Pages: [1] 2   Go Down
Author Topic: Progetto domotico casa di 55 mq  (Read 1873 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 110
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Salve sto progettando un impianto domotico con ARDUINO , vi elenco i miei intenti, e la mia utenza da comandare:

CUCINA: 1 PUNTO LUCE;
CAMERA1: 1 PUNTO LUCE , SENSORE DI MOVIMENTO PER ACCENDERE LA LUCE , CREPUSCOLARE /FOTORESISTENZA , SENSORE DI TEMPERATURA + DISPLAY , POSTAZIONE ROUTER;
CAMERA 2: 1 PUNTO LUCE , SENSORE DI MOVIMENTO PER ACCENDERE LA LUCE , CREPUSCOLARE /FOTORESISTENZA , SENSORE DI TEMPERATURA + DISPLAY ;
BAGNO: SENSORE DI MOVIMENTO PER ACCENSIONE LUCE 1, 2 PUNTI LUCE;
DISIMPEGNO: 1 PUNTO LUCE, SENSORE DI MOVIMENTO PER ACCENSIONE LUCE;
ENTRATA: TABLET PER COMANDO IMPIANTO, ARDUINO, SENSORE DI MOVIMENTO ACCENSIONE LUCE, 1 PUNTO LUCE
Secondo voi con un ARDUINO UNO + shield ethernet è possibile gestire li tutto o ho bisogno di più arduino?
Forse ho bisogno di più pin digitali e analogici visto che voglio implementare 2 display e dei sensori, che ne pensate?
Logged

Offline Offline
Newbie
*
Karma: 1
Posts: 13
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao PVeng,
Sono nuovo del forum e non ho grandi conoscenze in ambito elettronico, ma ho trovato un topic interessante che potrebbe rispondere in maniera abbastanza esaustiva alle tue domande. E' un pò lungo, ma ti assicuro che vale la pena di leggerlo tutto...
Spero possa esserti utile.
Antonio
Logged


Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 110
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Grazie mille intanto, avevo già letto, ma volevo qualche delucidazione nello specifico riguardo il mio progetto
Logged

Cagliari, Italy
Online Online
Tesla Member
***
Karma: 115
Posts: 7264
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Considerando che vuoi usare un tablet ti conviene creare un'app con cui gestire tutto l'impianto a cui interfaccerai l'arduino per la gestione fisica.
Riguardo al numero di Arduino dipende da come vuoi distribuire il progetto.
Se vuoi centralizzare tutto avrai decine di metri di cavi per sensori, se invece distribuisci più Arduino (meglio la versione micro o nano che stanno anche nelle cassette elettriche) avrai i cavi sensori più corti ma dovrai allungare i cavi di comunicazione tra i vari Arduino e il Tablet.
Logged

Code fast. Code easy. Codebender --> http://codebender.cc/?referrer=PaoloP

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 110
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Io ho un ARDUINO UNO , mi chiedevo se, con un 'apposita shield ethernet mi è possibile interfacciarmi con la rete e a sua volta con una app per il tablet od oppure con un IP pubblico che associo ad Arduino, in entrambi i casi , quale shield ethernet devo utilizzare? Ho visto che ce ne sono di diversi tipi e di diversi prezzi, cosa cambia?
Tipo questa : http://it.eachbuyer.com/Ethernet-Shield-W5100-for-Arduino-Main-board-2009-UNO-currency-EUR_p14311.html?utm_source=Google&utm_medium=CSE&utm_content=%5BComputer+&+Accessori+di+Rete%5D&utm_campaign=%5BPLA%5DItaly(IT)
questa : http://compare.ebay.it/like/281087916975?ltyp=AllFixedPriceItemTypes
questa: http://www.amazon.it/MAGITECH-Arduino-Ethernet-Shield/dp/B00B0V2R4U/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1379954485&sr=8-3&keywords=shield+ethernet+arduino
questa: http://www.amazon.it/Arduino-Ethernet-Shield-SENZA-modulo/dp/B008AS49AQ/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1379954485&sr=8-2&keywords=shield+ethernet+arduino
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 110
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Qualcuno che saprebbe rispondermi?
Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 8
Posts: 691
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

mah ..  quello che vuoi fare è  "confuso" 

il vero dramma e che la casa deve progettata per essere comandata  da una Scheda"
e più precisamente tutti i Tubi dell'impianto elettrico/sensori  devono arrivare tutti nello stesso posto

ovviamente l'impianto essenziale (luci prese)  in caso di emergenza deve funzionare lo stesso anche senza l'uso di arduino

usare  una mega o la due è obbligatorio
Logged


Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 110
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Secondo me non è assolutamente confuso, visto che è un normale impianti di automazione
Logged

Tuscany
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 80
Posts: 2176
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per il discorso schede Ethernet che menzioni, sappi che l'originale costa sui 35 Euro.
Come hai visto, esistono "copie" a una cifra molto piu' bassa....  sono copie non garantite e non certificate, quindi possono essere una fregatura come possono funzionare perfettamente. La scelta e' tua.

Poi, come dice @PaoloP ( e in modo piu' birbante @gingardu ) sta a te vedere se ti conviene centralizzare il cablaggio o dedicare una scheda per stanza o per compito. Comunque sia, sono sempre sistemi onerosi, perche' devi mettere mano all'impianto esistente e se lo deve fare un professionista ( tu, non potresti, anche se e' casa tua ) non so' se il gioco possa valere la candela.
io inizierei a gestire l'impianto di riscaldamento, per le luci mi pare un'esagerazione ( a meno che non stia facendo un impianto ex novo )

Logged

Capo d'Orlando
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 1
Posts: 560
Electronics & Web Dev, Unix User, Ω LEO, Rock/Deep Music, Tech/Science/Finance addicted, Ski/Snowboard and much more …
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Secondo me la cosa migliore è mettere un punto ethernet per ogni stanza così puoi sfruttarlo sia per internet che per delle singole schede con atmega autoprodotte;
per le schede come base puoi usare questo: http://hacknmod.com/hack/add-internet-to-your-arduino-on-the-same-circuit-board/

Ti costerà un po', ma secondo me è la soluzione migliore;
inoltre ogni scheda è indipendete dall'altra !
Logged


Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 40
Posts: 1965
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Secondo me la cosa migliore è mettere un punto ethernet per ogni stanza così puoi sfruttarlo sia per internet che per delle singole schede con atmega autoprodotte;
per le schede come base puoi usare questo: http://hacknmod.com/hack/add-internet-to-your-arduino-on-the-same-circuit-board/

Ti costerà un po', ma secondo me è la soluzione migliore;
inoltre ogni scheda è indipendete dall'altra !

E' la soluzione "OPEN" che ho attuato in casa mia.

Il costo finale è elevato, ma il sistema si presta ad espansioni infinite (finchè esisterà il protocollo Ethernet). Puoi entrarci con qualsiasi dispositivo abbia un browser, senza necessità di avere un'applet proprietaria, quindi ci entri anche dal televisore (se ha un Web Browser).

Il limite più grande è la dimensione di memoria di Arduino, quale può ospitare pagine abbastanza semplici, ma usando delle MEGA, già si migliora molto, almeno negli ambienti domestici più complessi.

Inoltre se ti stufi dell eprestazioni di Arduino, puoi utilizzare altre 1000 piattaforme WEB-based, tipo Open Picus ed altre, che naturalmente puoi installare "ibridamente" con Arduino o qualsiasi altro coso già presente.

Last but not least, bisogna tenere a mente che a breve i principali costruttori di elettrodomestici, doteranno tutti i loro dispositivi di interfacce Ethernet, che collegate alla rete potranno essere modificate nelle loro funzioni. Quindi da remoto, per esempio, si potrà intervenire sul programma della lavatrice, spegnendola, o modificando la squenza delle operazioni.

Diciamo che, al di là dei costi, tecnicamente è lo stato dell'arte della gestione domotica.
Logged

Cagliari, Italy
Online Online
Tesla Member
***
Karma: 115
Posts: 7264
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il limite più grande è la dimensione di memoria di Arduino, quale può ospitare pagine abbastanza semplici, ma usando delle MEGA, già si migliora molto, almeno negli ambienti domestici più complessi.

Adesso c'è la YUN = Leonardo + Wifi + Ethernet + USB Shield.
Logged

Code fast. Code easy. Codebender --> http://codebender.cc/?referrer=PaoloP

Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 40
Posts: 1965
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quella puoi usarla come unità centrale (anche se non sarebbe necessaria), ma per l'Hobbista medio la vedo come una ulteriore complicazione in più. Non sono un hobbista medio, eppure il solo pensiero di installare linux e scrivere centinaia di righe per ogni cosa che voglio fare, mi fa passare ogni fantasia...

Io ho un sistema Windows7 a touch screen appeso all'ingresso, e vivo felice... smiley-grin Tra l'altro levando al boot tutti i servizi non utilizzati, funziona così bene che non ho neanche il desiderio di passare a Windows8 e relative "piastrelle".

Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 10
Posts: 578
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma che carino questo sistema win7... costo?
Logged

Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 40
Posts: 1965
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ora lo trovi a due lire su ebay.

Normalmente sono sistemi basati su CPU Atom, quindi dalle prestazioni non esaltanti, ma se sradichi tutti i pezzi del sistema operativo che non servono, va abbastanza veloce. Poi lo devi solo collegare in WiFi e aprire delle pagine WEB. Per quello che deve fare è validissimo.
Logged

Pages: [1] 2   Go Up
Jump to: