Pages: 1 2 [3] 4 5   Go Down
Author Topic: Progetto semplice: mi aiutate?  (Read 2222 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 75
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ok grazie a tutti smiley Mi avete aiutato molto smiley

@MauroTec: il 9v l'ho messo tanto per, in principio nn mi sono nemmeno posto il problema e pensavo di attaccarci una batteria... Però visto che mi avete creato il problema dovrò risolvere anche sta cosa  smiley-sad

Volevo procedere così:
1) Mi munisco di un relè 5v-220v per accendere e spegnere una lampadina, così capisco bene come funziona (ovviamente prendo un transistor e un diodo adatti)
2) Aggiungo un interruttore a questo circuito per il controllo manuale dell'accensione-spegnimento della lampadina
3) Una volta che tutto funziona dimensiono il relè+transistor (e il teleruttore) per la pompa
4) Butto giù una bozza del circuito finale da realizzare nella millefori
5) Mi creo il problema dell'alimentazione di arduino
6) Cerco una soluzione ermetica per racchiudere arduino
7) Realizzo il circuito
8 ) Mi faccio aiutare dall'elettricista di fiducia per il montaggio smiley

Che ne dite? Procedo?

Quote
credo sia l'alimentazione, che arriverà da un trasformatore immagino a monte del teletuttore, magari tra teleruttore e magnetotermico.
Grazie, me ne ricorderò appena arrivo alla fase 5 smiley-grin ihihih
Logged

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 130
Posts: 10448
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

per la scatola, i fornitori come ABB e simili hanno delle scatole IP qalcosa. quel qualcosa sono 2 numeri che identificano il grado di protezione fornito dalla scatola: http://it.wikipedia.org/wiki/International_Protection
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

relè bistabile (e quì bisogna prevedere un sistema di feed-back per far capire ad arduino lo stato del relè)

Questa è una domanda che ho già fatto e a cui non ho avuto risposta. Come potrebbe essere questo circuito di feedback? So che potrei controllare la corrente a valle del relé ma vorrei capire se c'è un modo per controllare lo stato del relé.
Logged

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 130
Posts: 10448
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

dunque, a questo punto il relè lo prendi monostabile, e lo stesso per il teleruttore. Rimane da capire se il circuito è chiuso dall'interruttore;se usi un interruttore a 5v in parallelo al pin arduino, allora puoi leggere il suo stato mettendo in parallelo anche un pin usato come input.

non so se esistono teleruttori/relè con feedback, ma dubito
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per il monostabile non ci sono problemi. E' il bistabile che vorrei capire come sapere del suo stato.
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 126
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Bisognerebbe trovare un bistabile con doppio contatto... uno lo usi per interrompere la fase e uno come contatto puro per fare il feedback...
Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Giusto!
Logged

Disperso nel nauseante oceano della burocrazia
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 77
Posts: 2461
Io sono l'ultimo,
e parlero' al vuoto
in ascolto.
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

...
non so se esistono teleruttori/relè con feedback, ma dubito

Be', non esattamente pensato come un feedback ... ma per quanto ricordo di quando li usavo, tutti i teleruttori che usavo avevano due contatti ausiliari in bassa tensione (di solito in basso vicino ai morsetti della bobina) uno NA ed uno NC, che in genere vengono usati per i circuiti di autoritenuta e di interlock, quindi si potrebbe usare uno di questi come feedback smiley-wink

Rele con feedback, decisamente no, al massimo hanno un feedback "visivo" (una piastrina di plastica arancio o rossa che si sposta in posizioni diverse quando il rele e' eccitato o diseccitato) ... ma dato che ci sono anche a 4 scambi, i contatti da usare come feedback non mancano smiley-wink

EDIT: dimenticavo, rele' bistabili li trovi a 2, 3 e 4 contatti, sia a bobina singola (inverti la polarita' per cambiare stato) sia a doppia bobina (una attacca ed una stacca)
« Last Edit: May 22, 2013, 12:30:49 pm by Etemenanki » Logged

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Grazie, chiarissimo!
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 75
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si è accavallata la mia discussione con la domanda sul feedback del relè dell'utente "zoomx". Dubito che a lui serva un teleruttore ihhihihi smiley-grin

Cmq anche se nn lo avevo domandato io ho avuto dei chiarimenti interessanti, grazie  smiley-twist
Logged

Offline Offline
Jr. Member
**
Karma: 0
Posts: 75
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Stavo ragionando sull'assorbimento di corrente della pompa sommersa... Visto che so che nell'impianto elettrico (della casa dove si trova il pozzo, non è la mia abitazione ma una casa in campagna) l'allaccio è di 3kW, posso fare le proporzioni sapendo questo dato? Ipotizzando che la pompa al massimo assorbe 3000W di potenza, ponendo 230V mi viene 13A circa... Quindi basterebbe dimensionare il teleruttore a circa 16A, così come il relè e il relativo transistor e sto apposto. Non mi serve alzare la pompa e leggere il datasheet... Ho ragionato in modo giusto o faccio un errore di cui ignoro l'esistenza?

Semmai ho già una lista di componenti da comprare da sottoporre a verifica smiley-grin ahahahah
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 30
Posts: 2905
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma una bella foto della attuale cassetta interrutore montata la puoi postare.

Tu non hai necessità di mettere questo programmatore settimanale dentro un androne, scala, magazzino, tettoia ecc, non c'è la possibilità per comodità di montare il programmatore in un altro posto?

Il telerruttore è una bella bestia, la elettrocalamita interna produce un bel pò di campo magnetico, se la scheda arduino deve vivere nella stessa scatola/cassetta/quadretto si devono prendere delle precauzioni.

L'ideale sarebbe un unico PCB, quindi un microcontroller 328 + tutto il resto montato su una scheda di PCB specificamente progettata.
Se vuoi usare arduino tieni in conto tutti i problemi che possono portare l'instabilità degli header con gli spinotti.

Le fasi che io ti farei seguire sono:
1 ) Compra teleruttore adatto, Bobbina 220Vac, contatti AC3 bipolare + uno Ausiliario.
2 )Lampada spia da pannello, anche più di una. 1 indica presenza rete e va dopo il magneto termico, l'altra messa sul contatto ausiliario per  segnalare che il telerruttore e la bobina funzionano, ma se il motore non girà allora capisci che i contatti si sono rotti e il tele e da cambiare.

Comprare quadretto a norma din, con guide din su cui allogiare magnetoT, teleruttore, interruttore IM, morsetti di derivazione, spie che devono essere con alloggio din.

3 Alimentare la bobina del telerruttore a 220V per costatarne il funzionamento, si sente un rumore e se il tele è pogiato in modo precario, si muove per vie delle masse interne messe in movimento dall'elettromagnete.
4 assemblare tutto dentro il quadro din.
5 controllare il cablagio e fornire alimentazione al magneto termico.
6 Accendere il magneto e testare l'accensione spia
7 premere l'interuttore IM e constatare l'accensione della spia e l'intervento del teleruttore.
8 collegare lampada nei contatti del teleruttore a simulare la presenza del motore.
9 testare il funzionamento
10 pronti per installare il quadretto.

Se arduino deve per forza stare dentro il quadretto saltare la fase 10, procedere a installare arduino + la scheda relè o nel caso di standalone installare la scheda.
1 comprare un allogio din di dimensioni sufficienti a contenere arduino e la scheda relè il display, i pulsantini ecc o standalone completo.
2 montare il tutto dentro l'allogio din, tranne l'alimentatore.
fornire tensione di alimentazio ad arduino 9 to 12Vdc per provare tutto a banco.

Ora c'è il problema alimentatore:
Misurare tensione di rete con tester di qualità, avere la certezza che l'enel mantiene la tensione entro i valori garantiti, cioè 230Vac +/-10%
e allora comprare trasformatore adeguato per fare in modo che sul secondario raddrizzato e filtrato ci siano max 10V.

Oppure fregarsene e comprare un alimentare a commutazione con uscita 9Vdc, non spendere poco, le dimensioni non devono essere esagerate perchè deve entrare dentro il quadro din.

Comunque questo è un problema da risolvere per ultimo, tanto per le prove un alimentatore per alimentare arduino devi averlo.

Poi fare un versamento sul mio contocorrente da almeno 500€, in PVT di do il numero di conto.  smiley-twist

Quando  vai a comprare il teleruttore è molto probabile che taglie da 12 A non ne trovi e nemmeno da 15A quindi devi prendere quello che hanno, e sicuramente il 25A lo trovi e va bene, sia AC1 che AC3 che costa di più, tu richiedi un 15A AC3.

Il relè basta uno da 5Vdc capace di interrompere una corrente 1 Amper a 220Vac, molto probabile che troverai conveniente un 5V 5A, cerca su RS components.

Ciao.

 
Logged

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si è accavallata la mia discussione con la domanda sul feedback del relè dell'utente "zoomx". Dubito che a lui serva un teleruttore ihhihihi smiley-grin
Veramente la domanda sul teleruttore (burp!) l'avrei pure. Perché sto valutando di realizzare un volgare timer con telecomando per far funzionare una vecchissima pompa trifase per acqua per 5 minuti perché non ho trovato nulla di pronto. Ho capito che per la trifase ci vuole proprio un teleruttore.
Per il bistabile invece sono a posto!

MauroTec,
ma se uno prende uno di quegli alimentatori che funzionano sia a 220V che a 115V? Cos'è un alimentatore a commutazione? Quello non switching con un grosso trasformatore e l'elettronica di livellazione e filtrazione?
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 30
Posts: 2905
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si è accavallata la mia discussione con la domanda sul feedback del relè dell'utente "zoomx". Dubito che a lui serva un teleruttore ihhihihi smiley-grin
Veramente la domanda sul teleruttore (burp!) l'avrei pure. Perché sto valutando di realizzare un volgare timer con telecomando per far funzionare una vecchissima pompa trifase per acqua per 5 minuti perché non ho trovato nulla di pronto. Ho capito che per la trifase ci vuole proprio un teleruttore.
Per il bistabile invece sono a posto!

MauroTec,
ma se uno prende uno di quegli alimentatori che funzionano sia a 220V che a 115V? Cos'è un alimentatore a commutazione? Quello non switching con un grosso trasformatore e l'elettronica di livellazione e filtrazione?

L'ideale sarebbe un alimentatore installabile su barra din, ma dubito riesca a trovare qualcosa a costo accessibile.
L'alimentatore a commutazione è quello che in inglese viene chiamato alimentatore switching.
Quelli tradizionali sono poco efficienti, ingombranti, ma se lo hai dentro e ci entra e funziona e se lo ecc insomma uno quello che ha usa
ma non sempre è la soluzione adatta e preferibile.

Ciao.
Logged

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 3
Posts: 448
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

L'alimentatore a commutazione è quello che in inglese viene chiamato alimentatore switching.
Mi sento uno stupido. Switching->commutazione in italiano. E dire che ce lo avevo davanti! L'ho sempre trovato scritto in inglese. Li preferisco anche io.
Logged

Pages: 1 2 [3] 4 5   Go Up
Jump to: