Go Down

Topic: arduino per antenna (Read 2799 times) previous topic - next topic

kikko_965

Ti ho mandato una mail....

ROBYS988

razie, ho letto la tua mail...avrei bisogno di chiedere se dallo sketch è possibile ricavare il sistema di calcolo che è stato utilizzato per la misurazione del valore di potenza e riflessa, visto che devo costruire l'accoppiatore, e vorrei sapere se quello che voglio costruire puo andar bene(ne ho provati diversi di quelli con l'elettronica ma nessuno di essi non funzionano ed ora vorrei costruirne uno simile alla guida del famoso bird)...

kikko_965

Dal codice sicuramente si può ricavare le formule, comunque se devi trovare il punto di minore ros ti basta fare il rapporto fra potenza riflessa e diretta, minore è il risultato, migliore è il rapporto di onde stazionarie.
Di conseguenza ti basta ricercare il punto in cui il valore è più basso.
Per la linea, in effetti è la cosa sotto un certo punto di vista più complicata perchè devi realizzarla in modo da non avere disadattamenti di impedenza.
Trovi in rete i calcoli per costruire la linea in aria mantenendo l'impedenza a 50 ohm
Se ne costruisci uno stile Bird, sai che la tensione in uscita è in rapporto logaritmico con la tensione, e devi stare attento a far lavorare i due diodi rilevatori nella zona più lineare possibile.
Io che stò costruendo un wattmetro / rosmetro per 1,2 Ghz e 2,4 Ghz evito quel problema utilizzando come rilevatori gli integrati della linear tocnology LT5534 che forniscono una tensione direttamente proporzionale ai dBm rilevati nel link dell'accoppiatore.

rastino

Ciao,

Post interessante.....  8) anche io è da un pò che sto cercando di fare una "sonda" da utilizzare in HF, ma vuoi per il tempo vuoi per le scarse capacità, non sono ancora riuscito a fare qualcosa di decente......


Vi leggo.............. e se avete idee a proposito....... :P

kikko_965

Se devi fare solo la sonda, ti prendi l'integrato RF detector ce ne sono di diversi tipi come campo di frequenza.
Un paio di condensatori e resistenze, tutto su smd e hai fatto la sonda.
Rispetta i 50 ohm di impedenza.
Poi con arduino leggi direttamente la tensione continua in uscita dalla sonda.
Generalmente il campo di lettura va da -60 dBm a 0 dBm, la scala non è lineare ma se ti accontenti di una dinamica di 30 dB sei pressochè lineare.

rastino

Ti ringrazio del suggerimento......

Per la teoria ci siamo  8) .....ma la pratica mi blocca :smiley-zipper:......non la manualità, ma la progettazione...... :smiley-red:

Se mi dici cosa mettere e come metterla per farla poi nessun problema.....

A livello di software qualche riga è stata buttata giù.....ma per provarla bene mi serve qualcosa che funzioni bene...altrimenti è difficile (almeno per me) capire se è il soft o hard ad avere buchi......

Comunque ti ringrazio


rastino

Questo può andar bene?? 8)

Però mi confermi che ne servirebbero 2 di circuiti?? uno per il FWD e uno per il REF???? :smiley-roll-sweat:

Ririgrazie a tutti

kikko_965

Bè per prima cosa dovresti dire se vuoi fare solo una sonda stile bolometro o se vuoi fare misure su una linea passante tipo wattmetro/rosmetro.
Nel primo caso devi solo misurare la potenza del segnale su una terminazione 50ohm (attento ai livelli per non cuocere la sonda :smiley-mr-green:) e ti serve solo un sensore.
Nel secondo caso devi fare una linea passante 50ohm (stile Bird o simili) e misurare con una sonda la potenza diretta e con l'altra sonda la riflessa)
A livello software è semplice, la sonda fornisce un uscita in tensione proporzionale ai dBm misurati, poi applichi la formula di conversione in watt.
Trovi tutto in rete se ti servono delucidazioni, chiedi pure.
L' LTC nel campo 100 khz 1000 Mhz può andare bene, l'unica cosa è che l'uscita non è tanto lineare, dovresti compensarla a livello software. tieni presente che 3 db corrispondono al dimezzamento della potenza.

rastino

L'idea era di fare sia la misura diretta e riflessa su linea passante.....

Come integrato cosa suggerisci??? E' un mondo che non conosco!!!!!

Per prelevare il "segnale"dalla linea uso una cosa simile a questa.....
Ti allego la foto.... pensi possa andare bene???? :smiley-mr-green:


Grassie della tua disponibilità!!!

kikko_965

Io preferisco usare accoppiamenti dove non si interferisce con la linea passante, ti allego uno schema scaricato da rete (quello del Bird)

Intanto prova a fare la linea passante e verifiare che non sia disadattata.
Poi misuri il livello del segnale in uscita, tenendo presente che devi stare sotto ai 0 dBm altrimenti quando colleghi la sonda rischi di cuocerla.

rastino

Ciao,

Devi avere molta pazienza con me!!!!!  =(  ma per fare una sonda tipo bird mi devo recuperare un tappo?? e poi??
Vedo diodi e resistenze, il mio problema sono i valori.......

Se devo recuperare un bird completo mi serve un mutuo!!!  $)

Ti ringrazio ancora.....

kikko_965

Eh eh eh... mo te spiego
Quello che vedi è lo schema costruttivo di un Bird.
Io di solito faccio così:
Prendo un tubo di rame o ottonelungo circa 10 cm, mi faccio fare un tondino sempre di rame o ottone al tornio di diametro adeguato.
In rete trovi i calcoli per fare in modo che i due tubi abbaino un rapporto fra i diametri in modo che l'impedenza venga mantenuta a 50 ohm.
Ci metto i connettori in testa al tubo.
Lungo il tubo esterno faccio una feritoia che serve per inserire il link di derivazione (non serve fare un sistema a tappo).
Nella feritoia inserisco il link, ilvalore della capacità che metto è 1000p, il diodo lo recupero da un vecchi LNB satellitare oppure devi cercare dei diodi che reggano la frequenza.
La resistenza serve a limitare la corrente che circola.
Nel caso tu voglia usare un microamperometro per fare le misure metti un trimmer.
Fai alcune prove in modo da avere tarato lo strumento per il fondoscala con la potenza da te desiderata.
La scala in watt è ovviamente logaritmica (vedi ad esempio quella di qualsiasi wattmetro.
Se il link lo metti come da immagine e a destra ci metti l'antenna/carico e a sinistra il tx, leggi la potenza diretta.
Se il link lo giri, leggi la potenza riflessa.
Se vuoi per praticità nella feritoia inserisci due link, uno in un senso e l'altro nell'altro senso.
Tutto questo per fare un wattmetro stile Bird.
Se vuoi fare con i sensori RF che si parlava nei posto precedenti, al posto di mettere il diodo/condensatore/resistenza ci emtti direttamente l'ingresso della sonda RF.

Spero di essere stato chiaro e semplice.

rastino

:P più che altro molto gentile e disponibile!!!!

Ci siamo quasi...anche se mi sto un pò demoralizzando per la mia poca conoscenza.......  =(

per la spiegazione ok, mi manca solo capire il "LINK" da cosa è fatto......

Per riagganciarci ai detector RF non sono riuscito a trovare niente che faccia la banda HF.....oltre al 5507 :smiley-sleep:
A dire il vero ultimamente la "rete" mi è contraria e non sono riuscito neanche a trovare i calcoli per l'impedenza dei tubi....  =(

Ti ringrazio vivamente....

kikko_965

Il link non è nient'altro che un pezzo di filo oviamente metallico (rame/ottone) che deve stare parallelo alla linea coassiale.
Da un lato lo metti a massa e dall'altra prelevi il segnale, più lungo o vicino il link è alla linea calda (centrale) più alto sarà il liello del segnale prelevato.

L'analog device fà il AD8310 che va da 0 a 400 Mhz, ma ce ne sono altri.

Per la linea coassiale ho preso il primo pdf che ho trovato in rete, li trovi i calcoli

http://www.ik0ziz.it/Cap03.pdf

rastino

Ciao,

Torno a romperti le scatole, anche se andiamo un pò O.T......
Aiutami a capire.....L'AD8311 vuole in ingresso al massimo 17Dbm che se non erro sono 1,58 Volt rms...giusto??
Quindi quella è la tensione massima che devo leggere fuori dal link prima di collegare l'ad8311... giusto???

In uscita dovrei avere al massimo 2.6V che finirebbe sull'ingresso analogico di arduino....giusto?????

Ti ringrazio e se mai capiterà un caffè sicuramente è tuo...


Go Up