Go Down

Topic: CNC powered by Arduino (Read 63229 times) previous topic - next topic

Alicemirror

Allora, io oggi sono particolarmente incazzato perchè a Torino (ma credo sia una questione italiana) non si trova niente di niente. E non è una questione che siamo ad agosto. Sono sparite le vecchie officine, la gente che tornisce i pezzi e fa buchi e cose del genere. L'unica è farsi i pezzi, quindi non potendo avere un tornio mi sono organizzato di conseguenza.
Per quanto riguarda i buchi rispetto ai cuscinetti, non so, sono abbastanza indeciso pertanto per ora provo con i cuscinetti, con il problema dell'asse verticale (che deve essere tenuto aderente. Per quanto riguarda il problema della precisione dei cuscinetti, la spesa è esigua e il materiale può essere sostituito, penso che successivametne appena potrò di nuovo acquistare i pezzetti di alluminio a pochi euro realizzo i blocchetti con le boccole e poi vedo cosa conviene e cosa risulta più efficace.
Per la precisione, sulla base di sperimentazioni siamo a circa 5000 dpi, più che sufficiente. Le possibilità sono prima di tutto quelle di creare i pcb, anche se in questo caso l'asse z non viene utilizzato praticamente per nulla. L'altro uso è fabbricare piccoli pezzi in legaleggera o plastica.

Per quanto riguarda le viti trapezoidali e quant'altro, il tornitore non esiste, e non credo esisterà fintanto non compro un tornio e lo metto in cantina (piccolo d'occasione). La barra a chiocciola trapezoidale (che però ha un passo sicuramente superiore con una diminuzione della risolzuione degli spostamenti, quindi è da capire se conviene o meno) si trova a comprare, alla modica cifra di 60 euro al metro, pertanto per ora ho rinunciato. Non credo che la barra filettata inox sia così una fetecchia da compromettere il tutto.

Per le immagini in alluminio e schemi, la galleria di immagini ha sia la prima serie di oggetti del prototipo che quella che sto preparando. In alluminio. Sempre nella stessa galleria fotografica aggiornata la notte scorsa. Per tua informazione, nella sezione knowledge base sto finendo di mettere su i disegni che sono ancora da commentare per capire a cosa servono anche se si può intuire. Poi il pacchetto sarà scaricabile in blocco in formato pdf. Appena finito lo segnalo pure. Spero anche che qualcuno faccia qualche donazione, io il pulsante l'ho messo, non si sa mai ... :)

dai un'occhiata ai disegni se puoi e dimmi che te ne pare. Stono quasi tutti su. A proposito, di dove sei? Dalle tue parti si trova gente che sa lavorare decetemente ? Qui da quando un paio di decenni fa è scomparso del tutto l'indotto fiat praticamente è morto tutto piano piano. pure quelli vecchi sono andati in pensione...  :'(

BrainBooster

#286
Aug 04, 2010, 07:04 pm Last Edit: Aug 04, 2010, 07:58 pm by brainbooster Reason: 1
io sono dall'altro capo dell'Italia, ma la situazione è la stessa, per questo sono stato costretto a comprare parte dei materiali che mi servivano fuori dall'Italia, anche se avevo trovato prodotti equivalenti   qui, i prezzi in inghilterra e germania sono migliori (comprese spedizioni  e disponibilità dei rivenditori).
Ti passo un paio di link per reperire materiali a prezzi per quanto possibile dati i pesi degli articoli (e tempi) ragionevoli ;)
http://stores.ebay.co.uk/Marchant-Dice-Ltd
http://stores.ebay.it/techniksky
comunque nel passaggio dal legno all'alluminio la differenza non è più solo il materiale, ma bisogna iniziare ad essere veramente precisi, nel senso che tolleranza costruttive di 0,5mm già non sono più accettabili e correggibili, inoltre se si vuole costruire una macchina di precisione millimetrica, la strumentazione usata per la costruzione dovrà avere precisione sub-millimetrica (non proprio casalinga), quindi il fai da tè ha senso fino ad un certo punto, dopodichè devi vecessariamente rivolgerti ad un'officina attrezzata con macchine di precisione.(purtroppo) :'(
P.S.
Posta la foto della prova con la biro, così capiamo a che punto sei.
Come test puoi disegnare un quadrato inscritto in un cerchio o meglio una spirale inscritta in un quardato  :)
ha, dimenticavo.. ma per usare un alimentatore atx non bastava cortocircuitare il filo verde del connettore atx con uno di massa? e poi sai che puoi ottenere 24v usando 2 alimentatori atx?

Alicemirror

http://www.contesti.eu/knowledge-base/xyz-stepper-structure-commented-designs

Prima serie completa e commentata dei disegni, con "volumetto" in pdf scaricabile. Appena messa in linea. Per ora sto gestendo solo la discussione di questo forum ma man mano espando il discorso appena ho anche la parte del controller pronta per essere messa in linea (il controller c'è già e funziona pure bene).

Anche io una buona parte dei materiali l'ho acquistata fuori mondo, anche prchè i motori passo passo in canada li ho pagati 19 dollari mentre in italia stesse caratteristiche rs-elettroncia li vende a circa 160-170 euro. Ma questo è soltanto un esempio.

Ti ringrazio dei link mo li vedo. Per quanto riguarda il discorso precisione è una argomento che conosco bene, e anche se in Italia non c'è molto la cultura, non pensare che chi "fa in casa" sia sempre un arraffone (è un discorso in generale) perchè una cosa è il fai da te, una cosa è fabbricare protitpi con attrezzature adeguate. Ho trovato qui a Torino un miracoloso luogo che vende attrezzi da officina rigenerati a prezzi "patate" di ottima qualità. Domani mattina mi consegna un piccolo trapano a colonna con precisioni superiori al mezzo decimo a 100 euro.

Per tua comodità ti passo qui di seguito il link alla galleria di immagini aggiornata man mano. Se scorri la prima serie trovi l'esempio ancora "caldo" su lego fatto con il dremel molto alla buona. Appena trovo l'immagine fatta con il pennarello 0.2 la posto.

http://www.contesti.eu/projects/xyz-stepper-images/

Per quanto riguarda l'atx, guarda l'articolo con alcune note tecniche che trovi sull'area "Project - Project directory". Non mi dilungo ma dire che cortocircuitare il filo verde con la terra è praticametne come dire che il ferro da stiro fuzniona uguale se speli i fili e li infili nella presa. Inoltre visto che l'ATX PS eroga parecchi ampere (max 16 media 5-6) è molto più sensato elevare la tensione del 12 V, posto che serva. A me però non serve ... :)

BrainBooster

Per gli stepper da battaglia cerca qui:
http://www.micromed.it/
per il discorso dell'atx invece basta mettere un interruttore fra il verde e la massa, (cavi fra i quali non circola corrente alta)

Alicemirror

Grazie dell'indirizzo, questo non lo conoscevo ancora. Ci sarebbero alcune considerazioni da fare sull'argomento per quanto rigaurda la parte elettronica, ma per ora non mi butto in questa digressione. Comunque link utili anche i precedenti, non li conoscevo.

Per quanto riguarda l'atx il meccanismo "elettronico" permette parecchie cose tra cui il controllo dell'alimentazione anche attraverso il microcontrollore del controller del motore. o attraverso qualsiasi evento che generi segnali logici. E questo secondo me non è da sottovalutare.

Un paio di domande: la parte elettronica e la parte del software che stai / state facendo? La meccanica non è l'elemento centrale, almeno non l'unico.

Calamaro

in una cnc la meccanica è fondamentale :D con una buona meccanica puoi usare stepper con una coppia bassa e riuscire ad avere una precisione del decimo di mm...
se vuoi progettarti l'elettronica, avere una buona precisione e spendere "poco" ti consiglio di studiare un metodo per pilotare gli stepper in microstepping.

Il microstepping da capire è molto semplice, metti che hai uno stepper i cui avvolgimenti interni assorbono 1A. Grazie alla tecnica del microstepping te fai passare in un avvolgimento 0.707A e nell'altro avvolgimento uguale. Avrai creato uno step intermedio di 45 gradi. Oppure in un avvolgimento fai passare 0.866 A nell'altro 0.5 ampere e avrai uno step intermedio di 60 gradi, viceversa con 0.5 e 0.866 avrai uno step intermedio di 30 gradi.
La coppia dello stepper sarà maggiore di quella nominale, ora appena sveglio non saprei quantificartela, però credo che sia minore di 1.2volte la coppia nominale.
Quella nominale viene calcolata attivando un avvolgimento alla volta, quindi in half stepping, in full stepping la coppia aumenta di 1.2 perchè attivi 2 avvolgimenti alla volta.
Guarda questo articolo l'ho trovato ora http://hobbytron.altervista.org/circuiti/microstep.htm se ti va di leggertelo lo spiega.
con 6 di questi http://www.national.com/ds.cgi/LM/LMD18245.pdf
potresti pilotare 3 stepper con massimo 55V a 3A, mica male no?

BrainBooster

#291
Aug 05, 2010, 11:10 am Last Edit: Aug 05, 2010, 11:15 am by brainbooster Reason: 1
Quoto in pieno Calamaro ed aggiungo che il microstepping, elimina anche i problemi di risonanza meccanica fra il motore e la barra filettata oltre ad essere più preciso come lavorazione...
inoltre ci sono in vendita driver per stepper che montano ic fatti da Allegro semiconductors che incorporano la possibilità di pilotaggio fino ad 1/32 di step e non hanno bisogno di dissipatori inquanto sono molto efficienti!

Alicemirror

Vi ringrazio molto dei link e delle indicazioni. La pagina con l'articolo è fatta bene, anche se non ci sono informazioni nuove rispetto ad altro materiale documentale che ho trovato su vari siti. Per quanto riguarda il microstepping, conosco bene il metodo ma ho scelto di non utilizzarlo (impiegando un motore da 200 step / giro ovvero 1.8 gradi / step) in quanto è pure vero quanto dice Calamaro ma è altrettanto vero che il microstepping riduce notevolmente le prestazioni del motore in termini di forza di torsione. C'è da dire che al di là del sistema meccanico degli assi, 200 step per giro applicati coassialmente ad una barra filettata di passo M6 corrispondono a 5000 punti per pollice di risoluzione, ovvero 0,05 mm per ogni step. Direi che la precisione è più che nella norma di un apprecchio "preciso" :)

Per quanto riguarda il circuito del controller è fatto e funzionante, utilizza arduino e sto rilasciando sul sito il "prodotto", come oggetto a sè stante, per controllare con tre diversi tipi di tensione (3.3 - 5 - 12) e potenze fino a 3A sia gli stepper dei tre assi che l'elettroutensile.
Conoscendo "storicamente" i software CNC e 3D Modeling, la parte a bordo del controller (Arduino compreso) ha diverse caratteristiche su cui sto scrivendo un articolo a corredo di circuiti, datasheet e quant'altro, che lo rende completo ed efficace per poterlo adattare a qualunque impianto hardware di controllo da computer. Per ora non vi anticipo nulla, ma in nottata dovrei riuscire a mettere in linea le prime cose.

Una curiosità - Se andate nell'area Knowledge Base di contesti.eu (il link è un paio di post sopra) trovate i disegni di tutti i particolari attualmente realizzati per la struttura della milling machine (revisione 2.2).
I materiali sono liberamente scaricabili dalla pagina introduttiva in formato pdf.
Pensavo di mettere "in vendita" i dxf dello stesso materiale a 2 euro, con il vincolo che una volta scaricati, chi li usa può modificarli a patto che mi riposti le modifiche le quali andranno a costituire un database di opzioni differenti. Chi si prende i dxf riceve via mail man mano che vengono eventualmente fatti aggiornamenti al disegno della struttura, automaticamente i nuovi file. Che ne pensate? Può essere una cosa carina ?

a presto.

pitusso

Quote
Pensavo di mettere "in vendita" i dxf dello stesso materiale a 2 euro, con il vincolo che una volta scaricati, chi li usa può modificarli a patto che mi riposti le modifiche le quali andranno a costituire un database di opzioni differenti. Chi si prende i dxf riceve via mail man mano che vengono eventualmente fatti aggiornamenti al disegno della struttura, automaticamente i nuovi file. Che ne pensate? Può essere una cosa carina ?


ciao, scusa se mi intrometto, ma se vuoi creare un circolo virtuoso del genere, i dxf secondo me dovresti darli gratuitamente con qualche licenza tipo CC.

Alicemirror

Figurati, chiunque può intromettersi... Intanto una cosa è la licenza una cosa è il costo eventuale. Mi spiego - visto che contesti.eu è TUTTO licenziato cc ed ovviamente chiunque può prelevare materiali a determinate condizioni. Le licenze di circuiti, hardware, software e quant'altro sono tutte CC 3.0 BY-NC-SA Ovvero obbligo di citare la fonte, non utilizzo commerciale (escluso ovviamente il proprietario) e condividi allos tesso modo. Contesti.eu (se guardi la versione italiana lo trovi facilmente) pubblica libri, che vengono venduti in formato e-book con licenza cretive commons come sopra a 7 euro. Idem dicasi per vari documentari che abbiamo fatto il cui dvd - licenza cc idem - viene venduto a 10 euro.

Se tu vuoi vedere il materiale, scaricarlo e farne quel che vuoi - a condizioni di licenza - puoi andare al link del post sopra dove c'è tutto, compreso il pdf scaricabile di tutte le tavole. Il dxf è anche rimaneggiabile per cui lo puoi acquistare (sempre 2 leuri...) Una volta che l'hai preso ovviamente ne puoi fare quel che ti pare compreso metterlo in distribuzione gratuita a parenti e amici o mandarlo via mail, non stai violando nessuna licenza, anzi... Essendo che si tratta di lavoro, è un po' come il software cc che utilizzo, se questo mi chiede di mandargli una cartolina o di spedirgli 5 dollari, beh, mi pare che ci stia dentro tutto il discorso. Questo è il concetto di open.


pitusso

#295
Aug 05, 2010, 02:13 pm Last Edit: Aug 05, 2010, 02:14 pm by pictux Reason: 1
Quote
Questo è il concetto di open.

..certo, solo che pagare per una cosa cosìdetta Open, oppure fare un'offerta (naturalmente non obbligatoria), non è la stessa cosa.

OpenSource non vuol dire per forza GRATIS, questo è poco ma sicuro.

Ma se una licenza permette di redistribuire il materiale gratuitamente, che senso ha farlo pagare alla fonte?

Cmq non voglio aprire il vaso di Pandora, questo non è il forum sulle licenze libere, e questo è un thread su CNC  ;D


Alicemirror

No figurati, però le discussioni hanno senso, fanno riflettere. almeno a me. Tieni conto che in questo caso - anche ora - puoi scaricarti tutto il materiale relativo. come per quanto riguarda l'open hardware che non ho comprato ma di cui ho utilizzato le idee. così come metto in linea quello che faccio io. se però vuoi una versione manipolabile, ha un costo simbolico.

L'offerta simbolica è un po' il pulsante "donate" che sta sul progetto, ma su tutta la parte dei progetti e materiali che comunque ti puoi scaricare, doando o meno...

Non so...

Alicemirror

A proposito di farlo pagare alla fonte ... ti passo un post ap-post-a :D

Il senso è che tu lo puoi prendere e ridistribuire. Non puoi venderlo, ma questo è il minimo mi pare. Il titolare lo mette in vendita. Se gli riconosci il merito te lo compri, altrimenti se puoi lo cerchi.

L'esperimento l'abbiamo fatto su diverse iniziative. Se vai su www.contesti.eu e cerchi "dvd museo accorsi" vedrai che è un documentario realizzato anche benino, non breve, non noioso che ha avuto un buon successo. Ne abbiamo ricavato circa 3000 euro a venderlo a poco meno di 10 euro la copia.
Tutti quelli che l'hanno comprato possono ovviamente copiarlo e ridistribuirlo perchè anzichè la siae abbiamo adottato la licenza cc 3.0 ita (che tra l'altro è un'ALTERNATIVA  e non una cosa da affiancare).

Sull'hardware idem. Per quanto riguarda le pubblicazioni, il libro "guida per il traduttore freelance" è in vendita a 7 euro con la stessa licenza.
c'è gente che penso se lo passi senza problemi, perchè gli interessa, perchè non è cosè interessata all'argomento ma può sempre essere utile leggerlo ecc.
C'è anche un sacco di gente che se lo compra, traduttori e specialisti del settore. E poi lo distribuiscono nella loro cerchia, non violano nessuna legge e noi riusciamo a tenere in piedi il meccanismo, che è molto meno violento e vincolante di quello editoriale tradizionale.
Se l'argomento ti interessa scrivimi a parte perchè stiamo mettendo giù un libro con il comune di modena proprio su queste esperienze cc / commerciali case histories ecc.

ciao...

Alicemirror

Nella sezione knowledge base del sito contesti.eu sono state rilasciate le tavole (scaricabili in pdf) della struttura della Milling Machine XYZ-Stepper come si trova attualmente in fase di montaggio finale, interamente costruita in alluminio.
Al momento della fabbricazione dei vari pezzi, trattandosi ovviamente di sperimentazione in corso sono state apportate alcune ulteriori semplificazioni che si sono dimostrate più efficienti e quindi adottate.

Trovate le tavole nell'area Structure Design Key dello knowledge base.

Come avevo annunciato qualche post indietro, a mò di sostegno del progetto (completamente autofinanziato  :'( ) sono "in vendita" i file DXF delle tavole, al prezzo simbolico di 2? - che peraltro ho messo anche in saldo a 1.5? - Era stata avanzata la critica che se è open non deve costare, ma a questo proposito ho già risposto sempre qualche post più su.

Naturalmente chi decide di "acquistare" i dxf li può modificare e utilizzare liberamente in quanto si tratta di materiale rilasciato con licenza CC (Non Commercial) ma oltre a questo riceve anche le versioni precedenti dei disegni e viene aggiornato senza dover fare richiesta su aggiustamenti e ridefinizioni del progetto man mano che le modifiche apportate durante la costruzione vengono verificate e testate.

Alicemirror

[size=12]XYZ-DC Motor Controller[/size]

Appena rilasciato il progetto con tutti i materiali e i download (file eagle, librerie, schemi, datasheet ecc.) del controller sviluppato e testato per gestire tre motori passo passo e un motore in corrente continua.
A cosa servirà mai?

Una delle caratteristiche più interessanti, oltre alla completezza, è la possibilità di realizzare il controller completo con una spesa di soli 35 euro! Arduino escluso, naturalmente...

Buon divertimento e buone osservazioni. :)

Go Up