Go Down

Topic: Arduino su internet, consiglio per acquisto (Read 873 times) previous topic - next topic

pelletta

Salve ragazzi, per poter controllare l'arduino anche da internet, è sufficiente acquistare soltanto un ethernet shield o serve qualcos'altro? Per ora vorrei sperimentare con un cavo ethernet collegandolo ad un router, al collegamento wireless penserò più in là. Quello che vorrei sperimentare è controllare le porte dell'arduino da una pagina web contenente una piccola interfaccia per settare lo stato delle uscite.
Saluti.

nathanvi

Ciao, si ti basta internet shield.
Ovviamente dei poi impostare il router affinchè reindirizzi il traffico in entrata su una determinata porta al IP del arduino.
Se non sei pratico sappi che sembra più difficile a dirsi che a farsi: di solito c'è un menù nel router dove si fa questa cosa abbastanza agevolmente.
A quel punto puoi connetterti all'arduino anche dall'esterno.
My blog:
http://zuccala.blogspot.com

pelletta

Grazie per la risposta, acquisterò un ethernet shield. Giusto a livello informativo, è cambiato qualcosa a livello software o hardware sul supporto per la memoria SD presente nello shield? Da quanto leggo nel playground non è pienamente supportata nel senso che tocca sistemare un pò di fili sullo shield per abilitarla. Per il progettino che sto portando avanti dovrei passare delle variabili dal pc all'arduino tramite comunicazione seriale, in qualche modo è possibile immagazzinare le variabili nella memoria SD in modo da salvare le variabili quando il pc è spento oppure ho bisogno di altri componenti? So che si potrebbero salvare le variabili nella eeprom dell'atmega328 ma il fatto di metterle nella SD mi farebbe molto comdo in quanto mi darebbe la possibilità di rielaborare eventualmente i dati semplicemente scollegando la memoria. Avete consigli o suggerimenti a proposito?
Ringrazio infinitamente tutti.

pelletta

Ragazzi, scusate se continuo a seccare ma lunedì faccio l'ordine e vorrei avere la sicurezza di acquistare tutto il necessario. Si riesce ad usare la memoria SD nell'apposito socket presente nell'ethernet shield o ho bisogno di altri componenti? Lo so, sono una rottura di scatole immensa ma preferisco acquistare due atmega328 piuttosto che pagare nuovamente le spese per un'altra spedizione, in fondo credo che mi comprendiate... Faccio un appello ai possessori dell'ethernet shield, fatevi sentire Italiani!  :)

IlBaboomba

guarda nelle ultime ethernet shield che ho ordinato non c'è più nemmeno l'alloggiamento per la sd, ci son solo i contatti.. detto questo boh, i pin ci sono comunque e hanno le loro piste, però nella libreria non c'è nulla quindi mi sa che devi sgobbare un po' per farla funzionare

admin

ciao l'SD non funziona
purtroppo abbiamo scoperto dopo che il wizchip (il chip che fa da interfaccia di rete) ha un bug che gli impedisce di condividere la connessione SPI con altri dispositivi (la SDcard)

abbiamo un prototipo di scheda che risolve il problema ma abbiamo incontrato un'altro ostacolo perche le librerie ethernet e sd non sono molto brave a mollare il bus spi l'una all'altra...

da qui la necessita' di creare una libreria SPI standard e poi siamo andati a NY e tutto si è fermato x un po...

m

pelletta

Grazie per la conferma, a questo punto come potrei fare per salvare delle variabili inviate dal pc all'arduino in modo da farle rimanere in memoria anche quando il pc è spento? Spiego un pò meglio cosa vorrei fare: in pratica ho fatto una dashboard con dei pulsanti, lcd, barre di led e display a 7 segmenti da collegare al pc per monitorare un pò lo status (temperature, uso cpu e tante altre cosette che vi mostrerò non appena avrò completato il tutto). E' proprio una bella tamarrata ma devo ammettere che mi è servita moltissimo per farmi le ossa in quanto non conoscevo per niente il mondo dell'elettronica e della programmazione e più vado avanti più mi rendo conto che è un mondo affascinante. Una volta collegato il tutto al pc vorrei configurare i comandi dei pulsanti, i messaggi da visualizzare sugli lcd e tutto il resto tramite un piccolo programmino scritto in processing che gira sul pc; pensavo quindi di collegare la scheda, aprire il programma sul pc e passare le variabili di configurazione alla memoria dell'arduino in modo da non dover riprogrammare tutto ogni volta. Assegnare le variabili direttamente al momento di caricare lo sketch nell'arduino non è possibile in quanto dovrei riprogrammare gli atmega ogni volta che desidero cambiare qualche impostazione. Visto che dovrei usare una ethernet shield avevo pensato di immagazzinare le variabili nella sd ma da quanto ho capito non posso utilizzarla e quindi dovrei cercare altri metodi, quali chiavette usb o altro ma al momento non saprei come orientarmi. Come posso fare e cosa mi consigliereste?
Saluti.

IlBaboomba

a questo punto la soluzione più immediata è la eeprom, altrimenti un'ulteriore shield per la gestione della sd, ma per quel poco che devi fare penso ti convenga affidarti alla eeprom

pelletta

Non so come avviene la gestione delle eeprom, mi informerò meglio appena finito di scrivere questo post. Da quel poco che ricordo la eeprom è una memoria simile ad un quaderno, una volta scritte tutte le pagine non può essere cancellata per altri utilizzi, giusto? Se è così meglio usare delle eeprom esterne e non quella messa a disposizione dall'atmega328, ho detto una cavolata? Comunque sia non è un problema aggiungere altri shield, nel progetto uso quattro atmega168 collegati all'arduino tramite protocollo I2C, aggiungerne un altro per comandare un ulteriore shield è irrilevante in quanto ho progettato i moduli per renderli espandibili. Non ho idea di come funziona la gestione della memoria nelle eeprom, nel senso come si fa a capire quanto spazio andrà ad occupare le variabili che dovrò memorizzare e se ci sono dei limiti, ad esempio se posso memorizzare stringhe più lunghe di sedici caratteri, ecc.  Ho molte lacune in merito e mi metterò a studiare, considerate che sono ragioniere... Altrimenti quali shield potrebbero venire in mio aiuto?
Saluti.

uwefed

Ciao Pelletta
La EEPROM del ATmega puó essere scritto o riscritto piú volte senza problemi. C'é un limite di riscritture massime, secondo il datasheet 100000 volte.
Con la libreria EEPROM  http://arduino.cc/en/Reference/EEPROM puoi scrivere e leggere sul eeprom interno.  Il ATmega328 ha 1024 Byte EEPROM. Puoi indirizzare ogni Byte singolarmente.
Ciao Uwe

Go Up