Go Down

Topic: Sensore di temperatura collegato con 10m di filo (Read 21245 times) previous topic - next topic

alberto39

michele è successo una cosa molto molto brutta.  =(  =(
Si è rotto il sensore, cioè si  è rotto dalla inizio il pin dell'alimentazione del sensore.  =(   =(
Se compro un nuovo sensore(LM35CAZ) posso usare il risultato di questa discussione o devo fare di nuovo tutte le prove?
Visto che lo devo comprare di nuovo che cosa mi consigli compro un LM35CAZ o quello che mi dicevate  all'inizio della discussione?
Il mio obbiettivo e misurare le temperature sotto zero che si trovano fuori casa mia a Torino.
ringrazio a tutti quelli che hanno dato un contributo a questa discussione, ringrazio michele per l'aiuto dato.
Spero di provare il più presto possibile il sketch e dare una buona fine a questa discussione.  =(  =(  =(


Michele Menniti

un domani che la racconterò, se non ci fosse la testimonianza di queste 17 pagine, non mi crederebbe nessuno :smiley-eek-blue: :smiley-eek-blue: :smiley-eek-blue:
- Le prove di qs hanno dimostrato che ogni sensore, pur identico all'altro, ha le proprie tolleranze, il che significa che ora bisognerà verificare, ovviamente con tutta una serie di misure, che differenza c'è tra il nuovo e quello che hai rotto :smiley-sweat:
- D'altra parte il lavoraccio è fatto quindi le cose che sappiamo sono certe, allora queste misure le puoi fare direttamente con il nuovo sketch, basterà variare opportunamente la costante "corr", per ottenere  letture precise, quindi niente drammi.
- Sin dall'inizio si è parlato di un range -5°C +40°C, che andrebbe benissimo nel centro-sud, mentre penso che a Torino si possa arrivare tranquillamente a -10-12°C, questo significa che potresti andare fuori range negativo, cioè arriverai ad una misura minima, oltre la quale avrai sempre lo stesso valore, mettiamo che sia -8°C il minimo del range, fino a questa temperatura avrai dati reali, oltre (-9°C in giù), leggerai sempre -8°C. Però il fatto che abbiamo (almeno su quello che hai rotto) un correttivo di 120, fa sperare che tu possa arrivare a -10°C, poi bisogna vedere la linearità.
- Il mio consiglio è di comprare l'identico sensore usato finora, per non buttare al vento due mesi di prove e lavoro, visto che in un paio di giorni, potresti essere operativo
- Se invece il cuore ti porta a comprare un sensore diverso, sia ben chiaro che devi trovare un altro Virgilio (tu saresti Dante....) che ti accompagni con pazienza e passione nel tuo prossimo viaggio all'inferno, io HO GIA' DATO!!!!
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

alberto39


Beh, forse forse forse ce l'abbiamo fatta $) $) $)
In allegato il solito doppio grafico: in alto l'immagine delle rilevazioni fatte sulla base dei calcoli reali; in basso invece ho applicato un correttivo per poter sovrapporre le due misure, io direi che possiamo tranquillamente dire di aver raggiunto un risultato eccellente!! XD
Ciò che ora devi fare è caricare nell'Arduino lo sketch modificato, PERSONALIZZATO per la tua situazione, e cominciare a confrontare le misure con quelle reali; in pratica ora Arduino ti fornirà la temperatura reale, calcolata sulla base della nostra sperimentazione, e potrai confrontarla direttamente con quella che rileverai con altra strumentazione; chiaramente NON avrai mai la perfetta corrispondenza, ci sono sempre le variazioni di tolleranza, ma non sono tutte addebitabili al sensore, nenanche gli altri termometri hanno tutta questa precisione, quindi penso che puoi affidarti al tuo termometro con ragionevole fiducia.
Non sono un programmatore e non ho avuto modo di testare lo sketch, spero che qualche esperto passi da qui e ci dica come correggerlo e migliorarlo, verifica almeno se il formato visualizzato è XX.YY°C e se la corrispondenza delle misure c'è.
Code: [Select]
int tempPin = A0;  //inizializzazione del pin di Arduino
float lettura = 0; // impostazione valore iniziale della variabile
int media = 30; //n° letture per calcolo media
float temp = 0.00; //inizializzazione della variabile temperatura
float aref = 1.07; // valore in V misurato sul pin ARef
float corr = 0.120; //correttivo calcolato sperimentalmente
/*
aref: La misura dell'ARef è fondamentale ai fini della precisione dei calcoli.

corr: In base al data-sheet il valore rilevato dovrebbe essere di 150mV in più
di quello reale, quindi 15°C. Il correttivo parte da questo valore (150)
e viene calcolato sperimentalmente sulla base della media della differenza
delle misure effettuate sull'intera gamma.
*/
void setup()
{
  Serial.begin(9600); //apertura porta seriale, set della velocità a 9600 bps
  analogReference(INTERNAL); //setta il riferimento interno a 1,1V
}

void loop()
{
lettura = 0; //azzera il totalizzatore
for (int i = 0; i < media; i++) {
lettura += analogRead(tempPin); //totalizza tutti i valori letti dall'ADC
}

lettura = lettura / media; //calcolo del valore medio di lettura
temp = (aref / 1024 * lettura - corr) * 100.00; //calcolo della temperatura
  Serial.print(temp); //stampa della temperatura
  Serial.println("°C");
delay(1000); //pausa di un secondo tra le letture
}



Ciao a tutti dopo un mese pieno di impegni, oggi mi è arrivato a casa il sensore(non è uguale a quello che ho rotto ma forse simile) ho preso un LM35CZ, cosi ho caricato il sketch il frutto di tanto lavoro(questo qua sopra) ed ho fatto le misurazione con il ghiaccio nella monitor seriale ho 0 gradi, che vuol dire che il sketch è buono pure per questo sensore??

Michele Menniti

ciaaaaao, stavamo scarsi e preoccupati!!!!! tutto bene? :)
la risposta è "ni"; teoricamente potrebbe essere che i due sensori rispondano in modo identico, perché sono di qualità, infatti costano un botto $), ma la conferma la puoi avere solo facendo misurazioni sull'intero range ed avendo sempre un buon termometro di riferimento. Se ora sei tornato a Torino non dovresti avere difficoltà a portarlo fuori da balcone per leggere anche temperature sotto lo 0. Speriamo bene, altrimenti bisognerebbe ricominciare tutto il casino del mese scorso.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html


leo72



ricominciare tutto il casino del mese scorso.


:smiley-eek:

17 pagine per un sensore sono tantine, effettivamente..  ]:D

Michele Menniti

no ragazzi, non abbiate timore, proprio non ce la farei. Ormai la cosa si risolve chiaramente, peccato non lo si possa fare, altrimenti eliminando tutti i post inutili (alla causa, non in assoluto), si potrebbero estrapolare poche pagine con prove serie e analisi fatte bene, con tanto di grafici. Ad Alberto ora basterà riguardarsi i punti salienti delle prove, ripeterle e farsi due conti. Al limite posso fare i conti io, ma certamente non starò a ridettargli tutte le prove da fare. A me ora basterebbe avere una decina di misure a varie temperature nel range, con un valore di riferimento assoluto, dato da un termometro preciso, e non avrei alcuna difficoltà a confermare/variare lo sketch attuale.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Go Up