Go Down

Topic: collegare più atemga in un unica rete (casa domotica) (Read 1 time) previous topic - next topic

ilmandorlone

salve.
volevo lavorare a rendere la mia casa tipo domotica con semplici comandi di controllo delle luci o degli interruttori per automatizzare gli spegnimenti delle spie tipo tv o altro..

in ogni stanza potrei costruirmi un impiantino controllato da arduino.. il problema sorge come collegare le varie stanze.. perché avrei il cavo telefonico un po dappertutto ma ovviamente ho solo un modem al piano terra e non potrò mai raggiungerlo da tutte le stanze.
cosa mi consigliate? usare wi-fi o altro?

nibbio99

Puoi provare ad utilizzare il protocollo di comunicazione i2c. Unica pecca che utilizza 2 ingressi analogici. Sto lavorare anche io a qlc del genere.  Ciao.

cece99

L' I2C non ha una grande portata. Tutto dipende dal budget: si possono usare gli XBee oppure gli enc28J60 o i Wiz W5100 + router cinese. Nel mio sito ho scritto una guida: cesarecacitti.wordpress.com
In questo caso utilizzeresti il wifi con il vabtaggio di trovare ripetitori a buon prezzo.
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

ilmandorlone

una cosa che ho sempre sognato di fare ma non sono mai riuscito a lavorarci e che in questo caso tornerebbe molto utile è la comunicazione a onde convogliate dove potrei utilizzare la stessa linea della corrente della casa come connessione e a quel punto anche la costruzione dell'impianto sarebbe molto più semplice

cece99

LA cosa faccio viene costosa se si comprano moduli commerciali.
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

gingardu

mah purtroppo   non passare  le canaline (tubo corrugato)  da per tutto   è un errore,
100 metri di tubo   costano circa 30 euro   con 100 euro di canalina si potrebbe cablare 2 volte tutta la casa
ma va fatto prima perché dopo rompere e poi chiudere e uno schifo  oltre a costare tanto come manod'opera
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

ilmandorlone

no appunto non posso posso permettermi di passare con le canaline non è mia la casa :)

leo72

Allora le soluzioni sono 2:
- fili "volanti"  inchiodati al muro;
- usare il "wireless"

Il wireless diventa costosetto se hai tante utente da pilotare perché ogni utenza deve essere dotata come minimo di un ricevitore, quando non anche di un trasmettitore se vuoi la conferma dell'esecuzione del comando inviato oppure se hai delle utenze "attive", cioè dei sensori.

m_ri


ilmandorlone

si ho cavi della tv... mi posso collegare con quelli  ??

cece99

Si, un conduttore + calza. Usi la RS485 (mi pare si la sigla)
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

m_ri

immagino che te comunque voglia usare quei cavi anche per guardare la tv  :)
in questo caso, dovresti sovrapporre la comunicazione tra arduini( che avviene a bassa frequenza,ordine dei kHz) con il segnale televisivo(centinaia di MHz/GHz)..sei pratico con filtri passa alto/passa basso?

pitusso

..perchè non usi moduli radio Mirf (nrf24l01)?
Son piccoli, costano pochi euro l'uno, son TX e RX, supportano più canali, e puoi crearti reti meshed ( http://maniacbug.github.io/RF24Network/ ).
Oppure ancora bluetooth, trovi una guida in Megatopic (i moduli economici son però classe 2, con portata di 10 metri)

Se invece puoi usare cavi, opta per rs485 (ti basta un ic in più, il MAX485 o il più economico SN75176).



m_ri

hai muri spessi o sottili?la casa è abb nuova?son lontani tra loro i posti dove metteresti i vari arduini?

vittorio68

Non vorrei fare il guastafeste ma, se devo essere sincero, una rete wireless non mi pare affidabile per realizzare un sistema domotico.

"Striscia la notizia" ci ha abituato ai disservizi provocati agli abitanti di una certa zona da trasmettitori troppo potenti che finiscono con il disturbare il comando di cancelli, autovetture etc.

L'impianto elettrico di una casa è un servizio essenziale (a differenza di un cancello elettrico o della chiusura centralizzata dell'auto) ed anche davvero affidabile. Immagino che alcuni componenti della famiglia tollererebbero davvero molto poco eventuali disservizi.

So che spesso non è possibile fare lavori per passare sottotraccia i cavi. Avrei però paura a realizzare un impianto wireless con il rischio di trovarmelo in avaria saltuariamente o definitivamente dopo qualche tempo per cause sopraggiunte successivamente.

Ovviamente è solo la mia opinione...

Ciao.

Go Up