Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: Info sul laser harp ma in maniera semplificata!  (Read 2124 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Milan
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 2
Posts: 1128
gioblu.com
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Puoi utilizzare anche un semplice LED IR per ottenere una stima della quantità di luce che lo colpisce. Qui c'è un esempio:
http://www.arduino.cc/playground/Learning/LEDSensor

Qui per l'algoritmo ERER, magari puo' esserti utile:
http://www.gioblu.com/index.php?option=com_content&view=article&id=59:sensore-prossimita-led&catid=37:sensori&Itemid=18

In alternativa puoi utilizzare un semplice fotodiodo qualsiasi:
http://www.gioblu.com/index.php?option=com_content&view=article&id=67:tutorial-fotodiodo-pin-60d&catid=37:sensori&Itemid=18
 
O se no una semplice foto-resistenza. Sensore che varia la sua resistenza elettrica in rapporto alla luce da cui viene illuminato.
« Last Edit: July 17, 2010, 11:04:59 am by gioscarab » Logged

Community robotica / programmazione Arduino
www.gioblu.com

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 143
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

quello che veramente non riesco a capire nel laser harp e come manovrare lo specchio per creare i vari fasci di luce qualcuno mi illumini per piacere smiley-grin
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

credo che nell'esempio, il tipo usi un miniscanner laser (quelli da discoteca) opportunamente programmato...
la teoria è semplice... c'è uno specchio oscillante davanti al laser che riflette la luce generata al momento giusto ed all'angolo giusto (il laser non è sempre acceso), poi sfruttando la persistenza retinale si riesce a mostrare più raggi "contemporaneamente", ma in verità è solo uno..
quindi il trucco è accendere il laser ogni volta che lo specchio si trova a 10° 20° 30° ecc..
l'altro modo di ottenere più raggi da uno è la griglia di diffrazione:
http://en.wikipedia.org/wiki/Diffraction_grating
ma il primo modo è più semplice ed arduinizzabile smiley
« Last Edit: July 17, 2010, 11:59:27 pm by brainbooster » Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 143
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

sinceramente nel video si parla di galvanometer mirror che è una cosa molto più sofisticata e che credo di possa fare con un servo ed uno specchio. Penso cmq che il laser sia sempre accesso.. ripeto penso.
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

si chiama così perchè il funzionamento è simile a quello di un galvanometro a zero centrale solo che al posto della lancetta c'è lo specchio.
questo significa che c'è una bobina mobile in un campo magnetico fisso e che il flusso di corrente che scorre nella bobina determina lo spostamento dello specchio in un senso o nell'altro smiley-wink
http://it.wikipedia.org/wiki/Galvanometro
non a caso avevo parlato di specchio oscillante e non rotante...
EDIT:
dimenticavo..
i servi sono troppo lenti per fare questo lavoro.
se il laser fosse sempre acceso, avresti una linea continua.
« Last Edit: July 18, 2010, 02:12:29 am by brainbooster » Logged

Emilia Romagna
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 121
Arduino rocks!
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Mi fa piacere avere aperto una bella discussione che magari può interessare anche ad altri smiley, grazie ancora!

P.S. ho aperto un'altro post su un'altro progetto che vorrei realizzare!
Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 143
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ho visto un progetto senza galvanometro che usa soltanto pezzi di plexiglas uno dietro l'altro che opportunamente regolati danno lo stesso effetto. penso che così il progetto diventi più semplice e meno costoso. vorrei però magari realizzarlo senza i sensori in alto.. stavo pensando a dei pir che ne pensate?
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

i pir sono per l'infrarosso, a te serve luce visibile... e l'infrarosso non fà farte dello spettro visibile. e poi sarebbe una irharp smiley adatta anche ad ipovedenti  8-)
conviene usare fotodiodi o fototransistor, hanno  un tempo di commutazione rapido, basta schermarli come giustamente diceva gbm contro le altre fonti di luce e lasciar passare solo quella del colore del laser.
Logged

Fidenza, Parma
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 9
Posts: 783
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@brainbooster:
Se non la sua temperatura interna?
Quindi anche la temperatura ambientale..
Uomo, illuminami d'immenso  smiley-wink
« Last Edit: July 19, 2010, 09:43:39 am by Guglio » Logged

ArduMAP: Mappa degli utenti che utilizzano Arduino.
http://www.guglio.net/ArduMAP

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

no, temperatura interna e non ambientale...
il suo stesso funzionamento lo scalda....
Logged

0
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 24
Posts: 2315
Have you mooed today?
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao, arrivo in ritardo ma ho trovato per sbaglio (non scherzo) questo link:
http://hacknmod.com/hack/create-techno-with-a-laser-harp/
da cui, dopo vari giri, si arriva anche qui:
http://www.stephenhobley.com/blog/laser-harp-2009/

Spero possa essere d'aiuto in qualche modo al progetto!
« Last Edit: July 26, 2010, 11:19:43 am by pictux » Logged

Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: