Pages: 1 ... 17 18 [19] 20 21 22   Go Down
Author Topic: CNC powered by Arduino  (Read 53744 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Se era uno spot pubblicitario, complimenti! smiley ci sei riuscito
se invece era una critica, non la capisco...
Logged

Chieri (TO) IT
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
conTESTI.eu electronics
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non era una spot pubblicitario. Semplicemente sto realizzando quello che ho segnalato, che appena possibile metterò in linea a pezzi (elettronica, meccanica ecc.).
Quel che voglio "criticare" è che quando vedo le impostazioni dei progetti tipo gruppo comune, oguno divide in pezzi il progetto poi uno fa l'asse x uno l'asse y ... Insomma, mi pare un po' di scollamento con la realtà.
E poi in effetti ne approfitto per segnalarvi che appunto ad oggi sono giunto ad una prima serie di considerazioni e conclusioni sulle quali sta nascendo il secondo prototipo, quel che mi pare è che in questi progetti "distribuiti" si finisca per parlare molto, con soddisfazione di chi legge e scrive ma alla fine il tempo passa e non si realizzano realmente delle cose. Però ovviamente è un'impressione tutta personale...
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Visto che sei membro del forum e che sei avanti rispetto ad altri, perchè non posti qui il tuo materiale? e tutto quello che è possibile condividere con gli altri? smiley
Logged

Chieri (TO) IT
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
conTESTI.eu electronics
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Come forse ho accennato - non troppo chiaramente per la verità - man mano che il materiale è pronto, lo metto ovviamente in linea, visto che seppure ci sarà la posibilità di comprarlo è open hardware ed open source nonche tutto rilasciato con licenza Creative Commons.

Non posto il materiale sul forum perchè è molto e strutturato, mentre c'è un sito apposta per questi lavori, che ho ritagilato all'interno della testata online di cui dirigo la redazione.

Un'occhiata al modello 3d (a cui sono state già apportate modifiche e migliorie nella struttura) lo trovi a questo indirizzo: http://www.contesti.eu/projects/xyz-stepper-images

Sto rilasciando - e ne darà notizi a ore spero - su questo forum altro materiale specifico, nel frattempo per quanto riguarda l'elettronica il sistema di alimentazione adottato è anche questo a bassissimo costo e può essere utilizzato in più di un'applicazione. L'ho messo in linea oggi e lo trovi a questo indirizzo:

http://www.contesti.eu/opensource/atxpower

Disponendo di tempi estremamente ridotti, il materiale è tutto in inglese anche perchè penso che l'audience più ampia sia sicuramente fuori dal nostro Paese.

Per ora è tutto, fammi sapere e se la cosa ti sembra interessante fai circolare la voce.

a presto. Enrico.
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

La struttura che regge l'asse Z è enorme! in caso di vibrazioni dello spindle il problema si scaricherà sulla base dell'asse che invece mi sembra esigua per sopportare il peso e troppo alta (il legno si flette e l'alluminio, non spesso, anche).
Guarda (tralasciando il resto) questa foto:
http://www.cnc-dag50.it/albums/la_mia_prima_cnc/Dag_1.jpg
la base che in questo caso regge 2 assi è più larga nel punto giusto e tutto il resto è molto più semplice come disegno...
L'alimentatore atx và bene per piccoli motori mentre per motori da 2A in sù è meglio un trafo toroidale di potenza adeguata ed un sacco di elettrolitici (grossi) in parallelo dopo il ponte raddrizzatore, questo semplice setup sopperisce ai picchi di assorbimento dei motori meglio di un alimentatore switching.
Guardate anche il resto del sito di dag, c'è un sacco di roba interessante ed utile  smiley-wink
http://www.cnc-dag50.it
« Last Edit: August 03, 2010, 12:38:32 pm by brainbooster » Logged

Campagne Aretine
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 0
Posts: 816
Arduino è una figata
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

concordo con Brain, se poi la struttura è di legno secondo me l'asse z ti saluta dopo qualche mese smiley-grin
Logged

Chieri (TO) IT
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
conTESTI.eu electronics
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Intanto la struttura dell'asse z è molto più leggera di quanto immagini, visto che è vuota ed essendo fissata essenzialmente sotto la base di lavoro, le vibrazioni eventuali (prevedo che non si debba lavorare su un treno smiley ) almeno negli esperimenti che ho fatto con il legno si scaricano in punti non critici.

Conosco il sito che mi hai indicato e ne ho esplorati direi parecchi negli ultimi mesi, il fatto è che l'impiego dell'asse z sostenuto da uno dei due movimeti a mio avviso non è efficiente.
Questo perchè i tipi di movimento dei due assi non sono coerenti fra loro. x e y si basano su una traslazione sul piano, impiegando dei motori passo passo mentre la gestione dell'asse z è del tutto differente: utilizza un motore passo passo per i movimenti verticali e un motore in corrente continua per la gestione degli strumenti (frese o punte).

Per quanto riguarda l'alimentatore, il dimensionamento mi pare sufficiente, visto che il sistema è pensato per essere leggero e quindi poter essere mosso da una trazione diretta con motori passo passo da meno di 2 ampere (i test li ho già effettuati).

Comunque sto preparando i disegni, le foto del primo prototipo in una gallery e le immagini dei componenti in alluminio (che - spero - dovrebbero essere finiti a giorni).

Dimenticavo, una delle soluzioni per alleggerire notevolmente la struttura (facendo un occhio di attenzione a dove stanno gli sforzi meccanici che bisogna tutelare) è l'impiego di piani con intelaiatua anzichè pezzi di alluminio intero. Siamo passati da una prima versione di circa 30 chili (!!!) agli attuali 7 chili circa.
Enrico
Logged

Chieri (TO) IT
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
conTESTI.eu electronics
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Dimenticavo di sottolineare - anche per i post successivi - che l'approccio seguito è quello di verific are le teorie SEMPRE e non arroccarsi su qualsiasi forma di pregiudizio MAI.
Quindi fintanto che non si arriva ad un risultato adeguato, si verifica e si cercano gli errori che comunque ci sono.

La struttura in legno non era destinata a funzinoare ma a fare delle verifiche che potessero essere reaalizzate velocemente "home made" senza dover convolgere altre maestranze, è costata 30 euro in tutto ed è stata più che utile allo scopo... Ma ovviamente ha fatto il suo tempo!
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Secondo mè la struttura dovrebbe essere pesante (non leggera) , rigida e scorrevole con pochi giochi.
Non ho capito bene quale sarà l'obbiettivo finale del cnc (fresare legno? alluminio ? pcb?)
Secondo mè, doqo qualche utilizzo si scatena dalla base dell'asse Z, concordo con Calamaro.
Sono comunque curioso degli sviluppi  smiley
io con la mia in legno/alluminio ci freso l'ergal, l'alluminio, l'MDF e quant'altro.
« Last Edit: August 03, 2010, 03:26:16 pm by brainbooster » Logged

Chieri (TO) IT
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
conTESTI.eu electronics
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Cosa sgnifica "si scatena" dall'asse z ??? Non riesco a immaginare. Intanto, sulla sezione project ho pubblicato una serie di foto aggiornate. Procedo a breve a pubblicare le schede dei pezzi del nuovo prototipo.
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

significa che inizia a muoversi ed a incasinare tutto.
Sono curioso di vedere come funziona...
Fai una prova... fissa una penna al posto del motore di fresatura e prova a disegnare un quadrato inscritto in un cerchio e poi posti le foto  smiley
Chiaramentte le mie vogliono essere osservazioni costruttive e non critiche,  smiley
Logged

Chieri (TO) IT
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
conTESTI.eu electronics
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Guarda la nuova galleria di immagini che ho messo in linea ieri sera... Sul modello di legno. Ovvio, se pensavo che eravate una banda di balordi criticoni non ero certo qui a discutere ...

ciao
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ok, adesso che la vedo su un monitor migliore posso fare delle osservazioni più mirate smiley-wink
1) non vedo boccole in bronzo sugli scorrimenti delle barre d'acciaio, questo dopo un pò di lavoro scalderà il lengo che disidratandosi ovalizzerà i fori aumentando il gioco.
2) il fissaggio del dado esagonale sotto il piano di lavoro espone sul piano le 2 viti con rondella che dà fastidio in caso di staffaggio di pezzi in quella zona.
3) non hai un sistema di staffaggio dei pezzi da lavorare
4) il piano superiore di lavoro è visibilmente "imbarcato" forse a causa dell'approssimazione dell'allineamento motore/vite/piano sei stato costretto a tirare un pò al centro..
5) non vedo come hai realizzato la giunzione motore/barra filettata (spero che non sia rigida)
6) hai usato una normale barra filettata da ferramenta che di buono ha solo il costo.. la filettatura a passo stretto sforza maggiormente i motori e tollera meno la polvere/segatura ecc...
7) hai usato il multistrato che non è propriamente il massimo della planarità, forse l'MDF avrebbe funzionato meglio

Queste sono le prime cose che mi vengono in mente e vederla così... smiley
Hai fatto quella prova del cerchio e del quadrato?
Logged

Chieri (TO) IT
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 45
conTESTI.eu electronics
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ottimo. Tuttavia ti segnalo quanto segue, perchè credo che ci siano state alcune incomprensioni nei post precedenti:

1) Non vedi boccole di bronzo perchè non ci sono. Quello era un prototipo di verifica che attualmente è stato smantellato, proprio per trovare gli elementi che potevano essere migliorati. Al posto del bronzo pensavo di utilizzare teflon copiando spudoratamente dal meccanismo - che funziona per anni sotto un buon livello di stress - dei carrelli delle stampanti.
Il meccanismo definitivo è quello di utilizzare una coppia di cuscinetti inclinati a 45 gradi verso l'interno che scorrono sul tubo. Ho trovato i cuscinetti di diametro 9 mm spesso 5.6 con l'interno già filettato M4 e foderati di nylon e li ho già in casa.

2) Il fissaggio del bullone era provvisorio in realtà - come vedrai dai disegni che sto rilasciando - il tutto è diventato un blocchetto in cui il bullone è inserito in un foro per una maggior stabilità e proprio per consentire l'allontanamento dal piano finale di lavoro.

3) Vero. In effetti ci sono diverse soluzioni, e saranno tutte soluzioni di un piano di lavoro fissato sul piano x di 25 cm di lato che scorre. Al momento la soluzione più efficace e di basso costo nonostante i vantaggi è quello di utilizzare una tavola plastica di nylon. Comprare il nylon che si lavora anche bene e non pesa molto, su spessori di 10-15 millimetri costa un patrimonio, a meno che non ti rivolgi a chi fabbrica i taglieri da bar. Sono essenzialmente blocchi di nylon piano da un lato e rigato dall'altro. Costano 4 euro l'uno e quando sono rovinati semplicemente li butti.

4) La giunzione motore - barra filettata è una boccola che da un lato ha la filettatura e dall'altra il foro per il motore, il cui perno però sarà rivestito di materiale morbido. La giungione si può fare con un lavoretto di meccanica e due spine con un giunto snodato ottenuto sempre dallo stesso tipo di boccola tagliata in mezzo. Inizialmente per le prime prove può andare bene il giunto rigido con il perno foderato in gomma.

5) La barra filettata da ferramenta di buono ha solo il prezzo. Oltre al fatto che è una porcheria di ferraccio, ha anche il non indifferente svantaggio di essere quasi mai dritta. Va giusto bene per lavori di carpenteria. Ho utilizzato una barra filettata di acciaio inox calibrata e fatta al tornio. Per un piccolo miracolo ho trovato qui a Torino una piccola fabbrica che realizza solo cose in inox di questo genere e un metro costa 2 euro. Sono effettivamente dritte ed affidabili anche se vanno ripulite. Tutta la struttura è pensata per evolvere (da pokemon a digimon ... ) e quindi può essere sostituita nelle varie parti con elementi semplificati / migliorie ecc. Per ora è una M6 perchè i test sulle velocità ridotte, la torsione e tutto il resto sembrano funzionare. Ho già qui con me stesse metrature di barre filettate inox M8 proprio nel caso che ...

Inoltre, vedo che continui a parlare di legno. Tutto vero quel che dici, ma quella "cosa" li doveva funzionare per UN test, che è andato, è andato bene e mi ha fornito una serie di dati a campione per capire cosa si poteva cambiare, cosa non andava e cose era assolutamente da migliorare. Nella galleria di immagini che c'è n linea, trovi la serie di foto del primo prototipo con i test di fresatura col dremel (dopo quelli della biro che non ho fotografato) e poi trovi le foto di tutti i pezzi del modello che sarà quello successivo, di cui sto mettendo in linea appunto i disegni, fatti in ALLUMINIO.

Attento tue nuove utili considerazioni. Enrico
Logged

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Vedo che ci capiamo...
io parlo di legno perchè ho visto le foto del prototipo in legno  su tua segnalazione.
 Ti sconsiglio di usare i cuscinetti a 45° (se ci tieni alla precisione), con le boccole hai meno problemi di montaggio/allineamento/foratura...
Ricordati di svasare il foro del bullone del blocchetto sul piano di lavoro quel tanto che basta per far scomparire la testa del bullone sotto il piano.
Per la giunzione motore/barra filettata, avresti potuto usare un pezzettino di tubo del gas e due fascette metalliche a vite per stringerlo.
Visto che hai trovato un tornitore, la barra potevi fartela fare M8 e trapezioidale e magari ti faceva anche (con un pezzo della stessa barra ma lavorato ad arte) un utensile per farti le chiocciole da un blocchetto di nilon o teflon  smiley-wink
Per proseguire con l'osservazione, però, ti reitero una domanda di qualche post fà... che ci farai con questa cnc? che grado di precisione ripetibilità vuoi raggiungere?
« Last Edit: August 04, 2010, 07:10:55 am by brainbooster » Logged

Pages: 1 ... 17 18 [19] 20 21 22   Go Up
Jump to: