Go Down

Topic: ATMEGA644 in standalone non parte con alimentazione esterna (Read 3990 times) previous topic - next topic

superzaffo

Ecco quello (in teoria) corretto.

leo72


superzaffo

al DTR del convertitore usb-seriale.
E' un pcb con un MC200x (non ricordo il modello esatto).

Michele Menniti

Se usi l'USO e tieni il 7805 spento, anche se c'è il diodo tra out ed in è possibile che tu abbia guastato il 7805, quindi prova ad eliminare l'USB (per ora) e sostituire il 7805
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

superzaffo

Capisco... Questa sera proverò.
Un altro indizio... Se io accendo il tutto con il 7805 poi collego l' usb... tutto parte... se poi tolgo l' usb, il tutto continua a funzionare.
Vedremo dopo il cambio del 7805.
Intanto grazie

leo72

Oppure metti un diodo anche dopo il C elettrolitico su Vout del 7805.
Non gli fa bene dare tensione a Vout, essa passa nel regolatore e riesce da Vin. Se poi quella linea 12V che vedo andare verso l'alto si ricollega al circuito, forse da lì si perde da qualche altra parte.

Brunello

#21
Apr 09, 2013, 03:48 pm Last Edit: Apr 09, 2013, 03:55 pm by brunello Reason: 1
Quote
Oppure metti un diodo anche dopo il C elettrolitico su Vout del 7805.


si, ma anche un diodo sul riferimento GND del 7805, cosi' si annulla la caduta di tensione sul diodo


edit:  cavolo, lo avevo messo al contrario. ora e' corretto

Michele Menniti

La soluzione di Brunello è eccellente e ti risolverà il problema, dall'ultima cosa che hai riferito è evidente che iniziare con l'USB manda in qualche modo in protezione il 7805; resto dell'avviso che il 7805 vada cambiato, ma dopo i due diodi ti garantiranno la stessa differenza di potenziale tra le due fonti e ti eviteranno il problema della tensione inversa.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

superzaffo

ok ragazzi... eccomi... intanto grazie a tutti...
Brunello@: effetivamente la tua è un ottima soluzione e l'ho integrata.
Michele@: Ho cambiato il 7805 ma non è cambiato il problema.
Allora ho iniziato a fare dei passi indietro e a fare così delle prove cambiando anche alimentatore. Visto che le prove delle due alimentazioni le avevo provate all' inizio solo con il 644 in stand alone.
Ho staccato tutte le periferiche dal micro e l' ho alimentato con un alimentatore da laboratorio ( o quasi) variabile. Test Positivo.
Ho iniziato pian piano a collegare le periferiche una ad una e nel mezzo provavo dare tensione.
Alla fine quando ho collegato  la parte microsd (tramite un 74HC4050n) il problema si è ripresentato. Solo togliendo la microsd dal sede il problema svanisce.
Adesso cerco di capire come mai, ma le mie ipotesi sono 2... O qualche segnale ISP infastidisce lo start del 644 o la microsd "ciucia" tanta energia da non far partire regolarmente il micro.

Michele Menniti

mi riferisco solo all'ultima frase per riproporti la misura di cui già di parlavo: la tensione di alimentazione al momento dell'avvio del sistema.
Ciò che non torna nelle tue prove è che l'alimentazione via USB funzioni sempre; sappiamo che tale sorgente eroga al massimo 500mA, quindi circa 1/3 di quanto può erogare un 7805; ora tu dici che anche un alimentatore variabile (ma non specifichi nulla, solito scatolotto cinese 5 euro???) si comporta così. E' tutto un controsenso.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

superzaffo

Si potrebbe sembrare un controsenso, ma a notte fonda ho anche fatto una prova di staccare il DTR dall' usb-seriale e alimentare via usb.
Il micro non parte. Questo vuol dire che il micro parte con l' usb solo se tengo il DTR collegato e quindi sente il ready della seriale.
Naturalmente tutto parte e con qualsiasi alimentazione se tolgo la microsd dal lettore.
Guardando gli schemi dell' arduino, ho visto che usano un OP nella linea sck (pin13) per alimentare o meno il led collegato appunto al pin13.
Questa sera proverò a mettere anche io un OP rail-to-rail  con un collegamento uguale.
L' alimentatore esterno, è semplicemente un alimentatore variabile stabilizzato che è integrato nella stazione saldantte, niente di più... Cinese ? Ehhhh purtroppo si .  :smiley-red:

Michele Menniti

"cinese" non è nel senso stretto di prodotto in Cina, da dove sappiamo che arrivano anche prodotti e gioielli di tecnologia, ma ha il più ampio significato di "porcheria prodotta in Cina", quella roba "tot al kg" su cui non vale la pena perdere altre parole.
Allora mi viene un dubbio e puoi fare una prova facile:
alimenta tutto via 7805
metti un attimo il pin reset del 644 a massa
se, come penso così parte, allora la cosa si risolve abbastanza facilmente
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

superzaffo

Si, volevo appunto intendere che è prodotto in cina, ma non mi sembra che sia male.. per il momento mi trovo bene.
Questa sera faccio subito la prova e poi ti dico... per il momento ti posso solo dire che se alimento via 7805 e subito dopo premo un bottone che mi mette a massa il reset, il micro a volte parte. Dico a volte, appunto perchè non sempre fa la partenza in modo corretto.
Ma per i segnali SPI, secondo te potrebbero dare problemi nello startup quando sono in uso ? Perchè quando alimeto il micro, vedo che il led di attivià della microsd (che è collgato alla linea SCK) vie un attimo acceso e poi si spegne. Sia se il micro parte o no... Non è che nel bootloader cerca di accendere qualche cosa in quel Pin ?

Michele Menniti

purtroppo non conosco il funzionamento di quell'accessorio, mai usato, io penso che il fatto che ci sia attività nel momento di partenza del micro possa effettivamente creare problemi, se la gestione dell'sd-card ha un suo firmware potresti provare a ritardarne la partenza con un banale delay; a mio avviso l'USB ad un certo punto resetta il micro e lo fa partire, si tratta di capire quanto deve durare questo reset "automatico"; nel nostro caso lo puoi emulare mettendo un C da 100nF (o maggiore, a tentativi), tra il reset e GND; in questo modo nel momento in cui alimenti il circuito, il micro viene tenuto in reset per il tempo di carica del C e poi parte; ovvio che se esageri col C lo blocchi in reset e non parte più o comunque ci mette parecchio. Poi però si tratta di vedere se la presenza di questo C non crea conflitto con l'eventuale programmazione del micro, ma intanto cerchiamo di scovare il problema, poi si arriva alla soluzione definitiva.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

superzaffo

Ok Michele, trovo giusta la tua analisi...
Questa sera allora faccio le prove e poi ti aggiorno.
Sarebbe molto interessante sapere se il micro in startup fa qualche cosa con le linee ISP. Magari con queste prove scopriamo qualche cosa.
Intanto grazie.. gentile come sempre.

Go Up