Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: Regolatore ams1117 bruciato?!  (Read 1587 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

gia, appunto ... immagino te ne sia fritto uno solo (perche' non vedo regolazioni, quindi suppongo che quella schedina usi due AMS con tensioni fisse di 5 e 3,3 V ed il cambio della tensione di uscita lo faccia prendendo l'uno o l'altro tramite i jumper ...

Con quel case, per dissaldare un componente fritto senza troppi rischi per il resto, ci sarebbe anche un'altra possibilita' ... se trovi un pezzetto di lamiera di rame da 0,5 o 1mm (basta un ritaglio, di quella che usano per fare le grondaie) ... oppure del filo di rame rigido da 0,5 ... piegato in modo da coprire il componente e toccare contemporaneamente tutti i pin, sia i 3 da un lato sia il tab dall'altro ... cosi usandolo come una specie di estensione della punta, arriveresti a scaldare tutti i punti di saldatura insieme (abbondando con lo stagno) ... a questo punto,  tenendoci sopra il saldatore e prendendolo per i lati con una pinzetta a punte fini, potresti tirarlo via in un colpo solo ...
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Monselice PD Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 26
Posts: 5491
фон Крыса
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Se e' in SMD, dissaldarlo con la trecciola senza tirare su anche le piste non la vedo molto facile .....
Io faccio così, prima porto il saldatore almeno a 400°, poi passo un poco di stagno sui pin da dissaldare o del flussante, il primo che mi capita sotto mano in genere xD
poi tiro su con la trecciola il più possibile e mantenendo caldo il componente con un pinzetta lo alzi senza fare moltissima forza e ti si toglie senza problemi smiley di norma...
Logged

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

heh ... con i componenti che hanno pin sottili, rischi poco, perche' in genere si piega prima il pin ... ma i regolatori in genere hanno pin corti e spessi, quindi alzandoli da una parte, si rischia di tirare su le piste dall'altra ...
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 67
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

gia, appunto ... immagino te ne sia fritto uno solo (perche' non vedo regolazioni, quindi suppongo che quella schedina usi due AMS con tensioni fisse di 5 e 3,3 V ed il cambio della tensione di uscita lo faccia prendendo l'uno o l'altro tramite i jumper ...

Con quel case, per dissaldare un componente fritto senza troppi rischi per il resto, ci sarebbe anche un'altra possibilita' ... se trovi un pezzetto di lamiera di rame da 0,5 o 1mm (basta un ritaglio, di quella che usano per fare le grondaie) ... oppure del filo di rame rigido da 0,5 ... piegato in modo da coprire il componente e toccare contemporaneamente tutti i pin, sia i 3 da un lato sia il tab dall'altro ... cosi usandolo come una specie di estensione della punta, arriveresti a scaldare tutti i punti di saldatura insieme (abbondando con lo stagno) ... a questo punto,  tenendoci sopra il saldatore e prendendolo per i lati con una pinzetta a punte fini, potresti tirarlo via in un colpo solo ...
É esattamente come dici il funzionamento.. Infatti ho usato un jumper nei pin 5v e mi si é bruciato solo il regolatore da 5v.. A questo punto faró esattamente come mi hai consigliato per dissaldarlo..grazie ancora siete gentilissimi
Ps: nella foto come potete vedere cé anche la possibilitá di alimentario a 3 o5v tramite cavetteria non usb (parlo dei pin a fianco dei regolatori) solo che non ho capito come funzionano i terminali..
Ad esempio se prendo una pila mi ritroverei con due morsetti..positivo e negativo mentre li ci sono 4 per gnd e 4 per positivo ma non capisco..
« Last Edit: April 11, 2013, 01:30:53 pm by Spaceuniversal » Logged

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

No, i pin a fianco dei regolatori sembrano semplicemente delle uscite extra, per i 3,3 e per i 5 V ... le masse ovviamente sono tutte in comune.

Collegando una pila li, probabilmente friggi i regolatori, perche' li alimenti dall'uscita.
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 67
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

No, i pin a fianco dei regolatori sembrano semplicemente delle uscite extra, per i 3,3 e per i 5 V ... le masse ovviamente sono tutte in comune.

Collegando una pila li, probabilmente friggi i regolatori, perche' li alimenti dall'uscita.
Ah perfetto..grazie per il chiarimento
Logged

Monselice PD Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 26
Posts: 5491
фон Крыса
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Collegando una pila li, probabilmente friggi i regolatori, perche' li alimenti dall'uscita.
Se superi la tensione che questi possono dare in uscita ma se è leggermente inferiore di solito non bruciano  smiley-kiss
Logged

Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: