Pages: 1 ... 3 4 [5]   Go Down
Author Topic: Arduino Uno e Atmega8U2  (Read 4638 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 130
Posts: 10448
:(){:|:&};:
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Sempre secondo me, vi siete semplicemente stancati di vedere i cinesi che vi copiano e vi sottraggono degli utili e quindi è stata adottata una soluzione tecnicamente corretta, ma poco etica se parliamo di open source. Questa cosa la capisco, perchè pure io da futuro ingegnere e aspirante inventore, riesco a comprendere cosa vuol dire farsi il mazzo per creare e vedersi sottrarre il lavoro di una vita da gente senza scrupoli.

Sinceramente non capisco questa affermazione. ci si mette poco a scoprire VID e PID di una periferica, e ancora meno a scriverla nel codice open-source da uppare nei componenti.

Secondo me l'unico modo per evitare una copia dai cinesi sarebbe un codice sulla board di almeno 16 cifre, uno quando si compra l'arduino si registra sul sito e quindi il codice viene "bruciato"... Un pò quello che avviene con le ricariche telefoniche

Quote
Una cosa che non capisco è come mai loro obblighino ad acquistare un VID. L'atmel produce gli atmega, credo che li producano solo loro, di cosa hanno paura?

Non credo che il problema nasca dall'atmel, ma dagli enti che gestiscono il protocollo USB... Se esiste un Vendor ID esisterà pure chi ti obbliga ad averne uno e chi te lo assegna.
Semplicemente per ora usavamo il VID FTDI  smiley-wink

Quote
Non capisco neanche la differenza tra arduino Mega col 1280 e arduino Mega col 2560,  alla fine le uscite son le stesse cambia forse la memoria disponibile?
http://www.atmel.com/dyn/products/product_card.asp?PN=ATmega1280
http://www.atmel.com/dyn/products/product_card.asp?PN=ATmega2560

Quote
Apparte sto preambolo leggermente polemico (ma che ci volete fare, son toscano) e la leggera ombra di "nonopensourcità" introdotta dall'atmega8u2
se hai così tanta paura che arduino non rimanga opensource.... http://itp.nyu.edu/physcomp/Tutorials/ArduinoBreadboard  :smiley
Logged

sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Global Moderator
Milano, Italy
Offline Offline
Edison Member
*****
Karma: 19
Posts: 1175
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Sta degenerando in un discorso sul niente secondo me, la risposta di massimo mi sembra chiara ed è inutile a mio avviso ricamarci troppo intorno.
Se andate a vedere il video del discorso che ha tenuto durante la conferenza di makefaire (lo trovate sul blog) dice pure dove andare a trovare il PID delle nuove board...un approccio nettamente closed source!!  smiley-grin

@Calamaro: clonare un'arduino non è per nulla reato, lo diventa se la chiami Arduino senza pagare i diritti, visto che il marchio è registrato (l'unica cosa non open source è il nome).
Capisci che se clono una ferrari e la faccio pagare la metà chiamandola "ferrari" la vendo facilmente, se la chiamo "pherrari", arriva da hong kong e la puoi comprare solo su ebay magari la gente comincia a cercare i difetti o le magagne nell'oggetto.

La storia del VID, già dal nome è chiara, il Vendor non è la Atmel ma chi fa l'applicazione finale...chi la vende all'utente finale...chi produce Arduino.

Logged

F

Naples (IT)
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 6
Posts: 714
Andrea E.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
La vera novità è che è possibile riprogrammare il software che gira nell'8u2 per farlo vedere al computer come un'altro tipo di dispositivo.
Per esempio:
* un'interfaccia midi
* una tastiera
* un mouse
* un joystick/gamepad
* una chiavetta di memoria
* un'interfaccia di rete (solo su windows)
* due porte seriali!
e un sacco di altre opzioni.

Queste funzioni sono fornite dalla libreria LUFA di Dean Camera.


E' una gran figata questa cosa...!
Aspetto qualche bel tutorial a proposito del'8u2 smiley-wink
Logged

Arduino, MODs e DIY: blackstufflabs.com

Campagne Aretine
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 0
Posts: 816
Arduino è una figata
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusa lesto, ma al contrario di quello che suggerisce il tuo nick sono un po' più lento a capire, poi sono appena tornato (cit.)  smiley-grin
Ora ho capito e in effetti non ci sono problemi.
Questa miglioria apportata ad arduino è una figata. Mi fa piacere che si continui a perfezionare uno strumento che di per se è molto utile.

Sinceramente spero che le prossime modifiche vadano a toccare il uC. Mi piacerebbe utilizzare un iterfaccia semplice come quella di arduino con dei Pic o con piattaforme ARM.
Logged

Forum Administrator
Offline Offline
Newbie
*****
Karma: 3
Posts: 3
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ripeto per l'ultima volta il VID PID è richiesto e non è una restrizione..

Non intendo dilungarmi su come funziona il bus USB ma ogni azienda che vende un dispositivo con connessione USB deve utilizzare un Vendor ID (che è un numero di 16 bit) che identifica il produttore. Poi si alloca un numero a sua scelta che identifica il prodotto. Per esempio la tastiera del mio mac  ha VID  0x05AC e PID 0x0237   (Apple Inc.)
tutti i prodotti USB della apple hanno VID 05AC

Nel passato noi acquistavamo dei chip USB-Seriale dalla FTDI con un firmware PROPRIETARIO e CLOSED SORCE che lo scrive dentro al chip. FTDI da' la possibilità ai propri clienti di usare il suo VID PID perchè questo è assegnato al chip... Il sistema operativo usa la coppia VID PID per capire che driver installare (assieme ad altri parametri)

Ora il chip Atmega8u2 è un microcontrollore generico e per essere usato come convertitore USB-Seriale serve un firmware (che noi rilasciamo Open Source anche se la licenza di LUFA che abbiamo ci consentirebbe di tenerlo chiuso in un cassetto come fa FTDI) e serve una coppia VID PID.

Per sperimentazione personale la Atmel mette a disposizione dei pid di test che NON possono essere usati in produzione.

Perciò ogni azienda DEVE acquisire un VID e assegnare un PID cosi che il sistema operativo possa distinguere le varie schede.

se sei a casa tua e ti fai una scheda per i fatti tuoi puoi usare il PID della Atmel o anche un numero a caso (come si fa sulle Arduino Eth quando si usa il Mac address 0xDEADBEEFFEED)

Ma se vendi le schede devi a questo punto comprare un VID dall'USB IF (l'ente che standardizza l'USB) che, come dicevo ieri, vieta di ridistribuire i PID ad altri a meno di dispense speciali. Soprattuto i PID non si possono rivendere... già un'olandese qualche anno fa lo faceva e gli hanno fatto causa..

Il VID e i PID sono solo numeri... non bloccano nessuno, non chiudono nessuno e non impediscono a nessuno di farsi una scheda compatibile con la UNO... ripeto due numeri a casa funzionano lostesso....
Certo che se mettessi 0x05AC e PID 0x0237 alla mia UNO e la collegassi al mio mac succederebbe un bel casino perche ci sarebbe una tastiera ed una porta seriale con gli stessi id... chissà come si impalla il computer.

Però vi prego documentatevi prima di farvi le paranoie...

m








Logged

Milan
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 2
Posts: 1128
gioblu.com
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao Massimo! Grazie della risposta. Sono molto interessanti le novità in ambito compatibilità con pc / possibilità di interazione come periferica usb.

Nel mio post nelle scorse pagine ho semplicemente riassunto le questioni tirate in ballo dal post internazionale! In piu' ho basato alcune mie considerazioni sul fatto che la nuova versione dell'IDE saluta una scheda con una scritta solo se questa possiede il vostro VID. Se la situazione è questa, potreste inserire nell'IDE un saluto particolare per il DIYer che utilizza il codice VID per test ed evalutation, magari un "Hi, this arduino is home made! Good work!"

Siete stati obbligati a sostituire l'ftdi per l'FCC?

Un paio di chiarificazioni:

I cinesi / clonatori ora non potranno fare una uno clone senza acquistare un codice VID?
I cinesi non potrebbero semplicemente produrre un uno identico e consigliare al cliente l'utilizzo del codice VID rilasciato per test?
Un DIYer ha la stessa possibilità di reperire il nuovo chip rispetto all'ftdi?
Quindi un diyer potra' utilizzare i VID rilasciati per test ed evalutation e non avere problemi?

Bella la nuova grafica  smiley-wink



« Last Edit: October 02, 2010, 04:18:03 pm by gioscarab » Logged

Community robotica / programmazione Arduino
www.gioblu.com

Forum Administrator
Offline Offline
Newbie
*****
Karma: 3
Posts: 3
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Hai per caso scaricato l'IDE 020? ti pare che saluti qualcuno?

Voglio spiegare per l'ennesima volta che l'IDE non fa nessuna differenza e non saluta nessuno.... Puoi mettere un clone , un derivato, o qualunque altra cosa che abbia una porta seriale e lui lo programma.
( ma poi dove avete letto questa storia che l'IDE "saluta" ??)

Il post internazionale è pieno di inesattezze che sono poi state ritrattate dagli stessi autori dopo aver letto la documentazione. Mettersi a fare dibattiti senza leggere la documentazione evidentemente porta a discorsi senza senso.

Abbiamo sostituito l'FTDI per dare più possibilità agli utenti e perché la nuova soluzione è completamente open source. (evidentemente ho sbagliato perche vedo che preferite usare un prodotto proprietario che costa di più)

I clonatori cinesi se ne fottono dell'USB-IF (l'ente che gestisce il protocollo usb) nelle loro schede metteranno un numero a caso oppure copieranno il nostro. visto che non gliene frega nulla del trademark figurati se se ne fregano del VID.

I clonatori cinesi non consigliano nessuno , vendono su ebay o altri siti ma non hanno sito, indirizzo, forum, blog , twitter... loro fabbricano e vendono.. se ne fottono della comunità e se Arduino non ci sarà più passeranno a fare qualcos'altro

Il nuovo chip è in vendita normalmente su diversi siti tipo http://parts.digikey.com/1/parts/1846461-mcu-avr-8k-flash-16mhz-32tqfp-atmega8u2-au.html

Il diyer può usare un numero a caso,oppure i numeri rilasciati di Atmel, oppure copiare i numeri di Arduino. Chiaro che se copia i numeri arduino e si mette a vendere le schede sta violando le regole dell'USB-IF

La nuova scheda è un'innovazione rispetto al passato, è più open e da' nuove possibilità agli appassionati di Arduino.

Se dubitate ancora della nostra buona fede mi rattrista molto.

m


Logged

Naples (IT)
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 6
Posts: 714
Andrea E.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Se dubitate ancora della nostra buona fede mi rattrista molto.

Su su massimo!
Scommetto 2 bottiglie di vino rosso fatte da me che tempo qualche settimana, quando inizieremo a programmare anche l'8u2, tutti capiranno le ulteriori potenzialità!
Siamo agli inizi, tempo qualche tutorial (tengo d'occhio il sito di limor!) e volerà alto questo arduino!

Se ho aperto questo post era solo per capire cosa si intendeva per "emulare" altre periferiche, mi dispiace che la cosa sia andata un pò troppo oltre.
Magari se ci fosse un post sul blog e/o una pagina nel playground che parlasse un pò più nel dettaglio di questo benedetto 8u2 potrebbe aiutare noi tutti a intendere meglio come funziona la cosa... così non dovrai intervenire ogni volta in post internazionali e nazionali smiley
Logged

Arduino, MODs e DIY: blackstufflabs.com

Milan
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 2
Posts: 1128
gioblu.com
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao Massimo!! Grazie ancora della risposta. Non dubito assolutamente della tua buona fede, ne di quella del resto del team. Anzi sono convinto che avrete sempre una linea coerente. Grazie per averci chiarito le dinamiche delle "aziende" cinesi e quantomeno, da parte mia, avete il massimo appoggio contro il modello di business utilizzato da questa gente. Di certo su gioblu non saranno mai disponibili chinduini

Per chiarificare dove ho letto questa storia del "saluto":
Queste sono parole tue:

"hello

there is no intention to lock anybody and anything out of Arduino.
The IDE will always work with anything that shows up as a serial port.

the only difference is that when you plug an Arduino made by Arduino it says "Arduino". It's a nice touch and better user experience.

The source code for what runs inside the 8u2 will be released in the next few days and anybody can build one if they like.

We worked with the amazing dean camera (creator of lufa) so that we could provide more possibilities for Arduino users to create while staying compatible with previous boards.

On the other hand I do feel that Arduino has to provide customers of its own boards some nice extras and this is one of those

The FTDI chip is just a microcontroller running a closed source firmware, this one is 1000% more open source but nobody is bitching at FTDI for not releasing their code
.

PS:
Personal note (not an official Arduino position) why on earth every time there is a change in Arduino a conspiracy theory has to come up?
What the hell do you think we are? Microsoft?
electronichobby1 if that's your way to keep an open mind I'm scared
"

Questo è il testo di una tua risposta del post (http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1285500728/0) americano dove hanno delirato  smiley-grin
Probabilmente ho maleinterpretato cosa intendevi dire, spero di non aver riportato informazioni incorrette.
« Last Edit: October 02, 2010, 10:19:22 pm by gioscarab » Logged

Community robotica / programmazione Arduino
www.gioblu.com

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ok, bella la storia di usare vid e pid per emulare dispositivi, ma questa modifica un pò rafforza l'interdipendenza fra arduino e pc, chiariamo che non ci sputo sù però avreste potuto aggiungere qualcos'altrro che andasse nel verso opposto e cioè dii rendere arduino ancora più indipendente....
solo i miei 2 bit smiley
Logged

Forum Administrator
Offline Offline
Newbie
*****
Karma: 3
Posts: 3
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
Su su massimo!

ci tengo a precisare che rattrista è un eufemismo per una parola un po più violenta...

@gmb infatti li non si dice mai "salutare"... quello che si intende è che quando inserisci un Arduino Uno in un pc se vai a guardare con "gestione risorse" dice "Arduino Uno" invece di "FTDI Usb serial device" (non mi ricordo esattamente)

@brainbooster non rafforza nulla... la situazione è identica a prima.. hai solo più possibilità di prima... ci sono altre Arduino che nascono per stare "staccate" dal PC (la BT per esempio)

Logged

Milan
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 2
Posts: 1128
gioblu.com
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao Massimo, ora ho capito!! heheeh scusa il misunderstanding  smiley-wink
Logged

Community robotica / programmazione Arduino
www.gioblu.com

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@Massimo ma quindi i nuovi prodotti affincheranno quelli precedenti o li sostituiranno?
edit: un pò di paranoia è normale.. chi come mè da un pò segue questo mondo, ne ha visti tanti di progetti open virare verso celi commerciali e quindi la sensazione del "è troppo bello per durare" non la levi di dosso così facilmente... smiley
« Last Edit: October 03, 2010, 10:22:21 am by brainbooster » Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 45
Posts: 5787
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Gia' il semplice fatto che il prezzo della Uno e' uguale alla 2009 fa capire quanto si spendeva per un chip proprietario inutilmente.
L'uso del 8u2 e' secondo me l'idea piu' brillante dopo la creazione di Arduino stesso.

Complimenti a Massimo ed a tutto il team.
Logged

- [Guida] IDE - http://goo.gl/ln6glr
- [Lib] ST7032i LCD I2C - http://goo.gl/GNojT6
- [Lib] PCF8574+HD44780 LCD I2C - http://goo.gl/r7CstH

Pages: 1 ... 3 4 [5]   Go Up
Jump to: