Go Down

Topic: Pilotare una sirena d'allarme antifurto con Arduino (Read 4356 times) previous topic - next topic

ravensburger

Buongiorno,
sono uno dei tanti neofiti appassionati di domotica.
Sto programmando una centrale domotica basata su arduino mega adk e rete rs485... non voglio includere zigbee per ora.
Mi piacerebbe riuscire ad integrare funzioni di antifurto... pilotando una sirena d'allarme come questa: http://www.avselectronics.com/prodotto/pro_ts_85_95_vx.html
Sto pensando di avere un circuito separato per l'alimentazione (Sirena servita da sua linea di alimentazione dedicata tramite un alimentatore/UPS 12V stabilizzato) ma di azionare l'allarme mediante arduino (mandando un'impulso direttamente alla sirena).
Purtroppo non trovo datasheet di questi oggetti e devo dire che sto letteralmente reimparando la fisica e l'elettronica dopo anni di abbandono.

Qualcuno ha per caso suggerimenti, consigli o esperienze da poter condividere sul topic?
Grazie in anticipo,
Marco

Etemenanki

Il datasheet non lo dice, ma di solito quelle sirene funzionano in reverse ... cioe'. massa e +12V sempre alimentati, e piedino di attivazione o sempre alimentato a 12V. oppure tramite partitore resistivo, dipende dai modelli e dalla circuiteria interna ... nel primo caso, mettendolo a massa o tagliando il cavo si attiva, nel secondo caso si attiva sia scollegandolo, sia collegandolo al 12V o a massa (piu sicurezza)

Dato che in ogni caso avresti a che fare con 12V, ed arduino ne da solo 5, ti serve un transistor connesso a collettore aperto, ed un paio di resistenze, non potresti pilotarlo direttamente con l'uscita di arduino.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

ravensburger

Grazie,
scusami se approfitto, ma visto che conosci quegli oggetti chiedo anche un'altra cosa: il piedino di attivazione funziona ad impulsi (un impulso on ed un altro per off) oppure semplicemente mando (o tolgo) tensione?
Gli ampere che escono dalla porta arduino possono bastare per l'attivazione? (In alternativa pensavo di pilotare un relè ad impulso a 12V alimentato in parallelo alla batteria)

Grazie ancora e ciao

Etemenanki

Bisognerebbe avere il datasheet completo della sirena per esserne sicuri, ma ti posso dire che di quelle che ho montato io fin'ora, ad impulso non ne ho trovata neppure una.

In genere, come ho detto, o funzionano a mantenimento (il pin di attivazione e' alto, e viene connesso a massa o scollegato quando la accendi, o molto piu raramente e' basso e la accendi scollegando il pin da massa o portandolo al +12), oppure hanno ingresso bilanciato (il pin di attivazione e' connesso ad un partitore resistivo, di solito da 47K, e si attiva cambiando lo stato del pin in qualsiasi modo, aprendolo, mettendolo a massa oppure al +12) ... inoltre molte incorporano anche un controllo sul taglio del cavo di alimentazione (si attivano anche quando gli togli il +12 che tiene carica la batteria).

Purtroppo sul link di quella sirena non c'e' specificato nulla, bisognerebbe chiedere al venditore.

E' meglio usare un transistor o un rele, comunque, per attivarla, non un pin diretto di arduino ... poi in genere la temporizzazione la fa il circuito interno della sirena.

Ma ti serve per forza un modello "blindato" per esterni ?
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

ravensburger

Assolutamente no... ho scelto quella perchè è nativa a 12V (semplificava tutto il circuito fare tutto a 12V) oltre ad essere come dici blindata.
Le altre da quello che ho visto chiedono 13.8V ma a questo punto si tratterebbe solo di cambiare la resistenza dopo il transistor.
Stavo vedendo anche le Venitem ... che probabilmente sono più "universali" e consumano meno ampere (ma anche li no datasheet).

Se hai qualche datasheet o qualche cosa di conosciuto su altre sirene sono assolutamente aperto ad ogni opzione.

Grazie e ciao

Etemenanki

No, mi spiace, non ho datasheet ... anche in quelle che montavo io c'era semplicemente un foglietto di istruzioni con le varie configurazioni dei ponticelli e basta.

Io poi sono uno smanettone, quindi ho fatto spesso il "Kattivo", costruendomele con delle unita' piezo accoppiate in battimento o in shifting ( immaginati ad esempio due unita' da 125db l'una che danno 1KHz fisso, ma con una delle due slittata in frequenza per dare un battimento di una decina di Hz, all'interno di una stanza ... dopo una trentina di secondi, ti servono un paio di timpani di ricambio  ]:D ]:D ]:D )
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

pablos

Lo sai vero che non potresti fare un impianto di allarme con arduino poichè non è omologato ne l'hardware (come centrale di controllo), ne il software che deve avere delle routine di gestione tempi, tamper, luce flash ... prestabilite. Se ad esempio la sirena suona più di 3 minuti dopo le 22.00 potresti prenderti una denuncia assicurata se l'impianto non è omologato
no comment

ravensburger

#7
Apr 23, 2013, 11:29 pm Last Edit: Apr 23, 2013, 11:44 pm by ravensburger Reason: 1
Pablos ti ringrazio, ma credo di poter giocare con il mio arduino in privato e senza fini commerciali per pilotare una sirena; alla peggio è come dici: posso prendere una denuncia se lo uso come allarme e se va fuori controllo e se uno dei miei vicini si arrabbia veramente (notare l'uso della funzione logica AND).

Alla stessa stregua non potresti fare sensori di gas con un attiny perchè non omologati, sistemi di controllo realtime perchè non omologati e tante cose di cui si legge nei forum perchè mettono a repentaglio vite umane senza omologazione, visto che giocare con l'elettricità è di se pericoloso.

Ti ringrazio comunque, anzi se hai consigli per farmi evitare una denuncia giocando ... sono benvenuti.

Ciao

x Etemenanki grazie comunque mi hai dato preziosi consigli :) ... mi ritengo uno smanettone anch'io per quanto non smanetti prima di aver capito completamente come funziona l'oggetto ;) al massimo se senti suonare una sirena .. sono io :D
Ciao

pablos

#8
Apr 23, 2013, 11:41 pm Last Edit: Apr 23, 2013, 11:43 pm by pablos Reason: 1
Lo dico semplicemente perchè il thread potrebbe essere mal interpretato da newbie per scopi diversi da quelli hobbystici.
Sinceramente per quello che penso io, un microcontroller come arduino potrebbe fare da centrale egregiamente ad un piccolo impianto di allarme, ma come installatore devo sottastare a regole burocratiche spesso incomprensibili dettate da leggi di mercato altrettanto incomprensibili, vaghe, molte senza senso e ..... perchè no ... un tantino mafiose... il discorso potrebbe essere molto lungo, la mia era solo una precisazione senza giudizio ne altro, buon divertimento :)

ciao
no comment

ravensburger

Quote
il thread potrebbe essere mal interpretato da newbie per scopi diversi da quelli hobbystici


Su questo concordo ... già mi vedo suonare tutto il vicinato più di quanto non faccia già ... e li le denunce le faccio io :D.
Purtroppo non si tratta di collegare due cavi e basta.

Ciao

leo72


Alla stessa stregua non potresti fare sensori di gas con un attiny perchè non omologati

uhm...

Etemenanki

Sarebbe il caso di fare distinzioni fra "omologazione" ed "uso appropriato del cervello" :P :D

"omologato" non vuole automaticamente dire che e' sicuro, significa solo che qualcuno ha pagato abbastanza soldi per convincere qualcun'altro che l'oggetto e' sicuro  :P ( si, lo so, dire la verita' in questo modo diretto e brutale non e' indice di diplomazia ... ma io non sono un diplomatico, quindi la cosa non mi crea problemi :P ]:D ]:D ]:D )

Poi il discorso di non poter usare una cosa commercialmente solo perche' non e' "omologata", quello e' una cosa diversa, fin li ci si arriva, e penso che nessuno si metta a vendere prototipi o circuiti saldati al volo come prodotti commerciali con tanto di marchio di fabbrica ... ma allo stesso tempo, nessuno puo impedire di realizzare circuiti ed apparati che rispettino tutte le norme di sicurezza (ed in alcuni casi le superino) a livello privato o familiare o di amicizie ... alcuni dei sistemi antifurto che ho costruito 30 anni fa sono ancora operativi, e non sono bypassabili come quelli "commerciali omologati", in quanto nessuno sa come funzionano e non ce ne sono in giro copie commerciali da smontare per analizzarle ( e sono pure 2 volte piu sicuri a livello di normative anche attuali :P :D )

A proposito, la mia prima macchina montava un'antifurto autocostruito (circa 30 anni fa, sempre :P), che forse non era "omologato", ma all'epoca nessuno ci faceva caso, per la legge bastava che non vi fosse "insidia" nell'applicazione delle difese (e per quello avevo messo un'adesivo che avvisava del rischio :P) ... prima suonava una sirena esterna, poi se il ladro continuava a trafficare suonava una sirena interna da 130db, poi se cercava di mettere in moto lo stesso o tagliava qualsiasi filo partivano un piccolo fumogeno all'interno ed un piccolo, innocuo generatore da 10KV montato sotto il sedile di guida (a bassa corrente, tipo scarica da accendigas piezo, ma continua) ... dici che oggi me lo omologherebbero ?  ... potrei commercializzarlo con il nome "magnavolt" ... ah, gia, non si puo, il nome l'hanno gia usato altri  :P :D :D :D

http://www.youtube.com/watch?v=7U4ZYOBzEEs
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

PaoloP


innocuo generatore da 10KV montato sotto il sedile di guida


A volte ritornano... il Quizzettone!!!  :smiley-mr-green: :smiley-mr-green: :smiley-mr-green:

peppe91


Alla stessa stregua non potresti fare sensori di gas con un attiny perchè non omologati


Ragazzi, non so...ma a me un sensore GAS autocostruito con Arduino e sensore MQ2 qualche mesetto fa mi ha salvato il c..... quindi il non essere omologati è un conto....ma se io in casa mia mi voglio mettere un sensore gas con allarme visivo per capire in caso di fuga di gas....oppure voglio farmi un sistema di allarme con arduino e montarlo in casa...magari senza sirena esterna ma con allarme silenzioso e modulo gsm sinceramente me ne frego poco dell'omologazione....ha un utile per me...nel caso qualcuno entri in casa mi arriva l'sms faccio benissimo in tempo a verificare tramite la videosorveglianza (per chi ce l'ha) se è realmente così o meno e chiamo le forze dell'ordine...

leo72

No, ero dubbioso perché giusto 1 anno fa avevo costruito e reso pubblico proprio il circuito di un rilevatore di CO2 e CH4:
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,79324.0.html

Curioso che sia stato riesumata la cosa da un utente arrivato da poco sul forum.  ;)
Era così interessante?  :P

Go Up