Go Down

Topic: ROV - sottomarino a comando remoto (Read 12 times) previous topic - next topic

sciorty

#75
Oct 13, 2013, 09:57 pm Last Edit: Oct 13, 2013, 10:24 pm by sciorty Reason: 1
:smiley-eek: Cavolo quando mi lureo verò a lasciarvi il mio curriculum  :smiley-mr-green:

B E L L I S S I M O! Complimenti!


Quindi per i connettori niente di già pronto.. Ma la parte "mobile" è praticamente incollata al cavo?
Che motori hai utilizzato?

Edit: I connettori usati così, che pressione potrebbero reggere? Imbottendo la filettatura con un po' di teflon, per quel che potrebbe servire..

Edit2: Ok mi rispondo da solo. Nessuna ahah ho visto che di normativa un ip68 indica il grado di protezione massimo in questo caso..  roba del genere.

leo72

Potrebbero anche aggiornarlo il sito, le ultime novità sono di 2 anni fa  ;)

Etemenanki

#77
Oct 14, 2013, 06:08 pm Last Edit: Oct 14, 2013, 06:13 pm by Etemenanki Reason: 1
> sciorty: lascia perdere il teflon, servono almeno un paio di o-ring, e con le pareti dei portaconnettori belle lisce ... nei connettori dei motori ci gira la 240, come in quello di ingresso (fai conto che una volta il nostro e' letteralmente esploso all'interno del bussolotto, sparando fuori la resinatura, perche' era rimasta un po troppa umidita' e non se n'era accorto nessuno :P)

I motori sono dei trapani Bosch a 220VAC da 300W (400 quelli nuovi) con la cassa "segata" (eliminati manico e fronzoli) e statore e rotore connessi alle schede  di pilotaggio mediante 6 fili ... questo serve sia per la regolazione della velocita' (4 velocita' fisse, selezionabili) sia per l'inversione di marcia ... l'accoppiamento all'elica e' fatto con un'asse di inox che gira su due cuscinetti in un cilindro, un paio di premistoppa di gomma fra i due cuscinetti, ed un premistoppa (sigillo, per essere piu esatti) dinamico ad anelli di ceramica sul terminale esterno ... e l'accoppiamento al motore dell'asse e' fatto con un'innesto esagonale sull'asse ed una sede esagonale saldata sul terminale del motore, al posto del mandrino originale ...

La parte "mobile" (maschio) non e' incollata al cavo, il portacavo finisce con un "portacanna" integrato nella struttura (tipo quelli dei rubinetti), e su quello si fascettano i tubi in plastica (quelli con la rete di rinforzo) ... i tubi sono fissati su portacanna ad entrambe le estremita', sia sui connettori sia sui bussolotti dell'equipaggiamento, e dentro quelli faccio passare i fili necessari ... e' praticamente l'unico sistema che funziona, per ottenere una certa sicurezza di tenuta, abbiamo gia provato anche i vari "pressacavi" cosiddetti "garantiti" per torce subacquee, ma dopo qualche settimana, o al massimo mese, il cavo si deforma nel punto di compressione, e la tenuta viene pregiudicata parecchio (magari regge se scendi a 40 o 50 metri, ma se vai a 200 o 300 si allaga :P)


> Leo: si, ma abbiamo un sacco di cose da fare e nessuno che lo gestisce (e' una ONLUS, non ce ne viene in tasca nulla, anzi, semmai il contrario :P XD) ... provero' a dirlo a chi traffica col sito ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

sciorty

Purtroppo non ho capito molto sulla parte mobile  :smiley-sweat:

Ma i motori sono messi lì o gli hai fatto un guscio? Se si, come? Allora in linea di massima che coppia devono avere i motori supponendo che il mezzo in questione sia quello di cui hai postato le foto?

Etemenanki

Appena riesco a passare in sede cerchero' di fare qualche foto migliore, anche dei pezzi interni ... comunque, i motori sono racchiusi in cilindri di inox, con accoppiamento all'esterno tramite un'asse stagno ... come potenza, be', il mezzo e' massiccio (quello pui piccolo e' sui 60 chili ed ha 3 motori, l'altro di piu e ne ha 4) quindi necessita di una certa potenza se lo vuoi muovere abbastanza bene ... sono stati usati dei trapani da 400W l'uno, quindi fai tu il conto ...

Ci sono thrusters piu efficenti in commercio, gia fatti specificamente per uso sui ROV, ma costavano troppo :P ... sui 1000 dollari l'uno per il solo motore, senza controller, che costa quasi altrettanto :smiley-eek-blue: ... inoltre la maggior parte e' brushless, ed anche se un po piu efficenti, non erano utilizzabili in nessun modo con questo tipo di elettronica ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Go Up