Go Down

Topic: [Domotica] Comandare luci (Read 17079 times) previous topic - next topic

giangi72

Ciao a tutti,
mi sono buttato sulla domotica e, risolto il problema della comunicazione, mi sono posto il problema delle luci.
Gli interruttori che ho a casa sono di due tipi: classici (on/off) e deviatori (per accendere le stesse luci ci sono più interruttori).
Il mio problema è far rimanere invariata la funzionalità dei pulsanti normali ed integrare la parte domotica.
es. premo il pulsante sul muro e le luci si accendono, da arduino poi le faccio spegnere, vado di nuovo sul pulsante e si riaccendono.

Come fare questo?
Grazie

jumpjack

devi collegare i deviatori in parallelo... il che è estremamente cervellotico, magari si trova qualche schema gia' pronto in rete.

babbu95

no, se li colleghi in parallelo non risolvi nulla, perchè anche supponendo che tu accenda dai deviatori, da arduino se è collegato in parallelo non puoi spegnere le luci, perchè la corrente passa comunque attraverso i deviatori e va alle luci, mentre se li colleghi solo in serie devi attivare sia i deviatori che l'arduino, bisognerebbe creare due circuiti separati ovvero quello con i deviatore ed invertitori (se è piu di 2 punti ovvio) e quello con i pulsanti dell'arduino, e poi utilizzare un relé collegato ad arduino che decida se far funzionare il circuito di domotica o il circuito classico a due o piu punti che sia, in base a se sente o meno la corrente da una parte o dall'altra...in sostanza è una cosa magari non complessa ma molto noiosa diciamo

giangi72

Ammetto di non avere capito un tubo.
Semplifichiamo il discorso.
Diciamo che ci sono solo interruttori normali:
========||======()
dove = sono i cavi 220V
|| è l'interruttore
() sono le luci
Cosa dici di fare?

jumpjack

Con soli interruttori è facile:


Il problema è che... non funziona! Una volta acceso con un interruttore, l'altro non spegne!

giangi72

Appunto,
sia in serie che in parallelo c'è qualcosa che non funziona.
Mi rifiuto di credere che un problema così banale non sia mai stato analizzato.
Anche se non si utilizza l'arduino il problema rimane con qualunque impianto domotico

pitusso

Ciao,
se hai interruttori a pressione (non con posizione on/off) che pilotano relè in centralina, non c'è nessun problema.
Ma immagino questa non sia la tua situazione. :D

Ambrogio

Secondo me deve lasciare la logica hardware così com'è: alla fine invece di andare alla lampadina andrà ad un ingresso di arduino (disaccoppiando con un relè ovviamente !!! mica può entrare direttamente con la 220V nell'arduino) e con quell'ingresso rileva il cambio di stato. Poi il programma sarà di questo tipo:

se ((ingresso_fisico <> da ingresso fisico precedente) oppure (comando seriale per l'accensione/spegnimento) allora Stato_uscita = !Stato_uscita


In poche parole inverti l'uscita quando ti arriva il tuo comando seriale oppure quando rilevi un cambio di stato del tuo ingresso (che poi sarebbe la tua serie di deviatori/invertitori).

DanielIt

Il piu semplice che ci sia,comandare con arduino un relee con 2 contatti dopii.(in pratica e proprio un invertitore).Questo lo metti in serie con il tuo circuito di luci e sei aposto.
Scusate se non scrivo bene italiano,sono proprio straniero.
Se vuoi detagli mandami un PM e ti facio disegnare lo schema.

Ambrogio

Naturalmente se usi i pulsanti è tutto più semplice, basta metterli in parallelo. Ma se l'impianto è già fatto non ti preoccupare, non smontare niente, l'ideale sarebbe non portare la 220V all'interruttore ma il 5V e invece che andare alla lampadina vai all'ingresso dell'arduino così eviti di mettere il relè per disaccoppiare.

jumpjack

Certo che è stato analizzato e risolto... e applicato in tutte le case del mondo con stanze a interruttore doppio (o triplo)!
E' solo che ogni volta che cerco di capire i collegamenti da fare, mi si intrecciano i collegamenti dei neuroni... ;D
Quindi molto meglio cercarsi uno schema già fatto.  ;)

jumpjack

#11
Jan 21, 2011, 03:21 pm Last Edit: Jan 21, 2011, 03:24 pm by jumpjack Reason: 1
Tiè, guarda che casino!!!  ;D
http://www.univpm.it/Entra/download/P002707/allegati_ins/BT35.pdf

Edit:
altro schema:

http://leotardi.no-ip.com/html/impiantoelettrico/impiantoappar.htm

Ambrogio

Ragazzi fidatevi ... perchè vi complicate la vita ?!? Io conosco perfettamente i collegamenti di tipo "interrotta" (comando da un punto luce) "deviata" (comando da 2 punti luce) e "invertita" (comando da 3 o più punti luce) e vi assicuro che non vi serve capire come funziona ! Immaginate la lampadina: quando passa da accesa a spenta o da spenta a accesa siglifica che è stato premuto un tasto (uno qualsiasi del circuito) quindi basta far entrare questo segnale nell'arduino e quando cambia di stato noi facciamo cambiare di stato la lampada che abbiamo collegato sull'uscita dell'arduino.

Per soddisfare la richiesta di giangi il programma sarà strutturato così:

se lo stato dell'ingresso è passato da true a false o da false a true oppure è arrivato un comando seriale o oppure bla bla bla ... allora inverto l'uscita

jumpjack

Mmmh... forse ho trovato un modo per esprimere questi collegamenti in modo piu' semplice:


Basta cioe' incrociare due deviatori.

jumpjack

Questo potrebbe essere l'equivalente del controllo a 3 punti, ma non so se esistono rele/invertitori come quello al centro: se non ci sono, bisogna "inventarselo" sincronizzando due rele/deviatori tramite arduino.

Go Up