Go Down

Topic: Misurare tensione batterie (Read 1 time) previous topic - next topic

Faccina

Ciao  :)
Sto monitorando 8 nimh in serie (1700-2500 mAh mischiate) con delle R da 1/4w, se cambio pacco con delle lipo o una batteria da auto devo cambiare le R con quelle da più W o vanno bene quelle che uso ora ?
(Schema allegato in fondo)

Etemenanki

Allora ... a parte che


... 1700-2500 mAh mischiate ...


questo e' gia un'errore da non fare MAI ... i pacchi di batterie non solo bisogna farli con batterie IDENTICHE, SEMPRE, ma per fare in modo che durino il piu possibile, bisogna anche prenderle tutte dello stesso lotto di produzione ... sullo schema che hai postato non c'e' alcun valore ... la corrente che passa attraverso le resistenze dipende dalla tensione e dal loro valore, da cui la potenza dissipata ... senza questi valori, non possiamo darti una risposta.
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Faccina

Eh ho solo quelle a disposizione... Infatti quelle da 1700 si scaricano prima  :smiley-roll-blue:
R1 10k (il coso mi segna 9.85)
R2 è 4.8k (sono 2 da 2.4k)
Al pin analogico ho messo anche una da  12k (11.66)

Etemenanki

Be', e' facile da calcolare ... resistenza totale attraversata dalla corrente (puoi ignorare quella del pin) 14,8K ... corrente con 12V su 14,8K di resistenza: 12/14800=circa 8.109mA ... potenza dissipata dalle resistenze: 8.109*12= circa 98mW ... se hai usato resistenze standard da 1/4W (250mW), ne avanza ... ;)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Faccina

Ah io pensavo che più ampere ha la batteria più  watt servivano per la R :smiley-roll-sweat:

Già che ci sono faccio un'altra domanda:
Misurando la batteria con l'arduino e con il multimetro c'è 0.01v di differenza, collegando però il pin analogico per misurare quanti V passano dalla Rsense di un l298 ci sono 0.3v di dfferenza (0.2x su arduino - 0.5x sul multimetro).
Sono collegati nello stesso punto com'è possibile che ci sia sta differenza ?

(nell' allegato si vede anche un 297 al posto di quello io ho l'arduino)

Etemenanki

Puo essere dovuto a molti fattori, ma principalmente e' causato dalle tolleranze ... dalla precisione dei multimetri e dalle loro tolleranze intrinseche, io ho trovato multimetri che davano indicazioni anche del 5% diverse, fra marche e modelli diversi ... a meno che tu non usi strumenti da laboratorio con calibrazione e tracciabilita' NIST, difficilmente troverai due diversi strumenti che diano esattamente la stessa misura ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Faccina

2 multimetri  + arduino nello stesso punto della batteria contemporaneamente:
Arduino: 8.91 - 8.93 V
Multimetro 1: 8.90 - 8.92 V
Multimetro 2: 8.92 - 8.93 V
Cambiano valore quasi contemporaneamente

2 multimetri  + arduino nello stesso punto della R sense contemporaneamente:

Motore spento:
Su arduino leggo 0
Su multimetro 1 leggo 8.9 mV
Su multimetro 2 leggo 9.2 mV

Motore acceso:
Su arduino leggo tra 130 e 180 mV
Su multimetro 1 leggo tra 186 e 188 mV
Su multimetro 2 leggo tra 185 e 187 mV
i multimetri cambiano valore praticamente insieme c'è circa 1 mV di differenza

Se stallo il motore
Arduino 420 mV fisso
Multimetro 1 480/500 mV
Multimetro 2 480/500 mV
i multimetri cambiano valore praticamente insieme c'è circa 5 mV di differenza

La R sense sono 3.3 ohm, se faccio il calcolo usando il multimetro il motore in stallo consuma
151.51 mA
se uso quello che leggo dall'arduino consuma:
127.27 mA

gpb01


...
La R sense sono 3.3 ohm, se faccio il calcolo usando il multimetro il motore in stallo consuma
151.51 mA
se uso quello che leggo dall'arduino consuma:
127.27 mA


Faccina, a te mancano i concetti della "teoria dell'errore" ...   XD XD XD

Ti è stato appena detto che qualsiasi strumento commerciale (e non professionale e certificato) può tranquillamente avere tolleranze anche oltre il 5% ...

...mettiamo pure solo il 5% ... 5% sul valore reale della resistenza che misuri, 5% sul valore reale delle correnti che misuri, 5% sui valori reali di tensione che misuri, ecc. ecc,

Ti rendi conto che è un ... NON SENSO scrivere i valori che scrivi tu con ben 2 cifre decimal ??? ... pensi veramente di poter apprezzare nA ???  ... con un 5% di errore, che si somma su ogni misura che fai ... se apprezzi le decine di mA è già tanto, quindi ... non ti stare a porre certi problemi ...  :smiley-mr-green: :smiley-mr-green: :smiley-mr-green:

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Faccina

Ok però mi trovo con l'arduino che mi da 300 mA di consumo mentre i due multimetri mi danno 500 mA, quando arriva a 1.1 A leggo 800mA con l'arduino...
Se dovessi spegnere i motori a 1A metto una pezza aggiungendo 300 mA a quello che legge via SW ?

Michele Menniti

Visto che l'errore è su Arduino correggilo via software no? ;)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

Ricordati che l'ADC dell'Arduino è ottimizzato per lavorare con un'impedenza massima del segnale in ingresso di 10K: valori maggiori rallentano la carica del circuito Sample&Hold interno per cui potrebbe darsi che ti misura di meno del dovuto anche per questo.

Il datasheet consiglia anche di mettere in parallelo al pin AVCC una piccola impedenza da 10 uH verso VCC ed un C ceramico da 100 nF verso massa, per ridurre i disturbi e stabilizzare la tensione di alimentazione dell'ADC.

Michele Menniti

da non dimenticare un altro C da 100nF tra ARef e GND, per stabilizzare la tensione di riferimento dell'ADC.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Faccina

Il condensatore c'è (un coso blu XK 104) manca quel coso da 10uH, la R provo a cambiarla con meno...
Quel coso da 10uH si può fare con del cavo da telefono ?

Michele Menniti


Il condensatore c'è (un coso blu XK 104) manca quel coso da 10uH, la R provo a cambiarla con meno...
Quel coso da 10uH si può fare con del cavo da telefono ?

:smiley-eek: Faccina, un minimo di decenza descrittiva, quei "cosi" sai benissimo cme si chiamano visto che te l'abbiamo scritto, che ti costa usare i loro nomi invece di tentare di trascinarci in una discussione di "cosofili" ]:D?
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Faccina

Eh scusate, pensa che IRL dico di peggio, mi capiscono in 3 quando parlo  :smiley-roll-blue:

Go Up