Go Down

Topic: arduino per antenna (Read 2797 times) previous topic - next topic

ROBYS988

Buongiorno, mi sono appena iscritto perché avrei da chiedere un'informazione, premettendo che sto leggendo un corso per la programmazione di arduino, avrei bisogno di sapere se sarebbe possibile combinare insieme diversi sketch presenti in rete per formare un unico programma.
Ora vi spiego che funzioni dovrebbe fare misurare la potenza e il valore di onde stazionarei di un'antenna(che è presente lo sketch pwr-swr) poi dovrebbe comandare un motore stepper ed infine dovrebbe rilevare con un'encoder la posizione del motore e fermarlo in 2 posizione predefinite, praticamente dovrei inpostare dal lcd 2 posizioni che sono le frequenze di accordo, premo il pulsante d start e si muove automaicamente fino alla posizione.. poi posso fare manualmente l'accordo fine..
Grazie per eventuali risposte...

leo72

Ciao e benvenuto.
Ti invito alla lettura del regolamento, dove troverai info utili su come usare questo forum (ad esempio, usare il 1° post per presentarsi invece di fare subito una richiesta  :P).

Tornando al tuo quesito, puoi far eseguire al programma tanti compiti diversi, la fusione di più sketch è però un'operazione non automatica, nel senso che non è che puoi pensare di prendere il codice di 2 sketch e di sbatterlo in un'unica finestra dell'IDE, non funziona così. Andranno sicuramente visti i programmi come agiscono, le variabili che usano, che librerie includono, come poter far eseguire i compiti che fanno in modo logico ecc...
E' un'operazione che richiede un pò di impegno e buone conoscenze del linguaggio nonché della programmazione in genere.

ROBYS988

grazie per la tua risposta gentilissima...se volessi farli funzionare in modo distinto posso caricarli ma con ingressi ed uscite separate giusto?

leo72

Non è così immediato.
Sulle MCU ad 8 bit non esiste il concetto di "più programmi" che possono girare su un "sistema".
C'è un codice che viene eseguito ciclicamente, ma è sempre 1 solo programma. Che può eseguire più funzioni, sì, ma la schedulazione, ossia la divisione dei compiti, va fatta dall'utente.

Se ne è parlato anche qui:
http://forum.arduino.cc/index.php?topic=207082.0

elrospo


Buongiorno, mi sono appena iscritto perché avrei da chiedere un'informazione, premettendo che sto leggendo un corso per la programmazione di arduino, avrei bisogno di sapere se sarebbe possibile combinare insieme diversi sketch presenti in rete per formare un unico programma.
Ora vi spiego che funzioni dovrebbe fare misurare la potenza e il valore di onde stazionarei di un'antenna(che è presente lo sketch pwr-swr) poi dovrebbe comandare un motore stepper ed infine dovrebbe rilevare con un'encoder la posizione del motore e fermarlo in 2 posizione predefinite, praticamente dovrei inpostare dal lcd 2 posizioni che sono le frequenze di accordo, premo il pulsante d start e si muove automaicamente fino alla posizione.. poi posso fare manualmente l'accordo fine..
Grazie per eventuali risposte...

dipende,   se vuoi fare un accordatore automatico,  oppure semiautomatico,
e che tipo antenna  per curiosita che potenza max devi gestire    a che frequenze

ROBYS988

L'antenna è una loop magnetica che ha un variabile motorizzato con un motore stepper e, nel control box ho installato provvisoriamente un circuito per lo stepper e dovrei mettere un wattmetro (ora ne ho uno ma non va in modo ottimale) con lcd ed infine vorrei montare un encoder sul variabile in modo da far portare automaticamente il condensatore ad uno dei 2 valori di frequenza(0 7mhz oppure 14mhz) e poi fare l'accordo fine con un ppulsante...qualche sketch l'ho gia recuperato ora cercherò di capire come funzionano...

kikko_965

Ciao, cè uno che ha realizzato un analizzatore d'antenna grafico che fà appunto la misura del punto di risonanza, potrbbe essere un buon punto di partenza.
Fra l'altro l'ho realizzato anche io e funziona egregiamente.
Domanda, ma vuoi realizzare l'accordo con il tx in trasmissione o vuoi fare una regolazione a freddo e poi utilizzare il tx?
Perchè io mi semplificherei la vita mappando i punti di risonanza e poi muoverei all'occorenza lo stepper in funzione della frequenza desiderata.

ROBYS988

mi servirebbe prima un'accordo a grandi linee solo per portarmi in posizione(visto che ho montato uno stepper  accoppiato ad una vite senza fine ed ingranaggio elicoidale, e quindi è molto ridotto...) in modo da non dover restare molto col pulsante inserito a mano e poi un'accordo fine con l'rtx a bassissima potenza circa un paio di Watt...

elrospo


mi servirebbe prima un'accordo a grandi linee solo per portarmi in posizione(visto che ho montato uno stepper  accoppiato ad una vite senza fine ed ingranaggio elicoidale, e quindi è molto ridotto...) in modo da non dover restare molto col pulsante inserito a mano e poi un'accordo fine con l'rtx a bassissima potenza circa un paio di Watt...

ti sei messo in un "impresa" un po' troppo  difficoltosa per chi è all'inizio,  ci sono troppo " stranezze "   che vengono fuori   :(
far andare in isofrequenza  l'rtx  e l'accordo di un loop magnetica e difficile   
forse se hai un rtx   moderno   con qualche INTERFACCIA  di uscita per la frequenza si potrebbe tentare altrimenti se sei in ricezione  non si sa che fare  se stai fuori banda (non so se mi spiego)
l'ideale sarebbe un uscita "digitale"  dall'rtx   che segnala la frequenza su cui e sintonizzato

ROBYS988

l'rx ha la porta cat e data allego un file dove ne parlano un pò meglio, se utilizzerei la band data come uscita in teoria verrei a costruire un accordatore automatico giusto?
http://www.iw7ehc.altervista.org/interfacciaFT817_IT.htm

kikko_965

A questo punto secondo me hai le seguenti possibilità:
1) Interpretare i dati su seriale dell'rtx leggendo la frequenza di lavoro tarmite arduino e poi comandare lo stepper per regolare la capacità seguendo una mappature preimpostata della posizione. E ti accontenti delle regolazioni preimpostate.
2) Alla fine del punto 1 vai in tx e tramite un accoppiatore leggi la potenza immessa e riflessa facendo una piccola variazione avanti e indietro della capacità e vai a ricercare il punto di minori onde stazionarie.

Facendo così però realizzi un sistema che è legato solo a quella specifica radio.

Sinceramente no ho presente la larghezza di banda della loop, però credo che se realizzi il sistema in modo tale che con un commutatore selezioni la banda e arduino posiziona lo stepper, faresti una cosa che và bene per tutte le radio.


ROBYS988

di per se tutte le radio moderne hanno quei collegamenti in uscita per via dei modi digitali quindi il sistema dovrebbe funzionare su tutti gli apparecchi...ora cerco di capire bene il funzionamento e metto giu qualche riga di programma e ediamo...

ROBYS988

#12
Jan 21, 2014, 10:00 pm Last Edit: Jan 21, 2014, 10:04 pm by ROBYS988 Reason: 1
visto r il momento dovrei finire l'antenna ho pensato per ora di utilizzare arduino solo per il wattmetro poi ampliero il programma per vedere se riesco a fare tutto.. ho trovato questo sketch
http://www.qsl.net/on7eq/projects/arduino_pwr_swr.htm
e non sono riuscito a capire qualche cosa...
LCD                              ARDUINO
RS--------------------dig7
ENABLE--------------dig8
D4-------------------dig9      
D5-------------------dig10
D6-------------------dig11
D7-------------------dig12
R/W-----------------Gnd
VSS------------------Gnd
VDD----------------- +5V
V0--------------------cursore trimmer

Buzzer---------------dig4
diretta---------------A0
riflessa---------------A1
questi credo siano giusti poi gli altri non riesco a decifrarli di precso..
pero non riesco a capire visto che riporta i cambi di banda se è solo una questione di range di frequenza ho cambia il calcolo della misura...

kikko_965

Il primo gruppo sono i collegamenti fra il display e arduino, scarica il datasheet del display.
Il secondo gruppo sono i collegamenti fra i rilevatori della linea passante rf e arduino, praticamente i due livelli rilevati di potenza diretta e riflessa entrano negli in gressi analogici di arduino, poi cè una segnalazione che esce da arduino e attiva un buzzer.
Non ho letto il codice ma dovrebbe essere così.
I cambi di banda presumo servano per compensare matematicamente la non linearità su tutte le bande della linea passante.

ROBYS988


Ciao, cè uno che ha realizzato un analizzatore d'antenna grafico che fà appunto la misura del punto di risonanza, potrbbe essere un buon punto di partenza.
Fra l'altro l'ho realizzato anche io e funziona egregiamente.
Domanda, ma vuoi realizzare l'accordo con il tx in trasmissione o vuoi fare una regolazione a freddo e poi utilizzare il tx?
Perchè io mi semplificherei la vita mappando i punti di risonanza e poi muoverei all'occorenza lo stepper in funzione della frequenza desiderata.

potresti indicarmi il link oppure il file di cui stai parlando, grazie saluti Roberto Izzmw

Go Up