Go Down

Topic: [Risolto] Sensore mq5 su breadboard (Read 1 time) previous topic - next topic

Andreataba

Sep 14, 2013, 07:42 pm Last Edit: Sep 14, 2013, 10:18 pm by Andreataba Reason: 1
Proseguendo nei miei progetti di domotica con arduino mi trovo a realizzare un sensore di eventuali fughe di gas con un sensore MQ5.

Ho realizzato il progetto su una scheda arduino e il tutto funziona a dovere con un led che si accende quando avvicino un accendino al sensore. Poi il led si spegne quando scende sotto la soglia e si riaccende se la soglia sale di nuovo sopra il valore che ho impostato.

Ho riportato il progetto pari pari su una breadboard con atmega328 e tutto il necessario per ricostruire la scheda arduino sulla breadboard! Il tutto funziona! Se avvicino l'accendino si accende il led, poi si spegne quando il valore del gas scende sotto la soglia. Il problema è che poi riavvicinando l'accendino non si riaccende più! Il circuito sembra fermarsi e per farlo funzionare devo staccare e riattaccare i 5v!
Da tener conto che il sensore lo alimento prendendo i 5v dallo stesso circuito della breadboard! Potrebbe essere questo il problema secondo voi? Meglio alimentarlo a parte?

Michele Menniti

devi valutare la possibile necessità di corrente, il fatto che i 5V siano in comune non dovrebbe rappresentare un problema, a meno che il sensore non assorba così tanto che le piste della bread rappresentino una "resistenza"; prova a collegare direttamente la fonte di alimentazione al sensore, senza usare ponticelli sulla bread, se il problema è quello funzionerà.
Ma la prima prova l'hai fatta con collegamenti volanti?
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Andreataba

Si si sono con collegamenti stile tinkerkit! Quindi il tutto è modificabile!
Ora facendo diverse prove mi sono accorto che il problema è quando lascio il gas dell'accendino attivo per tanto vicino al sensore, il led si accende e poi dopo 4 secondi si spegne!
Poi riavvicinando il gas si riaccende!
Mistero! Provo a rifare il circuito a questo punto..

Andreataba

Leggendo i valori da seriale sono corretti anche quelli del sensore collegato alla breadboard.. Quindi il problema è un altro! In più ho provato a collegare in serie un arduino con un led sul pin 13 e in parallelo lo stesso valore in input A0 e il led sull'arduino rimane fisso quando il valore è sopra soglia! Sulla breadboard invece si spegne dopo qualche secondo
Lo sketch caricato è uguale!
Qualcuno ha qualche idea di cosa può essere?

Andreataba

risolto.. avevo sbagliato un connettore .. posto il fritzing per chi fosse interessato al progetto..


Michele Menniti

alcune domande/osservazioni:
- possibile che il sensore non abbia una alimentazione diretta?
- sul pin reset la R deve essere da 10k, 1k è piccola
- in serie al led devi mettere una R di 220-330 ohm, così com'è rischi di bruciare sia il led che il pin del micro
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

A me non sembra collegato bene quel sensore...
Che pin hai su quella schedina adattatrice?

Il sensore ha 3 coppie di pin, A/B/H. Sulla coppia H va collegata l'alimentazione, mentre una coppia A/B la usi per collegare il sensore: da una parte entra VCC, dall'altra esce il segnale che mandi al pin di lettura. Su questa linea devi mettere una R di carico da 20K verso massa.

Invece io vedo 2 collegamenti a VCC e poi 2 collegamenti neri che vanno a massa tramite la R. Hai omesso qualcosa?

Andreataba


alcune domande/osservazioni:
- possibile che il sensore non abbia una alimentazione diretta?
- sul pin reset la R deve essere da 10k, 1k è piccola
- in serie al led devi mettere una R di 220-330 ohm, così com'è rischi di bruciare sia il led che il pin del micro

- il sensore non ha un'alimentazione diretta perché ho preferito sfruttare quella della scheda.
- per la resistenza hai ragione sia sul teste che sul led!!

Andreataba


A me non sembra collegato bene quel sensore...
Che pin hai su quella schedina adattatrice?

Il sensore ha 3 coppie di pin, A/B/H. Sulla coppia H va collegata l'alimentazione, mentre una coppia A/B la usi per collegare il sensore: da una parte entra VCC, dall'altra esce il segnale che mandi al pin di lettura. Su questa linea devi mettere una R di carico da 20K verso massa.

Invece io vedo 2 collegamenti a VCC e poi 2 collegamenti neri che vanno a massa tramite la R. Hai omesso qualcosa?


Dunque
- sulla coppia H ho collegato un 5v e un gnd
-su un pin della coppia B entrano i 5v l'altro è vuoto! Collegandolo anch'esso ai 5v non cambiava praticamente nulla
- la coppia A esce e va verso una resistenza da 10k collegata a gnd

leo72

Ok. Il tuo disegno in Fritzing era un pò incomprensibile.
Ah, la R di carico non so se la devi alzare a 20K, sul datasheet suggiscono questo valore mi pare.

Ah 2: ricordati che il sensore va preriscaldato per almeno 24 ore prima di avere letture affidabili.

Andreataba


Ok. Il tuo disegno in Fritzing era un pò incomprensibile.
Ah, la R di carico non so se la devi alzare a 20K, sul datasheet suggiscono questo valore mi pare.

Ah 2: ricordati che il sensore va preriscaldato per almeno 24 ore prima di avere letture affidabili.


Si ma già dopo 5 minuti comunque appare piuttosto affidabile.. Ma é normale che si surriscaldi un po' il sensore?? Ho usato quella da 20k perché era l'unica che avevo a casa e su un progetto simile ho visto che era stata utilizzata (http://www.logicaprogrammabile.it/wp-content/uploads/2011/11/RilevatoreGas.gif)

In ogni caso ora vorrei alimentare il tutto con un trasformatore. Ora prendo i 5v da una scheda arduino ma vorrei che fosse stand alone con un trasformatore.
Ho un vecchio trasformatore che da in output 5v. Qualcuno sa se posso utilizzarlo in qualche modo?

leo72

Sì, è normale. Ma letture affidabili sono fatte dopo ore di riscaldamento, che stabilizza il filo interno.
Come alimentatore scegliene uno che soddisfi le richieste del sensore e del tuo circuito, ad esempio 5V/1A (ricordati che i sensori di quel tipo consumicchiano).

Andreataba


Sì, è normale. Ma letture affidabili sono fatte dopo ore di riscaldamento, che stabilizza il filo interno.
Come alimentatore scegliene uno che soddisfi le richieste del sensore e del tuo circuito, ad esempio 5V/1A (ricordati che i sensori di quel tipo consumicchiano).

Ho proprio un alimentatore 5v\1A!
Il mio problema è? Come lo collego alla breadboard??
Posso cannibalizzare il cavo e collegare direttamente +/- ?

leo72

Puoi tagliare il cavetto, però poi dopo devi risaldare lo spinotto nel caso tu lo voglia riusare per qualcos'altro.
Non so se c'è un adattatore per lo spinotto jack per la breadboard.

Andreataba


Puoi tagliare il cavetto, però poi dopo devi risaldare lo spinotto nel caso tu lo voglia riusare per qualcos'altro.
Non so se c'è un adattatore per lo spinotto jack per la breadboard.


Quindi posso andare tranquillo e usare i cavetti tagliati..
Ottimo grazie mille!!

Go Up