Go Down

Topic: Evitare input a chip spento (Read 3986 times) previous topic - next topic

astrobeed


Allora non capisco come faccio a pilotare i relè a 12v comandando un npn da un pin dell'attiny.


Perché il relè è collegato al collettore e l'emittore è collegato a GND.

Michele Menniti

#46
Mar 19, 2013, 02:44 pm Last Edit: Mar 19, 2013, 03:14 pm by Michele Menniti Reason: 1
Te l'ha spiegato anche prima, ci deve essere una differenza di potenziale di 0,7V tra Base e Emettitore, se l'Emettitore non è direttamente collegato a massa ed al Collettore mandi 12V questa situazione NON si può verificare ed il transitor non conduce.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

erpomata

Bè non era così chiaro.
Quindi immagino sia impossibile fare quello che vorrei fare  :)
http://www.paologiammarco.it
http://www.valentinamagni.it

Michele Menniti

Senti, la chiarezza di una spiegazione non si misura SOLO dal fatto che tu possa averla compresa o meno. Per comprendere qualcosa di tecnico bisogna avere un minimo di nozioni tecniche, altrimenti uno può spiegartelo in mille modi differenti.
Purtroppo qui sul Forum molti commettono l'errore di pensare di poter imparare l'elettronica o la programmazione semplicemente facendo domane a chi ne sa di più, non è così. Una materia per essere compresa va studiata dalle basi essenziali.
Se tu non hai la più pallida idea del funzionamento di un transistor è chiaro che una spiegazione lampante come quella di Astro non la capisci. La prova? Io ho capito benissimo la prima parte e non ho capito una mazza sulla storia dell'amplificazione, il motivo è semplice: so cos'è la Vbe e come si pilota a switch un NPN e poi non so altro.
Quindi attenzione ai facili giudizi caro erp ;)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

erpomata

Ma io non ho dato giudizi ho solo detto che la tua spiegazione mi è più chiara di quella di astro.
Per esempio dalla tua spiegazione ho imparato che:


... ci deve essere una differenza di potenziale di 0,7V tra Base e Collettore...


Se ho offeso qualcuno chiedo scusa ma i forum esistono anche per imparare e se qualcosa non la capisco la chiedo e scelgo l'informazione che mi è più chiara.
Comunque vabè mi studio lo sleep dl micro e lascio perdere quest'idea.

Grazie a tutti.
http://www.paologiammarco.it
http://www.valentinamagni.it

Michele Menniti

non hai offeso nessuno, hai capito meglio ciò che ho detto io perché tra ignoranti ci si capisce più facilmente :D Astro non c'entra nulla con noi  :)
Quando ieri ti sconsigliavamo la storia del transistor era perché per pilotare 12V con un segnale di 5V, di transistor te ne servono due, un npn ed un pnp, a quel punto ti imbordllisci così tanto che non ha significato, tutto qui. Leggiti il topic che ti abbiamo linkato, cedrai che è estremamente semplice da implementare. Buon lavoro XD
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

erpomata

http://www.paologiammarco.it
http://www.valentinamagni.it

astrobeed


Per esempio dalla tua spiegazione ho imparato che:

... ci deve essere una differenza di potenziale di 0,7V tra Base e Collettore...



Michele ha commesso un errore di distrazione, i circa 0.7V devono essere presenti tra base ed emittore per consentire alla relativa giunzione di polarizzarsi e mettere in conduzione il collettore con l'emittore.
Se hai 12V diretti sul collettore e il carico è sull'emittore ne consegue che quest'ultimo si trova ad una tensione molto prossima a 12V e di conseguenza per ottenere la polarizzazione della base ti servono quasi 12V, se non 12.7 V.


erpomata

A questo punto potrei provare ad alimentare il transistor direttamente dalla batteria dell'auto?
Cioè prima del 7805? Ovviamente con una resistenza.
http://www.paologiammarco.it
http://www.valentinamagni.it

Michele Menniti

L'ho detto che noi non c'entriamo niente con te :D correggo la "spiegazione".

erp: no, perché tu vuoi spegnere il micro, se piloti il TR con i 12V glieli appioppi sempre
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

erpomata

E no.
La tensione se manca manca anche al 7805.
http://www.paologiammarco.it
http://www.valentinamagni.it

astrobeed


A questo punto potrei provare ad alimentare il transistor direttamente dalla batteria dell'auto?
Cioè prima del 7805? Ovviamente con una resistenza.


Se ti dico che con un partitore in ingresso da quasi 100k non ti serve nessun transistor perché la corrente che passa è meno di 10 uA, il micro manco se ne accorge, che ne pensi ?

erpomata

Che quoto Michele


L'ho detto che noi non c'entriamo niente con te :D ...
http://www.paologiammarco.it
http://www.valentinamagni.it

Michele Menniti

#58
Mar 19, 2013, 03:18 pm Last Edit: Mar 19, 2013, 03:30 pm by Michele Menniti Reason: 1
Astro, il data-sheet dice che un pin tollera una tensione max pari a VCC+0,5V, mi pare di aver letto così; quindi io sarei portato a dedurre che a micro non alimentato potrei mandare al massimo 0,5V. Secondo ciò che dici tu il problema in realtà non sarebbe la tensione ma la corrente che scorre nel pin del micro, quindi se ad un micro spento applico 5V con una corrente limitata a circa 5-10µA non succede assolutamente nulla?

@ erp: se Astro dà conferma di quanto mi pare di aver capito allora ti basta semplicemente moltiplicare x10 il valore delle R del partitore e risolvi il problema, ma è meglio aspettare le sue spiegazioni.... ;)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

astrobeed


Astro, il data-sheet dice che un pin tollera una tensione max pari a VCC+0,5V


Questo perché ci sono i diodi di clamping che mettono in corto con Vdd/Vss le tensioni maggiori, o minori, di 0.5V rispetto alle alimentazioni, come già spiegato in altri topic l'importante è limitare la corrente che scorre attraverso questi diodi a pochi mA, dopo di che non ha alcuna importanza se al pin, tramite opportuna resistenza, applichiamo 5V o 1000V :)

Quote

, mi pare di aver letto così; quindi io sarei portato a dedurre che a micro non alimentato potrei mandare al massimo 0,5V.


Quello che succede è che attraverso i diodi di clamping vai ad alimentare il micro, ovvero se applichi 5V ad un pin, con micro non alimentato, in realtà è come se lo alimenti con 4.5V e lui comincia a funzionare, il problema è nella limitata portata in correte di questi diodi e i conseguenti danni che ne possono derivare se viene superato questo limite, molto facile se oltre al micro stesso ci sono dei carichi da alimentare, p.e. dei led .
Va da se che applicando 5V con pochi uA a disposizione, più ne assorbi e più crolla la tensione sul partitore, il micro non si accende e non succede nulla, infatti un ottimo modo per evitare il problema del current leakage, questo è il suo corretto nome tecnico, è proprio inserire elevati valori resistivi in serie agli input, ovviamente compatibilmente con le caratteristiche tecniche del circuito.
Altro modo, molto usato in ambito industriale e mi pare già indicato in questo topic, è usare la logica negativa mettendo un diodo in serie al pin, anodo verso il pin, e tenere lo stesso ad uno logico tramite una pull up, quando il diodo viene connesso a GND va in conduzione e chiude la pull up a gnd portando l'input a zero logico, quando in ingresso al diodo c'è una tensione positiva, anche molto alta, questo non conduce e l'input vede uno logico.


Go Up