Go Down

Topic: Arduino Uno e Atmega8U2 (Read 5 times) previous topic - next topic

BrainBooster

#45
Sep 29, 2010, 07:33 pm Last Edit: Sep 29, 2010, 07:33 pm by brainbooster Reason: 1
Quote
infatti non vedo l'ora che esca la 0020 per linux, così provo il boot-loader!

no VMWare? fattela una macchinilla con winzoz, fà sempre comodo...

gbm

Community robotica / programmazione Arduino
www.gioblu.com

drakelive

allora Ladyada ha aggiornato la propria guida e adesso spiega benissimo
il cambiamento e il discorso del Vid :

http://www.ladyada.net/library/arduinon/unofaq.html

Per chi non lo avesse ancora capito il fatto del VID è superabile anche per i cloni.... Nessuno ci può vietare per fini personali di poter inserire gli stessi codici di UNO su un clone......
Poi per chi ancora non ha compreso le effettive innovazioni dia un'occhiata al progetto LUFA  per rimanere a bocca aperta :

http://www.fourwalledcubicle.com/LUFA.php



saluti
Drake



AnTrea

Quote
Poi per chi ancora non ha compreso le effettive innovazioni dia un'occhiata al progetto LUFA  per rimanere a bocca aperta :

http://www.fourwalledcubicle.com/LUFA.php



Un sunto veloce veloce? :)
Arduino, MODs e DIY: blackstufflabs.com

lesto

una libreria per programmare il 8u2
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Federico

Ho letto il thread e le faq su ladyada ma sono ancora un po' confuso. All'atto pratico, cosa posso fare grazie a questo nuovo usb che prima non potevo fare, e che sia utile fare? :-) Grazie, Fede
Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

drakelive

Una seriale rimane sempre una seriale !  E qua parlo di protocollo
Nell'USB ci sono modalità diverse ....

Per esempio tanto per dire ..... con un chip DTFI riesci a trasferire dati a piena velocità di un USB 1.1  (12 bps) ?

Tu quando attacchi un mouse o una tastiera o una pennina o un HDD USB al pc  imposti una porta COM o un Baud Rate? :-D

Lo standard USB anche se ha semplificato molte cose (molte nascondendole) è uno standard molto complesso tantè quando usci
ci furono un sacco di schermate blu.

Ma adesso non hai da fare niente ... per le periferiche che necessitano di driver .... una volta installati le periferich funzionano automaticamente all'inserimento del connettore ! Ti sembra poco ?

Ti è mai capitato che a volte arduino perde la connessione USB quando cambi la porta?  Con le nuove serie vedrai non succederà
più perchè la ricerca della porta sarà automatica attraverso il VID!

Poi scusatemi ma non è più fico progettare un qualcosa che quando
lo inserisci in un pc il sistema ti riconosce con un nome che gli si è dato noi e che gli utilizzatori non debbano avere la scocciatura di
dover cercare la porta seriale dove è collegato ?


Io consiglio di andarsi a leggere un po di informazioni in rete...
e cercare di capire....


Saluti
Drake
















 





gbm

Quindi tutto per renderlo piu' plug and play?
Interessante possibilità. Ma io posso dare il nome che voglio a una scheda Arduino UNO? da quello che ho capito no.
Community robotica / programmazione Arduino
www.gioblu.com

drakelive

Non ho tra le mani un Arduino Uno per fare dell prove e dare con certezza la cosa ma se questo è compatibile con il progetto LUFA è ragionevole pensare che sia modificambile ogni cosa.

E come dicevo non è solo questione del nome che viene riconosciuto dal
computer è qualcosa di profondamente più complesso.

Drake

ale914

a me sembra che non si parli del motivo vero che ha portato il team di arduino a scegliere l'Atmega8U2 ... il prezzo.
Non ho fatto un'indagine approfondita ma l'atmel costa 2$ per 2000 pezzi in volumi da 10000 e più sicuramente meno poi c'è da considerare che arduini stesso monta un altro atmel il 328 quindi lo sconto che la atmel gli fa potrebbe essere ancora più vantagioso, l'FT232RL montato nelle versioni "vecchie" costa 2,6$ per 2000 pezzi.
Cmq a 2000 pezzi stiamo 2,0 contro 2,6 ben 0,6 $cent che su decine di migliaia di schede sono decine di migliaia di dollarini.

Poi secondo voi l'FTDI non ha un suo FW? è aperto o chiuso? ve lo siete mai chiesto bhe si ce l'ha ed è chiuso mentre il nuovo sw sul Atmega8u2 verrà reso pubblico, quindi arduino è più aperto ora o prima?

Non mi metto neanche a parlare delle possibilità in più che offre la nuova soluzione riprogrammabile... sono indubbie, basta solo capirle e fare partire la fantasia.

Ciao
Alessandro

www.agilesystems.it

Federico

Quindi di rimando, se mi dite che viene tolta la seriale per sto usb plug and pray, con quali chiamate comunico con arduino?
Federico - Sideralis
Arduino &C: http://www.sideralis.org
Foto: http://blackman.amicofigo.com

admin

Ciao

L'Atmega8U2 dell'Arduino UNO fa quello che faceva l'FTDI nelle vecchie schede.. quando viene connesso al computer crea una porta seriale "virtuale" (visto che quelle fisiche sono ormai fuori moda da un po')
e comunica col processore attraverso i pin RX e TX.

La vera novità è che è possibile riprogrammare il software che gira nell'8u2 per farlo vedere al computer come un'altro tipo di dispositivo.
Per esempio:
* un'interfaccia midi
* una tastiera
* un mouse
* un joystick/gamepad
* una chiavetta di memoria
* un'interfaccia di rete (solo su windows)
* due porte seriali!
e un sacco di altre opzioni.

Queste funzioni sono fornite dalla libreria LUFA di Dean Camera.

Al momento di "finito" c'è solo il software USB seriale che è disponibile per intero , open source come al solito, nel nostro repository github. http://github.com/arduino/Arduino

Ci aspettiamo che tra poco escano una serie di tutorials che spiegano come usare i protocolli che avete visto sopra al posto della seriale.

Vorrei ricordarvi che da Lunedì scorso tutti i sorgenti e tutti i progetti hardware sono disponibili online nei soliti posti come nostra tradizione.

Non c'è nessun tentativo di chiudere la porta a nessuno anzi credevo (forse ingenuamente) di fare una cosa gradita agli utenti di Arduino eliminando un componente non open source dal progetto e rilasciando una scheda che , per il principiante è sempre la stessa mentre per l'esperto è una miniera di cose nuove da scoprire e sperimentare.

Come Arduino siamo obbligati ad acquisire un nostro Vendor ID (VID) usb per mettere in commercio delle schede ma il contratto standard che si firma con l'ente che li rilascia PROIBISCE espressamente di rilasciare numeri PID ad altre persone. Sto negozioando con loro per riuscire a donare almeno un PID agli sperimentatori che vogliono realizzare schede senza scopo di lucro.






lesto

Quote
no VMWare? fattela una macchinilla con winzoz, fà sempre comodo...

ho smesso  ;) , c'è l'ho su un'altra partizione a fare la muffa... WINE forever :)

Quote

Come Arduino siamo obbligati ad acquisire un nostro Vendor ID (VID) usb per mettere in commercio delle schede ma il contratto standard che si firma con l'ente che li rilascia PROIBISCE espressamente di rilasciare numeri PID ad altre persone. Sto negozioando con loro per riuscire a donare almeno un PID agli sperimentatori che vogliono realizzare schede senza scopo di lucro.


Allora per quel che so il PID e il VID sono i due codici da cui riconoscere una periferica.. Quindi se modificassimo il 8u2 dovremmo usare il VID arduino e farci assegnare un PID? oppure cose generiche come quella che hai citato hanno dei codici standard e si può andare tranquilli con quelle?
Ovvio che poi ognuno a casa sua fa quello che vuole  ;D

Quote
infatti non vedo l'ora che esca la 0020 per linux, così provo il boot-loader!


@Massimo Banzi: già che ci sei conosci una data? magari serve qualche tester? non capisco il perché del ritardo
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

gbm

Ciao Massimo, grazie della risposta. Volevo chiederti un chiarimento: come mai siete obbligati ad utilizzare un VID?

Community robotica / programmazione Arduino
www.gioblu.com

Calamaro

#59
Oct 02, 2010, 10:52 am Last Edit: Oct 02, 2010, 10:53 am by Calamaro Reason: 1
Grazie a questo thread e a alla risposta di Banzi ho finalmente capito più cose sulle novità in casa arduino.

L'FT232 in effetti è un componente che non essendo open male si addice alla filosofia di Arduino, però il discorso su VID e PID non mi piace molto.

Se non ho capito male l'ide funzionerà con arduino solo con una combinazione di VID e PID. Dato che è tutto open non credo un esperto ci metta molto a patchare l'ide e il bootloader dell'atmega8u2, sarà solo questione di tempo.
Però la parola Patch non è bella quando si parla di open source, ma vabbè.

Massimo ha detto che sono stati obbligati ad avere un VID, ora non voglio mettere in dubbio la tua parola però per forza non si fa nemmeno l'aceto. Se non volevate un VID, un PID e via dicendo potevate studiare altre soluzioni, credo...

Sempre secondo me, vi siete semplicemente stancati di vedere i cinesi che vi copiano e vi sottraggono degli utili e quindi è stata adottata una soluzione tecnicamente corretta, ma poco etica se parliamo di open source. Questa cosa la capisco, perchè pure io da futuro ingegnere e aspirante inventore, riesco a comprendere cosa vuol dire farsi il mazzo per creare e vedersi sottrarre il lavoro di una vita da gente senza scrupoli.

Una cosa che non capisco è come mai loro obblighino ad acquistare un VID. L'atmel produce gli atmega, credo che li producano solo loro, di cosa hanno paura? Nessun cinese credo che abbia la tecnologia che hanno loro per produrre integrati e se ce l'hanno sono facilmente rintracciabili e denunciabili.

Non capisco neanche la differenza tra arduino Mega col 1280 e arduino Mega col 2560,  alla fine le uscite son le stesse cambia forse la memoria disponibile?

Apparte sto preambolo leggermente polemico (ma che ci volete fare, son toscano) e la leggera ombra di "nonopensourcità" introdotta dall'atmega8u2, devo dire che le novità in casa arduino mi piacciono molto. Volendo si potrebbe creare una stampante 3D usb che viene gestita dal pc come una normalissima stampante, oppure nuove periferiche di gioco... Trovo tutto questo una figata, che però pagheremo a caro prezzo...

Go Up