Go Down

Topic: Realizzare ripetitore telecomando ir (Read 965 times) previous topic - next topic

Zorzettig

Salve a tutti
Io vorrei realizzare un semplicissimo ripetitore di telecomandi ir!!
In una stanza metto il ricevitore ir e aduino e nel altra stanza tramite cavo metto il trasmettitore ir!!
Praticamente arduino riceve il segnale e lo ritrasmette uguale uguale!!!
Qualcuno sa aiutarmi?

pablos


Qualcuno sa aiutarmi?

Si, uso questi da quando l'euro non c'era ancora, sono tutt'ora funzionanti e non danno problemi.
http://www.shopmania.it/accessori-audio-video/p-55-9510-18465796 nel 2000  li avevo pagati 60.000 £ ora spendi pure meno
L'esperienza è il tipo di insegnante più difficile ....
Prima ti fa l'esame e poi ti spiega la lezione.

sciorty


pep123456

raga vorrei realizzare anchio questo ripetitore .
ma non e possibile falro con 1 solo arduino??

330R

raga vorrei realizzare anchio questo ripetitore .
ma non e possibile falro con 1 solo arduino??
Io credo che si possa fare. L'arduino dovrebbe captare il segnale e rimandarlo identico ad un LED infrarosso ai capi di un cavo. Nulla vieta di fare un cavo lungo a piacere che vada in un'altra stanza; diciamo che il fattore limitante potrebbe essere l'attenuazione del segnale su lunghe distanze e l'eventuale presenza di interferenze, ma se si tratta di pochi metri non mi starei a preoccupare. L'unico accorgimento è tenere il cavo ben lontano dalle linee elettriche (mezzo metro nei tratti paralleli) e naturalmente mai condividere i corrugati della 230 V. Al limite, si possono sfruttare quelli del telefono.

In realtà, se ho capito bene e si tratta di un mero ripetitore, non capisco a che serva l'arduino, visto che non c'è nulla da decodificare né da elaborare. Basta un amplificatore che rimandi il segnale paro paro anche senza capirlo.

pep123456

Io credo che si possa fare. L'arduino dovrebbe captare il segnale e rimandarlo identico ad un LED infrarosso ai capi di un cavo. Nulla vieta di fare un cavo lungo a piacere che vada in un'altra stanza; diciamo che il fattore limitante potrebbe essere l'attenuazione del segnale su lunghe distanze e l'eventuale presenza di interferenze, ma se si tratta di pochi metri non mi starei a preoccupare. L'unico accorgimento è tenere il cavo ben lontano dalle linee elettriche (mezzo metro nei tratti paralleli) e naturalmente mai condividere i corrugati della 230 V. Al limite, si possono sfruttare quelli del telefono.

In realtà, se ho capito bene e si tratta di un mero ripetitore, non capisco a che serva l'arduino, visto che non c'è nulla da decodificare né da elaborare. Basta un amplificatore che rimandi il segnale paro paro anche senza capirlo.
si ma io ne vorrei uno con il cavo cosa che e difficile da trovare
e poi sarebbe anche una bella cosa

Go Up