Go Down

Topic: Domotica con Arduino (Read 81800 times) previous topic - next topic

stefano72

*intendevo: jumper

altra considerazione a ruota libera: trasporto audio/video per integrazione dei sistemi telefonia fissa vivavoce/videocitofonia/filodiffusione
in modo da ovviare la duplicazione di costi o almeno integrando videocitofonia con i tel DECT :)

per il software di controllo e gestione conoscevo
http://misterhouse.sourceforge.net/
e se nn ricordo male si poteva integrare con plug-in ad hoc, ergo x arduino... :)

pitusso

Piuttosto di MisterHouse, dai un'occhiata a DomotiGa!
http://www.domotiga.nl

whole

ecco lo sapevo!!!
Ma la piantate di mettere in mezzo ste cose ? io poi non combino null'altro!
OK Mi attacco al carretto pure io :D

stefano72

Ottimo, quindi domotiGa può diventare la culla di riferimento per il progetto e bisogna interfacciarlo con arduino!
Bisognerebbe fare anche un elenco dei componenti elettronici (es: sensore umidità,...) scelti per prezzo/affidabilità/reperibilità in modo da selezionare un gruppo standard di componenti cui fare sempre riferimento (io sono un po' incompetente però per dare risposte certe...).
In secondo luogo, potremmo anche pensare a qualcosa tipo gruppi di acquisto e magari proporre a Massimo di renderli disponibili sul marketplace di arduino: una specie di domotica out the box...! :)

Nyo

domanda a caldo.. domotiGA + arduino è possibile facilmente?

pitusso

#65
Jul 23, 2010, 11:49 am Last Edit: Jul 23, 2010, 11:52 am by pictux Reason: 1
ciao, è da tempo che ravano la rete valutando gli OSS per la domotica.
MisterHouse sembrava promettere la gestione di Arduino, ma non ne è venuto fuori nulla.
DomotiGa secondo me ha delle potenzialità: gestione integrata informatica della casa, quindi non solo domotica ma anche sorveglianza, multimedia, gestione della dispensa  :) (davvero!)...
Il che lo rende un progetto completo.
A mio avviso il punto critico principale è l'interfaccia.
Nel senso che è scritta in Visual Basic (con Gambas); questo implica le seguenti cose:
- ha bisogno di un server X per girare;
- una implementazione anche piccola comporta la conoscenza di un linguaggio a mio avviso da evitare (non voglio essere polemico o schizzinoso, ma quando vedo i GOTO mi viene la pelle d'oca...)

Piuttosto ha senso "prendere spunto" per partire con una nuova gui (o meglio wui), più leggera, meno esosa di risorse e più semplice da mantenere / modificare.
Ovvero una classica piattaforma LAMP con largo uso di ajax (in uno dei suoi framework, tipo jquery o dojo o altro).
Sarebbe così possibile mantenere la parte "server" anche su un device a basso consumo e di minimo ingombro, tipo un SheevaPlug o anche un NSLU2.
Poi la gestione la si può fare da qualsiasi device che abbia un web browser : un palmare, un pc tipo eeeTop (monitor da 15 pollici touch screen  ;)), $altro_ancora.

Che dite?

Altra cosa: chiaro che il tipo di implementazione si basa anche sulla scelta del protocollo di comunicazione con Arduino, ancora in discussione...

Federico Vanzati

DomotiGa o simili sono delle interfacce...qui l'idea di partenza era quella di creare l'hardware che costituisce l'infrastruttura dell'impianto domotico.
Se ci sforziamo di renderlo il più semplice poissibile, poi sarà altrettanto più semplice usare diverse interfacce già pronte.

Mentre per il discorso protocollo direi che in queste ultime due sere ho cercato di decidere cosa avrei scelto e perchè. Il risultato è stato una propensione verso il CAN.
In pratica se ho inquadarato bene il problema l'unica difficoltà sarebbe quella di riuscire a dialogare col chip CAN controller.
Anche se l'RS485 offrirebbe buone prestazioni ci sarebbe molto più da studiarci sotto ed il risultato non supererebbe quello ottenuto col CAN, neanche come costi...il gioco non vale la candela.
F

pitusso

Quote
DomotiGa o simili sono delle interfacce...qui l'idea di partenza era quella di creare l'hardware che costituisce l'infrastruttura dell'impianto domotico.
Se ci sforziamo di renderlo il più semplice poissibile, poi sarà altrettanto più semplice usare diverse interfacce già pronte.

...hai ragione, anche se senza interfaccia un'impianto di domotica è bello e utile la metà  :D

Cmq,  concordo: questo thread nasce per definire lo standard HW, ma son certo che ne apriremo un'altro in seguito per l'interfaccia  :P

Saki_Kawa

Come dice giustamente Federico il primo passo è ragionare sull'hardware, fatto quello Arduino si può collegare a tutto quello che si vuole!

In modo che chi voglia un sistema entry level non debba pensare a server o gui complicate (e prezzi esosi), con 5 o 6 Arduino potrebbe gestire la casa.
Per chi volesse un sistema high level potrebbe poi interfacciarsi veramente facilmente con Arduino e la sua porta seriale, quindi no problem, in qualunque momento successivo si può pensare alla gui.

Io in questo momento sono un po' preso (ho troppi progetti in ballo), ma se chi sta sperimentando con i bus postasse qualche considerazione e test come Federico potremmo portarci avanti veramente! 8-)

Federico Vanzati

#69
Jul 23, 2010, 12:37 pm Last Edit: Jul 23, 2010, 12:43 pm by Federico_Vanzati Reason: 1
Hehe! Concordo che privare un impianto domotico dell'interfaccia grafica spaziale, non ha senso, anche perchè è un benefit che esce quasi gratis!! ;D

Probabilmente nei prossimi giorni cercherò di procurarmi qualche esemplare della più usata accoppiata  MCP2515 e MCP2551, così da seguire il gregge di chi sulla rete ha già sperimentato con Arduino e CAN.

Qualcuno ha dei suggerimenti migliori (anche dall'alto  ;)) o si vuole aggregare?
F

stefano72

io da newbbie poco esperto rappresento un po' la verifica delle argomentazioni: intendo dire, se capisco io e riesco a realizzarlo con le mie manine, magari proponendo migliorie o sperimentando in seguito, allora il risultato è pienamente raggiunto.

credo che gli aspetti:
componentistica + protocolli + SW/GUI siano da amalgamarsi tra loro!

Speigo: se il protocollo è OK ma poi nn so che/dove/quali attuatori acquistare? Se ho i componenti ma poi nn ho l'applicativo di comando?
In effetti, domotica è l'integrazione di questi layer applicati all'edificio.

In questo chiedo pietà: cerco da anni una soluzione su decine di forum ma da nessuna parte esiste una simile soluzione completa, documentata passo passo, open e lowcost.
Non sarebbe male essere i primi...!

admin

credo che bisogna passare dal forum al playground ed aprire una sezione nel wiki italiano.

Ho offerto a Federico Vanzati di coordinare un po' il lavoro di definizione della piattaforma e lui ha accettato.

Federico: puoi aprire una pagina sul playground e cominiciare a scrivere cosa abbiamo "scoperto" sui vari livelli?

m

@miky

Ottimo le mie scatole di derivazione sono praticamente gia' aperte per buttarci dentro l'arduino .... andiamo al playground ... facio da tester e cerco di capire cosa fate, per il momento le premesse sembrano ottime.

stefano72

:) chissà xk ma mi sento felice... :d
Fede, poi posti qui il link al playground, da tenere come riferimento?
Non so se conoscete la catena di elettoronica hobbystica Conrad di Monaco di Baviera: è un specie di GBC che però là ha avuto ben più successo.
Nel corso degli ultimi anni, hanno sviluppato prima un sistema domotico http://www.conrad.de/ce/de/category/SHOP_AREA_17348/C-Control;jsessionid=EFDA44BBEB67481F03492DBA7441E4FF.ASTPCCP1 simile all'X10, ma con il solito protocollo chiuso:

e poi una cosa più professionale ma ancora più macchionsa http://www.conrad.de/ce/de/category/SHOP_AREA_17348/C-Control;jsessionid=EFDA44BBEB67481F03492DBA7441E4FF.ASTPCCP1.

Bisognerebbe fare un "pacchetto" come lo starter arduino di questo tipo ma ovviamente open...!

whole

Perdonatemi ho detto che salgo sul carretto ma ho omesso in cosa posso essere utile.
Visto che da poco ho iniziato a giocare con Arduino e con l'elettronica non credo di essere più di un tester per le configurazioni..
L'unica cosa su cui mi sento di poter dare del mio è sulla progettazione di interfacce utente e/o altro che riguardi l'aspetto grafico / usabilità poichè me ne occupo per lavoro.

Spero si inizi presto ad avere qualcosa su cui smanettare.
Ciao
g.

Go Up