Go Down

Topic: moltiplicatore di frequenza PLL per clock arduino standalone. (Read 1 time) previous topic - next topic

uwefed

Oct 22, 2013, 07:58 pm Last Edit: Oct 22, 2013, 10:49 pm by uwefed Reason: 1
Ciao a tutti

Stavolta sono io che vi faccio una domanda e di chiedervi aiuto.


Per un progetto vorrei usare un quarzo sotto vetro (quarzo russo dell epoca dei tubi termoionici) come sorgente di clock per un Atmega328. Purtroppo sono abbastanza rari e non si trovano con tutte la frequenza da me voluta. Ho trovato uno per 1MHz e vorrei con un PLL arrivare a 16MHz.
Oltre il circuito con un CD4046 e un divisore che schemi / integrati mi consiglieresti? Preferirei dei integrati che si trovano in DIL.

Grazie Ciao Uwe

gingardu

#1
Oct 22, 2013, 09:55 pm Last Edit: Oct 22, 2013, 10:02 pm by gingardu Reason: 1
mah .. mi riesce difficile immaginare che hai intenzione di realizzare (lo scopo finale)
il pll phase loket loop  ha molto a che fare con i circuiti radio  ed era utilizzato per cambiare frequenza mantenendo la stabilita del quarzo
molto inusuale far lavorare un pll a frequenza fissa (sempre se ho capito bene)
sicuramente ci saranno un sacco di schemi in rete
e non e detto che stai partendo col piede giusto  ]:D (forse)  perché devi dividere anche quel quarzo da un megahertz
se la memoria non mi inganna il pll lavora su i 100 kilohertz

oppure 
http://digilander.libero.it/i2viu/esperienze/cd4046.html

Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

flz47655

Un piccolo attiny DIP con pll integrato e porti clkout su un pin
PLL dip mi sa che non ne fanno da un pezzo e sarebbero sprecati per una cosa del genere

Ciao

uwefed

#3
Oct 22, 2013, 10:55 pm Last Edit: Oct 23, 2013, 11:21 pm by uwefed Reason: 1
Quote
molto inusuale far lavorare un pll a frequenza fissa (sempre se ho capito bene)

Perché inusuale, non lavorano cosí tutti i generatori di clock dei PC di frequenze sopra qualche centinaia di MHz perché quarzi di quelle frequenze non sono possibili da costruire?

Visto che col CD4046 a secondo del produttore con 16 MHz arrivo al limite della frequenza specificata volevo un aiuto di un circuito funzionate oppure un alternativa per il CD4046.
Ciao Uwe

gingardu

ma te che cosa vuoi realizzare ?  un oscillatore variabile da 1 a 16 megahertz  per testare il comportamento del micro?

perché dire pll   e come dire npn   
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

astrobeed


Visto che col CD4946 a secondo del produttore con 16 MHz arrivo al limite della frequenza specificata volevo un aiuto di un circuito funzionate oppure un alternativa per il CD4046.


CD74HC7046A prodotto da TI, lavora sia a livelli TTL che CMOS 3V, decisamente migliore del vetusto CD4046, è disponibile anche in case dip 16.


uwefed


ma te che cosa vuoi realizzare ?  un oscillatore variabile da 1 a 16 megahertz  per testare il comportamento del micro?

perché dire pll   e come dire npn     

Pensavo di averlo scritto  :smiley-roll:
Ho a disposizione un quarzo da 1MHz e vorrei avere un clock da 16MHz fisso e stabile.
Ciao Uwe

astrobeed


Etemenanki

Con il "normale" 4046 a 16 MHz non ci arrivi, il datasheet li da con frequenza centrale di 2.7 MHz ... con il 74HC4046 si, dato che alcuni datasheet li danno con frequenza centrale del PLL a 16 (ed altri produttori a 19) MHz ...

Bello il quarzo sotto vuoto, ne ho un paio vecchi da 455KHz e 175KHz, nella mia "collezione di roba strana" (grossi il triplo di quello, la frequenza e' scritta a mano sulla metallizzazione della piastrina di quarzo, credo siano decisamente vecchiotti :P) , ma era un bel po che non ne vedevo piu in giro :)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

gingardu



ma te che cosa vuoi realizzare ?  un oscillatore variabile da 1 a 16 megahertz  per testare il comportamento del micro?

perché dire pll   e come dire npn     

Pensavo di averlo scritto  :smiley-roll:
Ho a disposizione un quarzo da 1MHz e vorrei avere un clock da 16MHz fisso e stabile.
Ciao Uwe

mah  uno di noi due non ha capito che cosa è un anello ad aggancio di fase
proverò a rispolverare  "RADIOTECNICA PER RADIOAMATORI "   :~
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

astrobeed


mah  uno di noi due non ha capito che cosa è un anello ad aggancio di fase
proverò a rispolverare  "RADIOTECNICA PER RADIOAMATORI "   :~


Il PLL non si usa solo sugli apparati radio, ha molti usi tra cui anche generare una frequenza fissa molto precisa partendo da un clock di riferimento che può essere sia maggiore che minore della frequenza in uscita.
Quasi tutti i micro moderni di fascia media a salire contengono uno, o più, pll per il clock in modo da poter generare internamente frequenze alte partendo da quarzi con frequenze basse (= contenimento delle emi), di vari valori, ottenendo la massima frequenza di lavoro del micro.
P.e. gli STM32F4 partendo da un quarzo da 8 MHz lavorano internamente a 168 MHz grazie ad un pll con fattore 21x (in realtà è un divisore per 21).

icio



mah  uno di noi due non ha capito che cosa è un anello ad aggancio di fase
proverò a rispolverare  "RADIOTECNICA PER RADIOAMATORI "   :~


Sei tu gingardu che non ha capito che il pll si usa da oltre un decennio nei microcontroller sia come clock primario che secondario , anche negli atmel avr ------>vedi   attiny861

BaBBuino

ICS503 e i tuoi problemi sono risolti.

Moltiplicatore programmabile. Mettendo un piedino a massa moltiplica per 16
Quarzi da 5 a 27MHz, ma funziona anche con 1MHz
Costa 2 euri





ratto93

Non sapevo esistessero dei quarzi valvolari  :smiley-eek:
E' un pezzo vintage bellissimo  ;)
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

astrobeed


Go Up