Go Down

Topic: Incisione laser PCB (Read 13859 times) previous topic - next topic

Michele Menniti

Quanto costa quella stanza a luci rosse :D?
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

pighixxx


Quanto costa quella stanza a luci rosse :D?


:D
una cifra a 5 zeri...
(mi sembra 115.000€)

Michele Menniti

5 zeri nel senso 000,00?
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

pighixxx


5 zeri nel senso 000,00?


00,000 in millesimi, come la benzina  :D
A proposito il laser ha 30W in fibra.

gingardu


Girando su youtube mi sono imbattuto in alcuni video riguardanti il taglio con laser di alcuni metalli, allora mi sono chiesto "perchè non fare la stessa cosa sul rame per ottenere pcb ?"
Credete sia possibile incidere pcb con laser tipo questo http://nuke.astrolabi.com/LASERCO250W/tabid/475/Default.aspx ?



mah non vedo la necessita di operare con cose di una pericolosità incredibile come un laser ( per gli occhi)

ci sono molti sistemi quasi innocui per fare pcb 
al massimo prenderei in considerazione una cnc   hobbistica che per i pcb  e abbastanza "semplice/poco costosa"   magari con  vetronite ramata e pre_stagnata 
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

pighixxx



mah non vedo la necessita di operare con cose di una pericolosità incredibile come un laser ( per gli occhi)

ci sono molti sistemi quasi innocui per fare pcb 
al massimo prenderei in considerazione una cnc   hobbistica che per i pcb  e abbastanza "semplice/poco costosa"   magari con  vetronite ramata e pre_stagnata 


Ho una cnc e posso assicurarti che un bulino mi dura 1 circuito (e non costano poco). Sicuramente sbaglio io qualcosa!  :D
Inoltre, uno dei problemi più grossi del "creare" un pcb con la cnc è la planarità del pcb; so che esistono degli accessori apposta ma a questo punto non so se il gioco vale la candela (costi, velocità di esecuzione, etc).

astrobeed


Sicuramente sbaglio io qualcosa!  :D


Direi proprio di no.
Ma nessuno si fa mai la domanda come mai tutti quanti realizzano pcb tramite fotoincisione e/o toner transfer, ottenendo risultati ottimi, e solo pochi "nerd sfigati" cercano a tutti i costi il modo alternativo improbabile, costoso e difficilmente realizzabile ?

niki77

La cnc è ottima per forare e scontornare, ma incidere non è per niente conveniente!
Pero un bulino a circuito è decisamente troppo  :smiley-eek-blue:
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

pighixxx


La cnc è ottima per forare e scontornare, ma incidere non è per niente conveniente!
Pero un bulino a circuito è decisamente troppo  :smiley-eek-blue:


Si hai ragione, però parlo per esperienza personale e come ho ammesso sicuramente sbaglio qualcosa (velocità lavorazione, rotazione mandrino, etc).
Non nego di avere fatto qualche esperimento e avere ottenuto qualche buon risultato ma, come già detto, il gioco non vale la candela.
Alla fine la tecnica migliore per realizzare DIY un pcb (sempre per esperienza personale) è con il toner transfer; domani mi arriva tutto il materiale per produrre i PCB con questo metodo: http://www.electrodragon.com/w/index.php?title=Etch_PCB
Vi terrò al corrente...

pelletta

Non capisco il beneficio di questo kit.
C'è il dry film (photoresist) che per essere fissato sulla basetta ha bisogno della laminatrice.
Una volta steso va fatta prima l'esposizione della basetta con il master sul bromografo, in seguito occorre fare lo sviluppo e successivamente la corrosione.
La mia perplessità riguarda proprio il dry film: se occorre comunque la laminatrice basterebbe fare il toner transfer senza usare quella pellicola con altri 20 passaggi...
Mah

pighixxx


(cut)
La mia perplessità riguarda proprio il dry film: se occorre comunque la laminatrice basterebbe fare il toner transfer senza usare quella pellicola con altri 20 passaggi...
Mah


Guarda, non ho mai provato e quindi ti direi una cosa per un'altra.  :D
Domani ho tutto in casa (a proposito ho comprato qualche decina di metri di dry film, chi ne vuole un po' me lo chieda - a gratis) e incomincerò a sperimentare; Quello che mi ha stupito è la qualità finale del PCB (conoscendo gli "how to" che il tipo crea), dai un'occhiata al tutorial del toner transfer...
-non trovo la faccina che vomita.

uwefed

#26
Mar 19, 2013, 11:20 pm Last Edit: Mar 19, 2013, 11:41 pm by uwefed Reason: 1

Non capisco il beneficio di questo kit.
C'è il dry film (photoresist) che per essere fissato sulla basetta ha bisogno della laminatrice.
Una volta steso va fatta prima l'esposizione della basetta con il master sul bromografo, in seguito occorre fare lo sviluppo e successivamente la corrosione.
La mia perplessità riguarda proprio il dry film: se occorre comunque la laminatrice basterebbe fare il toner transfer senza usare quella pellicola con altri 20 passaggi...
Mah

Mah, io mi comprerei le schede presensibilizzate. Tutto il resto mi sembra una lavorazione inutile. Non vedo il vantaggio della dry film eccetto che posso incidere materiali non reperibili presensiblizzati. Ma per questo esite anche la fotolacca in bomboletta.
Ciao Uwe

pelletta

Aspetta a dare via il dry film... ne userai un bel pò per fare le varie tarature ;)
Non sono pochi gli aspetti che non devi sottovalutare:
1 - temperatura per il fissaggio del dry film;
2 - tempo di esposizione;
3 - concentrazione della soluzione di sviluppo.

Dalle foto che ha messo il tipo si vede che non usa un bromografo, ma due lampadine messe un pò a membro di canide; spero hai un bromografo anche autocostruito.
Una volta fatti tutti i test e trovati i parametri giusti, le condizioni devono essere sempre ripetibili in futuro

pighixxx


Aspetta a dare via il dry film... ne userai un bel pò per fare le varie tarature ;)
Non sono pochi gli aspetti che non devi sottovalutare:
1 - temperatura per il fissaggio del dry film;
2 - tempo di esposizione;
3 - concentrazione della soluzione di sviluppo.

Dalle foto che ha messo il tipo si vede che non usa un bromografo, ma due lampadine messe un pò a membro di canide; spero hai un bromografo anche autocostruito.
Una volta fatti tutti i test e trovati i parametri giusti, le condizioni devono essere sempre ripetibili in futuro


Si ce l'ho.
Tra l'altro il tipo dice che l'esposizione varia dal minuto ai 30 minuti in base al tipo di esposizione...  :smiley-roll-blue:
Ti dico la verità! L'ho acquistato perchè sono troppo curioso.

Domani vado dall'amico col laser per testare un PCB serio; Se tutto è ok vi aggiorno su queste pagine, anche perchè c'è la remota possibilità di avere PCB per una pipa di tabacco.  :D

uwefed

Dopo che hai laser-ato un PCB misura la resistenza tra le piste. Mi incuriosisce il valore.
Ciao Uwe

Go Up