Pages: [1]   Go Down
Author Topic: triac e arduino, alcuni dubbi  (Read 3076 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 121
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao a tuttiho comperato qualche triac e vorrei fare qualche esperimento di dimmer. prma però mi sto documentando ben bene : )

per ora i dubbi teorici (non ho ancora fatto nessuna prova pratica) riguarda condensatori e breadboard.

il documento migliore che ho trovato finora è questa schematica:

trovata qui: http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1276992650/5
non capisco molto bene il perchè del condensatore ma il resto è abbastanza chiaro.

stavo iniziando a saldare quando mi sono imbattuto in questa pagina:
http://wiring.org.co/learning/basics/lightbulb.html
qui il triac sembra compatibile, e non si tratta di un fading ma di acceso-spento, come un relè, se ho capito bene.
solo che usa la breadboard.. ma non si le breadboard con una corrente così alta??
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 269
Posts: 21824
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao mantissa00

Penso che ti riferisci al condensatore C1 e la resistenza R4: servono per aiutare la comutazione del Triac dando della corrente nel momento di spegnimento del Triac. Si mette anche spesso 0,1µF e 100Ohm in paralello ai contatti dei relé. Lí aiuta a proteggere i contatti meccanici.

Triac fanno solo acceso-spento. La regolazione della potenza dell'utenza funziona in due modi diversi:
* riferito alla onda sinusoidale viene variato il momento del accensione e in questo modo la potenza media.
http://it.wikipedia.org/wiki/Triac#Come_regolatore_di_potenza http://it.wikipedia.org/wiki/Dimmer
* si fa passare un onda intera e poi si mette delle pause bloccando di nuovo una ond intera. Cosi ci sono meno disturbi.
http://de.wikipedia.org/w/index.php?title=Datei:Schwingungspaket.gif&filetimestamp=20090708163851 (scusate non ho trovato un sito italiano.

I triac, come i titistori normalmente non si possono spegnere, ma si spegnono quando la corrente diventa zero. Ci sono circuiti per spegnere un tiristore, ma sono complicati.

Ciao Uwe
« Last Edit: November 14, 2010, 04:25:27 pm by uwefed » Logged

Lecce
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 13
Press button to start
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

quoto uwefed

Più chiaro di così  smiley
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 269
Posts: 21824
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao mantissa00

ho dimenticato di risponderti:

Lo schema é giusto;

Avrei dubbi anch' io di usare una breadboard per fare circuiti per 230V.
Ti consiglio di fare una schedina oppure usare un relé a stato solido tipo https://www.distrelec.it/ishopWebFront/catalog/product.do/para/keywords/is/84_134_900,84134900,Crouzet,Rel%C3%A8_a_semiconduttori_monofasi_3%E2%80%A632_VDC,Rel%C3%A8_a_stato_solido_GN,_monofase,_senza_cappuccio_di_protezione/and/language/is/it/and/shop/is/IT/and/series/is/1/and/id/is/01/and/node/is/43712/and/artView/is/true/and/productNr/is/418098.html
Costa un po ma ha il vantaggio che non hai i 230V sulla scheda.

ciao Uwe
« Last Edit: November 14, 2010, 04:38:40 pm by uwefed » Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 121
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao grazie per la risposta
continuo il post solo ora perchè purtroppo raccimolo  un po' di tempo solo nei weekend
uwe grazie mille per i link di wikipedia che è sempre una risorsa preziosa e per il link della scheda esterna ma costa decisamente troppo.. 20 euro al contrario dei 4 che ho speso per i componenti del circuito che ho postato

allora, prima di tutto, a me non serve un relè acceso-spento ma un variatore di luce per una lampadina a incandescenza (spero si fosse capito)

ho provato a fare tutta la saldatura e ottengo che:
prima del moc tutto ok, il led si accende e spegne con il pwm (e ci mancava altro che non riuscissi ad arrivare almeno fin qui) e il fatto che ci sia la lampada attaccata alla corrente o no non fa alcun effetto, bene vuol dire che ho i due circuiti isolati

appena attacco la lampada alla corrente il filo della lampada dentro il bulbo si accende fievolmente(diventa arancione) per mezzo secondo e pian piano si spegne. poi basta, tutto buio.

ho ricontrollato il circuito varie volte e sembra andar bene.
l'unico errore che posso aver fatto è nel collegare i fili del lightbulb ai morsetti.
cosa vuol dire esattamente screwterminal1 e 2 e pwr e load??

qualche consiglio?
dove posso sbagliare? qualche test che posso fare?
« Last Edit: November 20, 2010, 12:55:11 pm by mantissa00 » Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 269
Posts: 21824
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

LWR vuol dire POWER; percui i 230 dall  presa;
LOAD significa carico; percui lampadina.
Il PWM non va bene. l'optocopler acende solo nel momento di tensione zero, quando la sinusoidale passa dal positivo al negativo o viceversa. Il PWM ha una frequenza di 490 Hz.

Ciao Uwe
Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 121
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

non va bene l'optocoppia e quindi? uno schema alternativo?
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 269
Posts: 21824
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non é detto;
Il problema che hai 50 Hz e guardando le due semionde ne hai 100 al secondo. Visto che un Triac si puó solo accendere, non spegnere, non puoi pilotarlo con 490 Hz.
Dovresti con un trasformatore rilevare i 100HZ e sincronizzato su questo accendere il Triac per un numero piú o meno grande di semionde.

Il circuito é sicuramente pensato per accender delle utenze e non per regolare la intensitá.
al limite puoi fare la seconda possibilitá proposta da me prima:
* si fa passare un onda intera e poi si mette delle pause bloccando di nuovo una ond intera. Cosi ci sono meno disturbi.
http://de.wikipedia.org/w/index.php?title=Datei:Schwingungspaket.gif&filetimesta... (scusate non ho trovato un sito italiano.

Ciao Uwe
« Last Edit: November 20, 2010, 06:53:37 pm by uwefed » Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 121
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ok ho trovato questo post frugando nel forum inglese
http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1230333861/0

usa una prima optocoppia per la crosszerodetection (4n25m)
e usa un delaymicroseconds per accendere il triac attenuando l'intensità finale
(se ho capito bene)

per quanto riguarda il codice usa degli interrupt e una libreria timer, penso per non avere ritardi di sorta, ora mi studio meglio il codice e gli interrupt

grazie ancora
ciao
Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 269
Posts: 21824
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao mantissa00

Prendendo lo schema del Reply #7 ho da contestare 2 cose:

Il circuito é da ridimensionare visto che é stato dimensionato per 120V 60 Hz e non 230V 50Hz; Probabilmente anche il codice a causa della frequenza diversa é da adeguare.

1) Non puoi mettere a un led (optocopler 4n2511 ) una tensione di 120 VAC polarizzato inversamente. ( ok ci sono le resistenze ma quando non c'é corrente perché il LED del optocopler non conduce non c' é tensione sulle resistenze e percui tutta la tensione é ai capi del LED).
per risolvere questo inconvegnente devi radrizzare con un ponte diodi oppure mettere un diodo tipo 1n4007 in antiparalello.

2) L' optocopler MOC3012M é uno con accensione del uscita a tensione zero; con questo non puoi regolare la luminositá con un ritardo di acensione.
Puoi solo regolarlo con un treno di semionde e pause in mezzo. ( come ti avevo gia scritto).

Ciao Uwe
Logged

Pages: [1]   Go Up
Jump to: