Go Down

Topic: [OT] Da Arduino ad altre MCU (PIC vs AVR) (Read 12775 times) previous topic - next topic

yoshi93

I compilatori microchip sono gratis come l'IDE. Paghi solo per le versioni che ti rendono il codice più leggero e performante (cosa che puoi evitare se non hai esigenze particolari).

leo72


MPLAB X è gratuito ma serve il compilatore che costa sui 300USD (E ce ne sono tre, ognuno per un architettura diversa)

No, il compilatore XC8 è disponibile in versione free con l'unica limitazione che non ottimizza il codice per la velocità/dimensione del binario. Ma a parte questo, non ha nessun altro tipo di limite. Io ho fatto il passo dei PIC su Linux e con MPLAB X + XC8 + Pickkit 3 e programmo senza problemi.

Azalel

Quindi: XC8, XC16, XC32 son tutti  free con l'unica limitazione che l'ottimizazione del codice si ferma al secondo livello?
Se fosse così non ci sarebbero differenze di prezzo troppo importanti fra le due e la scelta cadrebbe con decisione verso i PIC, data la loro maggior diffusione (Anche se, non so perché, a pelle, AVR mi ispira più fiducia)

cece99

@Leo72
@tutti
I pic sono un mondo che mi affascina, voi con che schedine lavorate?
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono<br />  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

astrobeed


Quindi: XC8, XC16, XC32 son tutti  free con l'unica limitazione che l'ottimizazione del codice si ferma al secondo livello?


Si ed è comunque un buon livello di ottimizzazione, crea problemi solo se il tuo codice è al limite della flash/ram disponibile e non puoi usare un pic meglio dotato per motivi di costi, parliamo delle grandi produzioni dove 20 cent in più su un micro pesano sul budget totale.
Se hai problemi di velocità sono sempre risolvibili utilizzando parti di codice in assembly, poche righe possono fare miracoli :)

Quote

Se fosse così non ci sarebbero differenze di prezzo troppo importanti fra le due e la scelta cadrebbe con decisione verso i PIC, data la loro maggior diffusione (Anche se, non so perché, a pelle, AVR mi ispira più fiducia)


La differenza di prezzo è solo nel costo dei micro, ed è favore dei PIC, il programmatore ha praticamente lo stesso costo però il PK3 è anche debugger hardware mentre l'AVRISP MKII è solo programmatore, inoltre mentre con gli AVR devi avere pure il programmatore HV se vuoi debrickarli con i PIC questo problema non esiste.
Scientia potentia est

cece99

Quote
devi avere pure il programmatore HV se vuoi debrickarli con i PIC questo problema non esiste.

I miei sono stati debrickati con l'ausilio del cestino :)
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono<br />  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

BaBBuino


@Leo72
@tutti
I pic sono un mondo che mi affascina, voi con che schedine lavorate?


Cosa uso? Ti bastano? XD




BaBBuino

Ho visto che gli esempi di Mikroelektronika per le varie piattaforme, si assomigliano decisamente tutti.

Probabilmente hanno delle librerie molto potenti in maniera di conservare un unico linguaggio, il più trasversale possibile.

Maurotec

Quote
È giunto quindi per me il tempo di schierarmi con una delle due fazioni, PIC o AVR, e quindi chiedo il vostro consiglio.


Come dire che chi sta dalla parte di PIC, non può stare anche dalla parte di Atmel, e perchè ti devi schierare?
Non puoi usare entrambe, o preferire per il momento PIC, ma domani chissà o viceversa.

Comunque, c'è anche TI, ST e fra poco arriveranno anche le altre, ormai non si sa con precisione chi fa da traino, un tempo tutti a rincorrere Arduino.

Da poco ho dato uno sguardo a Ti (texas instrument) e hanno molto software sia open che closed, dove per quest'ultima c'è una ampia scelta di licenze, verso le quali però non ho alcun interesse. Le board sembrano ottime, anche se non ne ho una, il costo è ridicolo.

Ciao.

astrobeed


@astro
circa la stm32+lcd, mikroe stm32-m4, e se prendessi il loro mikroProg for STM32 ?
e' una buona/cattiva idea ?


Per me l'ideale è acquistare ST-LINK V2 originale di ST, costa solo 17 Euro + iva da Digikey/Mouser e ha sia l'interfaccia ISP che quella JTAG.
Scientia potentia est

astrobeed


Probabilmente hanno delle librerie molto potenti in maniera di conservare un unico linguaggio, il più trasversale possibile.


I loro compilatori, non importa se C, Basic, Pascal, condividono lo stesso IDE e hanno le stesse librerie estese.
Scientia potentia est

leo72


@Leo72
@tutti
I pic sono un mondo che mi affascina, voi con che schedine lavorate?

Sono un hobbista e non un professionista come Babbuino, che fa sfoggio delle sue schedine come un pavone fa la ruota  :smiley-yell:, e ti posso dire che al momento uso prevalentemente micro Atmel, sto provando con i Pic per capire le differenze col mondo che conoscevo fino a poco tempo fa.
Le schede a 32 bit o con core Arm per ora non le ho usate perché avrei bisogno di un progetto "serio" per usarle. Nel senso che se dovessi fare una centralina per un progetto di domotica completo probabilmente sarebbero la scelta migliore, ma per fare un orologio o una lampada a led (come ho fatto) a che mi servirebbero?
Voglio dire, per ogni lavoro il suo strumento.  ;)

gpb01


@tutti
I pic sono un mondo che mi affascina, voi con che schedine lavorate?


Per divertimento ... Atmel,  per lavoro ... National Instruments ... ;)



Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Etemenanki


... come Babbuino, che fa sfoggio delle sue schedine come un pavone fa la ruota  :smiley-yell: ...


E fa male ... qualcuno potrebbe passare di la con una grossa borsa vuota ...  ]:D ]:D ]:D

(sto scherzando, ovviamente :P XD)

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

astrobeed


Cosa uso? Ti bastano? XD


Ma che è tutta sta monnezza ?
Non mi dire che è iniziata la sagra delle cineserie ?

:D :smiley-mr-green: :D

Scientia potentia est

Go Up