

Li puoi usare come fossero delle seriali (che possono perdere/sbagliare un dato ogni tanto, ma a quelle distanze non credo che avrai problemi... sono le stesseTX/RX usate nei cancelli).

Ora, immagino che i motori siano brushed.. quindi puoi usare un ponte H (vedi L293D, molto famoso ma non è detto chevada bene, servono più specifiche sui motori) per controllare i motori, per esempio.

la TX la collechi con un chip FTDI TTL 5v/USB al pc, e ti fi un'interfaccina per mandare i comandi.. oppure memorizzi una serie di comandi su arduino, o su una SD (e quindi non ti servono nemmeno le TX/RX)

Ciao Lesto, mi va bene come configurazione, ma sai, purtroppo sono un pò ignorante in materia, se potresti gentilmente e cortesemente, illustrarmi passo passo cosa fare e cosa acquistare, te ne sarei infinitamente grato. Comunque il motore in questione è il classico motore "G" (se non si chiamano brushed in gergo tecnico), le informazioni sono qui del motore in questione http://www.miol.it/stagniweb/rr02.htm

Bisogna tenere conto che, spesso si cambia la polarità con il trasformatore...
Logged

Giovanni
W LE E636
Socio lavoratore A.T.S.P. N°111
W I METALLICA

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 131
Posts: 10474
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

si, quella tipologia di motori è detta Brushed(spazzole) appunto per la presenza delle spazzole, e la polarità si cambia per invertire il senso di marcia, cosa non più necessaria usando un ponte H smiley

con il ponte H comandi sia la velocità che la direzione, alle rotaie fornisci sempre il 100% di potenza, e poi scegli quanto usarne col ponte H e arduino smiley

il problema ora è capire quanto assorbe il tuo motore, dovresti procurarti un multimetro, metterlo in serie al motore, e misusrare l'assorbimento di corrente di picco (motore in stallo).

dunque, vistele dimensioni un arduino UNO, poi lo trasformerai in stand-alone con una mille-fori (la board arduino più piccola è 1.8cm che non ci sta credo, quindi devi farti la board da solo) e puoi usare la base arduino se nza chip che ti rimane con un altro chip o come ponte USB/seriale

ma tu che altro vuoi fare? accendere led? altro? di solito i  componenti costano meno della spedizione, quindi meglio prendere tutto insieme smiley
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Italia - city: Taranto
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 5
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si devo inserire anche l'illuminazione, spero che il kit del dispositivo fumogeno costi poco, altrimenti, mi va bene solo sonorizzata ed illuminata. Grazie mille per la delucidazione, sai non sono molto esperto nel campo, nonostante questi piccoli motorini non hanno segreti per me, comunque presto ti faccio sapere i risultati... Grazie mille per l'aiuto.  smiley
Logged

Giovanni
W LE E636
Socio lavoratore A.T.S.P. N°111
W I METALLICA

Pages: [1]   Go Up
Jump to: