Go Down

Topic: I2c: 5V e 3.3V (Read 2433 times) previous topic - next topic

alegiaco

Ciao,
sto costruendo un robottino dove ho motori e lcd che utilizzano il protocollo I2C. Questi utilizzano i pin 4 e 5 analogici con tensione 5V (da datasheet).
Ho anche accelerometri e giroscopi che mi offrono una risoluzione migliore se collego l'Aref con i 3.3 V sulle porte analogiche. Collegando in questo modo l'Aref limito la tensione sulle porte analogiche a 3.3 V.
Non so bene come far convivere I2C con i suoi 5V e i sensori che gradiscono i 3.3V.
Secondo voi, se provo a collegare l'Aref con i 3.3 V corro qualche rischio ? In sostanza funziona tutto ugualmente oppure il fatto di limitare la tensione mi potrebbe dare qualche problema con il protocollo I2C o addirittura qualche problema elettrico più grave?

uwefed

Vref é per le entrate analogiche metre I2C usa I pin in modo digitale.
Nessun problema.
Ciao Uwe

alegiaco

Grazie uwefed.
Ho fatto qualche prova veloce e l'I2C non funziona.
Oggi non ho tempo ma domani provo meglio.
Non è che devo modificare anche la Vcc di I2C e portarla a 3.3V ?
Attualmente è ancora a 5V.
Oppure devo modificare le due resistenze dell'I2C che attualmente sono a 3.3k Ohm?

alegiaco

Come non detto. Fatti meglio i collegamenti, funziona benissimo. Quindi I2C funziona anche con Aref collegato ai 3.3.V

uwefed


Go Up