Go Down

Topic: "sensore" di mancanza di corrente elettrica (Read 3455 times) previous topic - next topic

SiV

Ciao a tutti, ho appena conosciuto (solo di vista) Arduino e mi piacerebbe costruire qualcosa che mi possa servire veramente.
Il mio obiettivo è quello di costruire un "sensore" che riconosca quando a casa mia manca la corrente e mandi un SMS ogni x minuti a numeri preimpostati. Successivamente vorrei anche fare in modo che possa ricevere SMS ecc. ecc.
Dal forum mi piacerebbe sapere se questo mio obiettivo è a) raggiungibile con una spesa contenuta, b) magari la soluzione è già stata implementata da qualche altro appassionato che la può condividere.

Grazie mille per la pazienza...
SilVio
Meglio 'tardi' che male accompagnati. [SiV]

Cryo

Ciao, per essere fattibile è fattibile, solo che come prima esperienza con Arduino la vedo dura se non hai mai usato neanche arduino, il mio consiglio è di partire dalle basi, studiare e capire tutti gli esempi poi magari si puo' pensare di fare qualcosa di piu' complesso quando si ha acqisito una certa dimestischezza con lo stesso.

SiV

Ciao,
è proprio perchè non so nulla che voglio rendermi conto se ne vale la pena o no...
Visto che mi conosco bene voglio darmi un obiettivo da raggiungere in un tempo ragionevole perchè altrimenti dopo mesi di studio, n mila esempi e un tot di soldi spesi magari mi "passa la voglia" e ho sprecato tutto! :-) (e lo dico per esperienza... purtroppo  :'( )
Sono comunque conscio che non sia la cosa più semplice del mondo... ma del resto mica può essere tutto semplice?!  ;)

Ciao e grazie della prima risposta,
SiV
Meglio 'tardi' che male accompagnati. [SiV]

Cryo

#3
Nov 10, 2008, 12:11 am Last Edit: Nov 10, 2008, 12:11 am by Cryo Reason: 1
Arduino di per sè non è difficilissimo da utilizzare, anche come ambiente di sviluppo io l'ho trovato molto "user friendly" con un po' di impegno si potrà raggiungere l'obiettivo

SiV

Ancora una domanda: nessuno ha già realizzato qualcosa del genere?

Ciao
SilVio
Meglio 'tardi' che male accompagnati. [SiV]

joegalaxy

Ciao, amche io sono interessato a realizzare qualcosa del genere. Credo che servirebbe davvero a tutti. Solo che ne so davvero pochissimo di Arduino, anche se mi sembra interessante. So programmare in diversi linguaggi e potremmo collaborare.

nathanvi

Ciao SiV penso che sia decisamente fattibile.
Da cosa scrivi non dovrebbero esserci enormi problemi.
L'unico punto "critico" da una analisi che ho fatto al riguardo è come fare per far switchare l'alimentazione di Arduino da corrente elettrica a batteria.
Mi spiego: penso a questo progetto come un arudino attaccato alla rete con un rilevatore di corrente.
Nel momento in cui il rilevatore va a un valore basso o nullo, l'alimentazione decade e si deve alimentare l'arduino con una batteria.
Ecco, di tutto questo, vedo come punto debole tale problema.
Prova a vedere su web se è fattibile o aprire un altro topic.
Per il resto penso si possa fare tutto.
Il modulo GPRS esiste, quello per controllare la corrente pure quindi... è fatto :-)
My blog:
http://zuccala.blogspot.com

Federico

alternativamente, si potrebbe pensare una soluzione piu' rozza ma piu' semplice. alimenti arduino tramite un gruppo di continuità o una batteria che puoi caricare in qualche modo tramite la corrente elettrica. Se per caso scegli il gruppo di continuità, metti caso un apc, potresti leggere in un pin dell'arduino se l'apc e' entrato in funzione. Puoi prendere il segnale o dalle uscite che segnalano di solito ai computer, o dai led che si illuminano quando il gruppo entra in funzione.
Poi da li, fai quello che vuoi col gsm ecc...
Fede
Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

tinman66

Be facendola ancora piu semplice:
Relais alimentato dalla rete, quando va via la tensione il relais si diseccita ed dai contatti NC ( che durante l'eccitamento sono aperti ) si alimenta Arduino.
QUando va via la tensione Arduino viene alimentata e parte il software che invia gli SMS.
Il difetto piu grande e' che hai un consumo fisso del relais, molto ma molto meno costoso di un frizer pieno di carne che si riscalda :-)
Poi inpratichendoti passi a sistemi piu complessi ed a basso consumo.

Federico

E come alimenti arduino quando salta la luce?
Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

tinman66

Con un semplica pila da 9v, se non viene mai attivato la puoi cambiare ogni 2 anni, per inviare dei comandi AT e una stringa di testo al cellulare basta ed avanza :-)
Quando si diseccita il relais connette la pila e parte il software di invio.

Federico

Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

nk

mi intrometto
interessante questo esperimento!
e per mandare sms?

nk

ops non avevo letto questo
http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1238241602
pardon!

duomi

Scusate per la domanda stupida: da quando cala la tensione di rete e si stacca il relè per entrare in scena la batteria non passa del tempo che mi fa spegnere il tutto una frazione e quindi resettare?

Poi se uso una batteria a 9V, ci va qualcosa in mezzo per alimentare a 5V?

La 9V si collega a jack nero? Fino a che tensione posso alimentare da lì?

Inoltre se volassi alimentare a 3,3V sarebbe possibile? A che limiti andrei incontro?

Scusate per la marea di domande... spero che siano utili anche ad altre, magari apro un post apposta, oppure già esiste: se ne siete a conoscenza anche dei link possono andare :-)

Grazie a tutti!

Go Up