Pages: 1 ... 5 6 [7] 8 9 ... 18   Go Down
Author Topic: Progetto ReleDuino (Aggiornamento files al 18.07.2013)  (Read 17595 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 129
Posts: 10436
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

in generale carichi come motori hanno uno spunto iniziale che alle volte può essere tanto "forte" da ciucciare la potenza anche ad arduino. In generale si risolve con una batteria di condensatori sull'alimentazione di arduino per filtrare la giusta frequenza di disturbo.
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 37
Posts: 3232
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Colgo l'occasione per richiamare il punto 7 di astrobeed nel reply 49, circa la possibilità di autoreset o impallaggio del chip montato sulla scheda; purtroppo astrobeed è stato molto vago, identificando un possibile problema senza citarne le cause potenziali.
Presumo che il reset o crash del chip possa essere causato dai carichi induttivi dovuti all'apertura/chiusura del circuito nelle bobine dei relè, oppure (ma non sono ferrato in materia) dal trasformatore di alimentazione (che però non è switching). In quest'ambito ho un grado d'ignoranza tendente al più infinito e chiedo lumi a chi mi potrà aiutare.
non sono le bobine dei relè, te l'ho accennato nel reply 64.

Quote
E' stato inserito nel circuito stampato per gestire i comandi derivanti dalla pressione dei vari pulsanti posti nelle abitazioni dove la scheda viene installata
Non è una buona idea lasciare che i comandi umani entrino solo nel micro.

Tutte quelle idee e opzioni che hai messo nel reply 88 e altri reply in precedenza + gestione 485 + gestione i2c + seriale non ce la fai a farle con un 328, non hai potenza di calcolo e memoria sufficiente, ho forti dubbi che tu riesca a gestire 30 slave sullo stesso bus e farle comunicare tra loro.
L'hardware deve andare di pari passo col software se ti resta spazio allora aggiungi hardware altrimenti fai dei tagli.
Non hai ancora fatto i conti con il programma completo, ma solo a pezzi.

ciao

« Last Edit: May 22, 2013, 08:35:47 am by pablos » Logged

no comment

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 480
Posts: 12285
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

a questo punto potrebbe usare 2-3 328 collegati in I2C o via SPI, o meglio ancora mettere un animalone di 644/1284, tanto ormai lo programmiamo come un normale 328.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 37
Posts: 3232
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

,
a questo punto potrebbe usare 2-3 328 collegati in I2C o via SPI, o meglio ancora mettere un animalone di 644/1284, tanto ormai lo programmiamo come un normale 328.
esatto,
Si, potrebbe fare 2-328 affiancati uno si occupa solo di ricevere e trasmettere col bus 485 e interrogare ogni tanto e l'altro di gestire solo le I/O con un prog un po' più complesso,  altrimenti si ritrova a perdere degli eventi I/O perchè un micro solo è obbligato a  interrompere le letture dei pin per occuparsi anche del bus (riconoscimento chiavi, messaggi, parsing, ecc ecc) mettendo tanti slave dovrebbe essere più fluido il sistema.  
Logged

no comment

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 130
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Quarto, sulla RS485 non hai previsto ne terminatori ne bias, devo essere attivabili tramite jumper, inoltre non hai messo nemmeno un minimo di protezioni, cosi come è adesso il MAX485, ottimo driver, ma molto delicato, salta che è un piacere in condizioni di uso reale.

Francamente non so nè cosa sono i terminatori nè cosa sono i bias, però guarda qua: http://www.eraclitux.com/2011/05/02/eia-485-su-twisted-pairs-inutilizzate-di-un-cavo-ethernet/

Non ho messo nessuna protezione dedicata al max485, però ho messo un fusibile di protezione da 1A subito prima del ponte rettificatore (per proteggere tutta l'elettronica) ed un fusibile di protezione sul neutro del primario del trasformatore da 100mA (per proteggere il trasformatore, non si sa mai), oltre al fusibile di protezione su ogni relè, ma non so se basta o è quello che intendevi; tra l'altro se ho fatto male a collegare i fusibili pregherei la community di farmelo notare.
« Last Edit: May 22, 2013, 05:52:57 pm by Federico_Paiano » Logged

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9158
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Francamente non so nè cosa sono i terminatori nè cosa sono i bias, però guarda qua:

Se non sai una cosa documentati, ma non farlo sul primo sito del primo sconosciuto, fallo su un vero testo tecnico o su siti professionali.
La RS485 richiede assolutamente due resistenze di terminazione da 240-120 ohm (il valore dipende dalla lunghezza della linea) poste agli estremi della linea, non sono un optional, il bias è la prepolarizzazione della linea quando nessuno trasmette, serve per ridurre i disturbi e non è un optional, le protezioni sul driver di linea non sono un optional nel caso di utilizzo in un impianto industriale/domotico e non sono certo un fusibile sull'alimentazione.

Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

La RS-485 Reference Guide della Texas Instruments può andare come introduzione?
http://www.ti.com/lit/sg/slyt484/slyt484.pdf
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 130
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

La RS-485 Reference Guide della Texas Instruments può andare come introduzione?
http://www.ti.com/lit/sg/slyt484/slyt484.pdf

Francamente non ho mai realizzato un progetto avente il max485 e, in realtà, l'ho "buttato" sulla pcb più che altro per provarlo che per pretendere che funzioni (anche se spero che funzioni).
Vorrei che vedeste la ReleDuino non come un progetto finito ma come una versione beta in continua evoluzione.
Per chi ha aperto lo schema elettrico, anche se per il momento è ancora il "guazzabuglio" che avete trovato all'inizio (purtroppo devo ammettere che effettivamente non è il massimo dela comprensibilità) può notare che la resistenza da 120 ohm è stata messa in parallelo tra i due conduttori della RS485, copiando lo schema da varie soluzioni trovate in rete, pur non sapendo (lo ammetto) a cosa serva in realtà.
Ringrazio comunque astrobeed per le informazioni e zoomx per il documento fornitomi, che sarà posto immediatamente alla mia attenzione e studio.
Per quanto mi riguarda, la refence guide della Texas Instruments va benissimo e sarà il mio punto di partenza per lo studio di questo protocollo e delle sue applicazioni pratiche.
Purtroppo, come già accennato in un post precedente, mi trovo fuori regione per lavoro; tornerò a fine mese e non appena sarò a casa posterò una foto di una delle due schede ReleDuino già montate e funzionanti. La versione assemblata è il primo prototipo che non ha gli accorgimenti del secondo (che devo ancora assemblare), ed il secondo prototipo non ha alcuni accorgimenti della pcb attualmente disegnata su KiCad, ma possono comunque andare bene per le prove del caso.
Appena faccio le prove con dei carichi reali farò un video ponendolo all'attenzione della community.
P.S.
Prima dell'intervento di Astrobeed, credevo che i terminatori fossero dei robots venuti dal futuro per uccidere Sarah Connor e suo figlio John. E' proprio vero che non si finisce mai d'imparare.
« Last Edit: May 23, 2013, 03:58:25 am by Federico_Paiano » Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Mai usato o visto dei dispositivi che usavano il bus SCSI? Poiché il layer di trasporto era di tipo parallelo c'erano una serie di resistenze (quelle montate in unico package) come terminatore montate su una specie di zoccoletto interno (un header femmina a striscia singola, niente di che) oppure in un connettore esterno.
Anche le prime ethernet su cavo coassiale RG58 avevano il terminatore.

La 485 è molto diffusa, trovi parecchi adattatori e convertitori anche cinesi. Però è un layer fisico, come la 232, per cui il protocollo devi inventartelo tu oppure usare uno di quelli esistenti.
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 30
Posts: 2905
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Prima dell'intervento di Astrobeed, credevo che i terminatori fossero dei robots venuti dal futuro per uccidere Sarah Connor e suo figlio John. E' proprio vero che non si finisce mai d'imparare.

 smiley-mr-green

Be ora sai chi è astrobeed, io ad esempio so cosa sono i terminatori, il ruolo che svolgono ma non avevo idea che fossero necessari nelle linee 485. I terminatori li usavamo con le vecchie schede di rete NE2000, il primo pc e l'ultimo richiedono un terminatore, che poi è uno spinotto BNC con dentro una resistenza da 50ohm.

Maledetto zoomx mi ha preceduto. smiley-grin

Ciao.
Logged

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9158
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

I terminatori li usavamo con le vecchie schede di rete NE2000, il primo pc e l'ultimo richiedono un terminatore, che poi è uno spinotto BNC con dentro una resistenza da 50ohm.

Le "maledette" reti con cavo coassiale, i bnc e le pipette a T sulle schede, bastava che la donna delle pulizie tirava un cavo con la scopa per far bloccare tutta la rete smiley
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 37
Posts: 3232
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Le "maledette" reti con cavo coassiale, i bnc e le pipette a T sulle schede, bastava che la donna delle pulizie tirava un cavo con la scopa per far bloccare tutta la rete smiley

Cavolo, me le ero dimenticate, ho fatto una decina di impianti rete col sistema coassiale RG58, penso di avere ancora una bobina di quel cavo in magazzino, non è che interessa a qualcuno ..... ahahahahahaha che bei tempi .... almeno allora pagavano smiley

ciao
« Last Edit: May 23, 2013, 03:09:53 pm by pablos » Logged

no comment

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 480
Posts: 12285
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Le "maledette" reti con cavo coassiale, i bnc e le pipette a T sulle schede, bastava che la donna delle pulizie tirava un cavo con la scopa per far bloccare tutta la rete smiley

Cavolo, me le ero dimenticate, ho fatto una decina di impianti rete col sistema coassiale RG59, penso di avere ancora una bobina di quel cavo in magazzino, non è che interessa a qualcuno ..... ahahahahahaha che bei tempi .... almeno allora pagavano smiley

ciao
il cavo dovrebbe essere RG58, il 59 è più sottile ed ha un'impedenza maggiore (se non erro 75 ohm), non va bene per quel tipo di reti
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Tuscany
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 64
Posts: 1932
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

io qualche giorno fa' ho pure ritrovato connettori e pinza crimpatrice...
ah, bei tempi
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 37
Posts: 3232
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

si ho corretto l'errore di battitura nel momento in cui stavi rispondendo Menniti,
la crimpatrice però la uso ancora per la videosorveglianza in cavo coassiale
Logged

no comment

Pages: 1 ... 5 6 [7] 8 9 ... 18   Go Up
Jump to: