Go Down

Topic: Arduino "alternativi", come testarli? (Read 2291 times) previous topic - next topic

ardubep

Vagando a caccia di sensori e ammennicoli vari ho trovato alcune offerte di schede Arduino a prezzi molto accattivanti.
La provenienza è cinesissima, ma visto il prezzo oltremodo interessante magari qualche euro proverei anche a buttarlo dentro, hai visto mai?
Se voi doveste metterli alla prova, quali test applichereste per stressarli e verificarne il margine di affidabilità?
grazie a tutti per l'attenzione
Beppe

ratto93

Sono cloni il più delle volte illegali in quanto il marchio Arduino è dei legittimi proprietari, inoltre queste schede a volte funzionano a volte no, per il semplice fatto che spesso sono fatte con materiali di scarto e sfruttando manodopera minorile e/o a costo zero...
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

cece99


sfruttando manodopera minorile e/o a costo zero...

Le  macchine per la produzione nei loro stabilimenti non hanno più di 18 anni quindi è logico che non sono maggiorenni e non prendono lo stipendio (sono macchine...) ;)
Io la prenderei, è sempre utile avere un Arduino "da battaglia".
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

ardubep

Magari approfondirò, dove possibile, la questione della produzione e mi farò qualche ragionamento sul piano etico (non va certo escluso). Diciamo che il quesito proposto si orienta sul piano tecnico: quali test applichereste per mettere alla prova una scheda Arduino compatibile?

cece99

Io farei fare il blink per un paio d'ore, proverei i PWM e gli Analogici. Basta.
Il Vero Programmatore non ha bisogno di manuali sull'assembler, sono
  sufficienti i data sheet dei microprocessori.

ratto93



sfruttando manodopera minorile e/o a costo zero...

Le  macchine per la produzione nei loro stabilimenti non hanno più di 18 anni quindi è logico che non sono maggiorenni e non prendono lo stipendio (sono macchine...) ;)
Io la prenderei, è sempre utile avere un Arduino "da battaglia".


Non sempre Cesare... Non avrei mai detto una cosa del genere senza cognizione di causa.
Ah dimenticavo, non sono certificati ed i materiali che usano per produrre certe schede qui sono vietati. (es. metalli pesanti, vernici etc..)
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

BaBBuino

Oramai sono pieno di cloni e sotto-cloni cinesi. Mai un problema anche su macchine industriali..

Quanto al discorso etico, dopo quello che ho visto, tante belle parole... Italiano, Italianità ecc. e poi producono all'estero anche l'Arduino originale.... lo prendo ancora più volentieri in Cina!

MasterPi

Cinesate. Cinesate ovunque XD comunque quoto cece99, è sempre buono avere un arduino "da battaglia" da quattro soldi per provare tutto ciò che ti viene per la testa!

Testato

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

ardubep

Ok, il campione consultato probabilmente non ha validità statistica, ma vedo che una buona maggioranza non disdegna la cinesata.
Chiarita la propensione generale (generalizzata), qualcun altro ha un "protocollo" di collaudo per saggiare la bontà delle circuiterie elaborate nel Celeste Impero?

astrobeed


Chiarita la propensione generale (generalizzata), qualcun altro ha un "protocollo" di collaudo per saggiare la bontà delle circuiterie elaborate nel Celeste Impero?


Una bella martellata sulla scheda, così la distruggi subito e puoi smaltirla come rifiuto speciale, questa è la corretta destinazione d'uso per quelle porcherie  :smiley-mr-green:

Testato

ardubep potrebbe interessarti questo mio post:
http://forum.arduino.cc/index.php?topic=168694.0
- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

gingardu



La provenienza è cinesissima,


azzarola  ]:D  nemmeno se mi pagano, 

passare molte sere   a trovare il "perché" del problema quando poi il problema è la scheda stessa    ]:D
Le cose si possono considerare facili in due casi: quando le si conosce bene o quando non le si conosce affatto...

BaBBuino

Purtroppo non tutto ciò che è cinese è valido e purtroppo non tutto ciò che è cinese è da buttare.

Nemmeno il prezzo può essere una discriminante, perchè può capitare materiale insoddisfacente pagato molto caro, ma può capitare di acquistare materiale molto valido e pagato cifre ridicole.

Non esiste una regola, certo è che un pò di esperienza in Elettronica aiuta non poco a sviluppare una sorta di "intuito" verso ciò che è buono, discriminandolo da ciò che non lo è. Ma nemmeno questo può garantire la totale buona riuscita dell'acquisto.

Diciamo che il risultato è un prodotto di questi due termini:

60% esperienza (osservazione visiva di foto, richiesta informazioni)
40% cul0

Il prezzo, come detto, non è assolutamente una discriminante da prendere in considerazione.

ardubep

#14
Nov 04, 2013, 11:13 pm Last Edit: Nov 04, 2013, 11:23 pm by ardubep Reason: 1
Visto il post, Testato.
Bisogna ammettere che era appassionante, ma aveva preso una discreta deriva socialideologicotecnopatica  :)
Tuttavia i concetti sono chiari. Sulla questione dell'opportunità di acquistare la cineseria (come per mille altre questioni) un vero punto di equilibrio dubito si possa raggiungere; ognuno rimane della propria idea. Infatti ho cercato di tenermi lontano dalle considerazioni ideologiche.
Sarei grato a chi volesse indicarmi il link a quei fornitori del Catai che ha trovato soddisfacenti, magari a mezzo messaggistica privata per non contravvenire alle regole sacrosante del nostro Forum.
Per restare nel seminato al momento ho potuto filtrare solo due procedure tecniche:
1) stressare un po' il blink ed il PWM
2) Reiterare l'applicazione di un attuatore inerziale ad azionamento manuale (leggi: "applicare maiuscole mazzate")  :P
La procedura 2) ammetto che s'indenta perfettamente con le mie competenze tecniche e probabilmente riuscirò ad applicarla senza l'ausilio di alcun manuale   XD
Grazie a tutti

Go Up