Pages: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 9   Go Down
Author Topic: [OT] Un nuovo progetto della serie "vintage": l'OROLED  (Read 7464 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 569
Posts: 12573
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Aspetta, non capisco una cosa. Premesso che non ho alcuna particolare simpatia per l'una o l'altra cella, lo scopo è quello di risolvere il problema nel migliore dei modi. Pensavo che le celle nude fossero le migliori, mentre mi pare di capire che ci sarebbe un rapporto addirittura 10:1 tra le resinate e le nude. Non ho problemi di fragilità, non dovendo fare "produzione" ma solo un montaggio da fotografare e poi appendere da qualche parte, ma è ovvio che se le resinate oltre ad essere molto più prestanti sono anche robuste non avrei dubbi sulla scelta. Lo spessore del contenitore sarà, come dicevo, adeguato alle celle, ecco perché devo sceglierle e testare prima di realizzarlo. Quindi se mi confermi quanto ho capito ovviamente prendo le resinate. Tra queste quale pensi possa fare al caso mio ed in che quantità? Io avrei identificato questo modello da 6V 40mA, di dimensioni simili a quelle che hai linkato tu.
Se sul sito Futura non c'è niente che faccia al caso mio vorrei trovare qualcosa in Italia/Europa a prezzi contenuti, non ho possibilità di aspettare il mesetto cinese, devo averle e collaudarle al più presto.

P.es. queste: http://www.ebay.it/itm/Cella-pannello-solare-fotovoltaico-6V-35mA-/330770175930?pt=Attrezzature_e_strumentazione&hash=item4d037057ba
« Last Edit: May 05, 2013, 07:10:43 am by Michele Menniti » Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

... Pensavo che le celle nude fossero le migliori, mentre mi pare di capire che ci sarebbe un rapporto addirittura 10:1 tra le resinate e le nude...

Aspetta, parliamo di assemblaggi di celle, per quelle resinate, mentre le celle nude sono singole ... intendo, in quelle resinate ci sono gia assemblate 10 o 11 celle connesse in serie e coperte di resina, mentre se comperi quelle nude, ti tocca assemblarti le singloe celle a mano ... la cella singola (tipo ad esempio queste http://www.ebay.com/itm/100-52x38mm-DIY-solar-cell-high-quality-efficiency-free-shipping-/360649992840?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item53f86a2a88 e simili) da di solito una tensione di 0.5V massimi in pieno sole, che possono arrivare a 0.2V o simili in luce non diretta o ambiente, quindi ti toccherebbe assemblarti 30 o piu celle nude singole, per avere circa 6V in luce ambiente ... quelle che ti avevo linkato, se guardi bene l'immagine, hanno gia all'interno 11 cellette a striscia connesse in serie sotto la resina, per quello ti danno 5 o 6 V in pieno sole ... inoltre le resinate potresti lasciarle come assemblaggio definitivo, anche per chi volesse realizzarlo a casa, mentre lavorare con le celle singole e' un po piu difficile, se uno non ha gia un po la mano su queste cose.

Quote
... Tra queste quale pensi possa fare al caso mio ed in che quantità? Io avrei identificato questo modello da 6V 40mA, di dimensioni simili a quelle che hai linkato tu.

quella li da 6V 40mA e' un po piu corta e da meno corrente, penso sia solo una questione di provare e vedere se la corrente e' sufficente per ricaricare almeno parzialmente la cella LiPo ... comunque, da 6V, sarebbe sempre meglio montarne 3, anche se poi tocca usare una resistenza ed uno zener, almeno ci sarebbe sempre un minimo di tensione per la ricarica anche in condizioni di scarsa luminosita' ... le altre hanno tensioni troppo basse, ma 3 di queste potrebbero bastare (se solo Futura Elettronica smettesse di far pagare la roba il doppio, potrebbe persino diventare un negozio discreto smiley-razz).

Quote

Non so perche', ma mi da l'impressione che i dati riportati dal venditore non siano reali ... a vederla cosi sembra piccola, per quei valori, ma le foto non sono indicative su ebay ... ad esempio questa da 6V 45mA http://www.ebay.it/itm/Cella-solare-6v-45ma-resinata-pannello-solare-celle-solari-/150782776059?pt=Ricambi_e_Accessori_Moto&hash=item231b5a92fb ... sara' anche un'impressione, ma a me sembra di vederci 20 celle ... o e' da 5V, o e' da 10V (comunque basterebbero anche 3 di queste, ed avrebbero 10mA in piu con solo 2mm di larghezza in piu) ... tante volte penso che alcuni venditori si limitino a fare copia/incolla dai siti dei produttori senza neppure guardare cosa fanno ... o magari guardando "da un'altra parte" smiley-razz smiley-grin
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 569
Posts: 12573
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ho imparato che molte volte mettono immagini "rappresentative della gamma" anche se non tutti lo scrivono, ma spesso lo fanno per onesta ignoranza smiley-grin, cioè questo venditore probabilmente ignora il fatto che una cella solare abbia una tensione proporzionale al numero di celle singole che la costituiscono quindi ha messo una bella foto e basta; credo che invece siano importanti le caratteristiche dichiarate.
72x40mm 6V 45mA (nexgen)
45x38mm 6V 35mA (ebm)
79x38mm 6V 40mA (Futura)
Non entro nel merito dei tuoi giudizi su Futura visto che io con loro ho un rapporto di collaborazione, però ti faccio notare che quel link parla di una confezione di 2 pezzi a 6,90€, quindi alla fine mi pare costi quanto le altre smiley-wink
Comunque confrontandole penso possano andare bene, effettivamente quelle di ebm sembrano eccessive come caratteristiche, non è che dipende dal materiale usato? esistono vari tipi forse?
Non hai risposto alla mia domanda in modo esplicito: ci sono differenze di resa tra i modelli "nudi" e quelli resinati, parlando di modelli con caratteristiche simili sulla carta?
Grazie di tutto smiley

EDIT: per la LiPo ho previsto il relativo circuito di controllo di carica, preferisco non rischiare, anche perché comunque periodicamente andrà ricaricata con l'alimentatore esterno; a questo punto devo ottenere una tensione di almeno 4,8V, poi uso un diodo schottky col quale perderò 0,2-0,3V, vado benissimo così, senza mettere resistenze e zener, è uno schedino opzionale di pochi cm....
« Last Edit: May 05, 2013, 11:33:15 am by Michele Menniti » Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

...
Non hai risposto alla mia domanda in modo esplicito: ci sono differenze di resa tra i modelli "nudi" e quelli resinati, parlando di modelli con caratteristiche simili sulla carta?
...

Giusto, scusa ... differenze lievissime, per l'uso che ne vuoi fare e per il tipo di montaggio ... le celle solari in silicio hanno in genere il massimo della risposta fra poco meno di 400nm e poco piu di 800nm, e quella resina e' trasparente a quelle lunghezze d'onda ... potrebbe perderti forse il 5%, ma in compenso darti piu robustezza, sicurezza e semplicita' di montaggio, quindi secondo me ne vale la pena smiley-wink
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 569
Posts: 12573
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Perfetto, ora ne so q.b.
Grazie mille.
Aggiornamenti qui prossimamente.
 smiley-lol
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22811
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

In parole spicciole: io non userei una cella senza resina protettiva. Il silicio è più delicato di un cristallo di Murano e si rompe a guardarlo. Se poi usi le celle all'esterno, la resina è un obbligo per proteggerle da intemperie e sporcizia.
Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 569
Posts: 12573
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

In parole spicciole: io non userei una cella senza resina protettiva. Il silicio è più delicato di un cristallo di Murano e si rompe a guardarlo. Se poi usi le celle all'esterno, la resina è un obbligo per proteggerle da intemperie e sporcizia.
Non credo di dover considerare un salotto come ambiente "esterno", penso che le uniche problematiche siano date dalla polvere, che andrebbe levata comunque, una volta fissata su una superficie perfettamente piana tu pensi che il passaggio di uno straccetto a microfibre possa spaccarla smiley-eek-blue?
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22811
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

I problemi sono sempre in agguato, soprattutto quando le pulizie dei nostri progetti le fanno le mogli  smiley-twist
Logged


Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Be', l'altro problema sarebbe l'assemblaggio ... passando con uno straccio (anche ruvido) sulla resina non fai alcun danno ... passando con uno straccio (anche a microfibre e delicatamente) su un'assemblaggio di celle nude, puoi agganciare uno dei tanti spigoli affilati delle celle e tranciarne un pezzo prima di rendertene conto (2 o 3 decimi di millimetro di lastrina di silicio cristallino sono davvero fragili ... non e' che si rompono solo se le guardi male, ma se gli urli anche addosso non posso garantirne la resistenza smiley-razz smiley-grin )

inoltre anche tutte le saldature sarebbero esterne, e dovresti farle con la striscetta stagnata, perche' il filo creerebbe dislivelli e punti deboli, oltre agli inestetismi ... le celle nude sono ottime se ti devi costruire un pannello solare personalizzato, ma credici, per un'uso di quel genere, che poi magari verrebbe pure distribuito come kit, le resinate ti risparmierebbero almeno uno sproposito e mezzo di possibili problemi smiley-wink

EDIT: c'e' anche da considerare un'altra cosa, ora che ci penso ... celle nude molto piccole sono difficili da trovare in commercio, oltre che da lavorare ...
« Last Edit: May 06, 2013, 10:10:42 am by Etemenanki » Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 569
Posts: 12573
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Beh, forse sto diventando scemo, quindi aiutatemi nella sentenza che mi ricovero prima che lo facciano altri smiley-sad-blue

Il problema pulizie non si pone, mia moglie sa che non deve toccare nulla che sia stato prodotto con le mie mani, per lei l'importante è che ci pensi io, quindi il problema non esiste smiley-wink

Invece torniamo alle celle: tutte quelle che ho manipolato io finora (poca roba) sono già assemblate in un contenitore in genere plastico e di sopra hanno un vetro, liscio e pulibile normalmente; non ricordo mai di aver toccato quelle striscioline dei collegamenti "interni" perché sono appunto protette; nella parte inferiore sono presenti due piazzole saldabili "+" e "-". Forse per capirci dovrei parlare di pannelli: quelli che ho linkato io (6V xxmA) sono tutti costituiti da una base che ospita le celle ed un "coperchio" in vetro quindi, dal mio punto di vista, quelle in resina non sono altro che una forma di protezione della parte sensibile diversa (e certamente più efficace) del semplice vetro. P.es. uno di questi pannelli alimenta la mia sirena antifurto wireless, periodicamente la pulisco con un panno in microfibra prima imbevuto d'acqua e poi asciutto, e siccome sta all'esterno vi assicuro che non risparmio sulla "pressione", ma questa sensazione di estrema fragilità non l'ho mai avuta smiley-sweat
Come dicevo il progetto al massimo sarà oggetto di un articolo, ed in questo caso saranno prodotti i soli PCB, sicuramente non se ne farà mai un kit; e comunque mi sto preoccupando di reperire i pannellini e testarli in modo da realizzare le pareti del contenitore ad una misura tale da poterceli attaccare sopra con del biadesivo.
Non mi voglio ostinare sul vetro, semplicemente non ho tempo di far arrivare quelle resinate dalla Cina, perché in base alle prove con i pannellini che prendo, dovrò fare il contenitore e rivedere schemi e PCB e quindi mandarli in stampa per fare il prototipo finale. Poi, se farò l'articolo, a consigliarle ai lettori non mi costerà nulla, ma ora voglio capire se sto dicendo fesserie o meno, visto che sono ragionevolmente certo che i due pannellini che ho in lab, presi un po' di tempo fa e mai usati, sono come li ho descritti io, se invece me lo sono sognato allora devo provvedere per queste resinate.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22811
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Tu hai usato il pannellino già montato con le celle protette con la resina.
Io personalmente le celle nude non le userei.
Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 569
Posts: 12573
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

No, Leo, da quanto ho capito il mio pannellino è ricoperto in vetro, la resina crea uno spessore rotondeggiante ed è morbida al tatto, tipo gli adesivi con le marche dei PC che si applicano ai case. Neanche io userei mai le celle nude da assemblare, e quando finisco??? Ma anche tu credo abbia usato un pannellino in vetro per la tua stazione meteo.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22811
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

E' vetro? Non so. Ma è probabile.
Comunque celle protette, ora e sempre almeno per me  smiley-wink
Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 569
Posts: 12573
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Completamente d'accordo, non mi ero mai posto la questione in termini differenti, ma mi rendo conto che l'aver usato i termini "celle" (invece di pannelli, ma spesso lo fanno anche i venditori) e "nude" per intendere NON ricoperte di resina ma col solo vetro, abbia indotto Etem nell'errore; spero sia così e non altro che ignoro....
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Heh ... mai che mi riesca di trovare dove ho cacciato la mazza chiodata, le volte che mi serve ... smiley-razz smiley-grin (scherzo smiley-razz)

Si, e' diverso, le celle nude sono solo i wafer di silicio cristallino spessi circa 3 decimi di mm ... le tue sono comunque pannellini in cui le celle sono state saldate in serie e protette con vetro o plastica (di solito plastica per quelli piccoli) ... in fatto di efficenza si equivalgono, quello che ti porta via la resina te lo porta via anche la plastica, piu o meno hanno la stessa resa finale, con la differenza che quelle resinate sono in genere un po piu piccole, piu basse, ed impermeabili a polvere ed umidita.

La resina usata e' proprio la stessa degli adesivi, e' resina poliuretanica bicomponente incolore, e volendo la si puo usare anche a casa, per farci le stesse cose, la chiamano "liquid lens" e la vendono sia in confezioni industriali sia in tubi per uso manuale ... questo e' il sito del produttore http://www.liquid-lens.com/
Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Pages: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 9   Go Up
Jump to: