Go Down

Topic: Misuratore Ampere / Volt / Continuità per pista Slot (Read 9086 times) previous topic - next topic

ricki158

#165
May 28, 2018, 06:19 pm Last Edit: May 28, 2018, 06:24 pm by ricki158
Qua comunque metto il video delle prove.

https://youtu.be/3GB7U7DbHMM

Perche' una resistenza in serie ? ... con la resistenza, la caduta di tensione varierebbe in funzione dell'assorbimento ... usa semplicemente piu di 4 diodi, nulla ti vieta di metterne 6, o piu, in funzione di quanta tensione vuoi far cadere ... ed in quel modo, la caduta sarebbe piu o meno stabile, anche se l'assorbimento aumentasse ... ;)
Questo è vero, ma a me basta calcolare una resistenza che faccia passare poco più dell'assorbimento massimo che ho già calcolato essere 170 mA. La caduta di tensione secondo me può variare (tra quello che do in entrata e quello che mi ritrovo in uscita all'LM7805), l'importante è che non vari molto. Secondo me è un metodo semplice, senza aggiungere una miriade di diodi.

ricki158

Rettifico, ho provato la resistenza ma scalda molto. L'unica soluzione è mettere 7 diodi in serie. A questo punto credo che la scheda sia pronta per la realizzazione in Cina.

Per quanto riguarda il video invece? Sembrano esserci problemi con la temporizzazione delle funzioni.

ricki158

Buongiorno ragazzi! Mi sono accorto che i moduli che ho preso per leggere la corrente non vanno bene. Il chip è per 30A ma la morsettiera è sottodimensionata e non mi fido.
Vorrei passare a qualcosa di meno invasivo, cioè dei sensori di corrente ad effetto Hall. Esistono dei moduli con il toro già pronti e che tirano fuori un segnale per Arduino?

ricki158

https://www.ebay.it/itm/30A-SCT-013-030-Non-invasive-AC-Current-Sensor-Split-Core-Current-Transformer/122632361474?hash=item1c8d755602:g:YQkAAOSwbihZ2DfQ

Prendo questo. Ho visto che bisogna mettere un elettrolitico e una resistenza verso massa e una resistenza di pull-up su un capo della induttanza.

Il circuito posso farlo una volta sola e "alimentare" le induttanze tutte assieme, andando a leggere in uscita il valore con Arduino?

Ho fatto bene a temporeggiare a stampare il circuito stampato.

Etemenanki

Attenzione che quel "sensore" in realta' non e' altro che una bobina con in parallelo una resistenza ... quindi, in pratica, devi costruirgli un circuito esterno, ed inoltre funziona SOLO in AC, non in DC, che a te e' poi quello che serve ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Standardoil

Troppi ripensamenti in questo progetto
Troppi tasti premuti e troppo poco stagno fuso
Se non cominci dal basso, a tirare fili e fare misure,  non ne esci più
E poi, scusa, il tuo problema è  leggere una tensione, misurare una corrente viene dopo
Comincia con leggere e loggare tensioni, per le correnti ci pensi dopo
E se il tuo problema è  che non ti fidi della morsettiera dissaldala e cambia la, o salda direttamente i fili, ma....
Comincia a tirar fuori risultati
Anche piccoli
Altrimenti non ne esci più
Prima legge di Nelson (che sono io):
A parità di risultato
maggiore è il pensiero,
minore il lavoro.
Quindi prima di fare pensa!

ricki158

Si, sto facendo tutto questo casino perché mi sono preparato l'hardware da far stampare in Cina, per questo tanti ripensamenti ecc ecc
Il circuito su breadboard ce l'ho ed ho finalmente portato i cavi almeno per la parte di misura della tensione. Prossimo mercoledì, se non ho altri problemi, provo quello. Nel frattempo avevo già fatto altre prove ed erano sorti alcuni problemi che non so come risolvere, a livello software, ed ho messo anche un video.

Non so bene come muovermi ed alcuni problemi vengono fuori solo sul campo. Per esempio dovrò interrompere dei cavi da 6 mmq e il modulo ACS712 mi sembra un po' piccolo, anche se va fino a 30A.

Poi abbiamo notato alcuni problemi con il cablaggio della pista (cavi con sezioni diverse quando dovrebbero portare molta corrente) e comunque lo sbroglio delle matasse non è stato semplice. Oltretutto la pista non ce l'ho a casa e quindi, sommandosi a tutti i casini, non ho molto tempo materiale per fare le prove. Per questo motivo volevo arrivare la con una scheda con tutto l'hardware funzionante, sistemare i sensori e tirare i cavi e solo successivamente fare delle prove. Nel frattempo volevo sistemare la parte di visualizzazione.

Etemenanki

#172
Jun 16, 2018, 03:59 pm Last Edit: Jun 16, 2018, 03:59 pm by Etemenanki
Quale versione di schedina hai ? ... se e' tipo questa con i morsetti grandi per le forcelle, dovrebbero reggere senza problemi ... se sono quelle con i morsettini piccoli blu, ho dei dubbi anch'io che reggano i 30A ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

ricki158

Eh esattamente, quelli con i morsetti blu.
https://www.ebay.it/itm/111689533182
Alla fine ho preso questi e o stagno sopra i cavi oppure tengo assieme con un occhiello.
Ho preso il modello bi direzionale da 50A che mi fa 40mV per ogni A. Forse è un po' poco come sensibilità ma vabbé proviamo. Praticamente però non devo cambiare nulla all'hardware già fatto.

Standardoil

ti rendi conto vero che in sei ore hai cambiato idea su una parte hardware "importante" del tuo progetto, scegliendo una soluzione sbagliata che NON ti era mai stata consigliata, quando potevi scegliere tra una moltitudine di soluzioni che ti erano state proposte ma hai rifiutato?
e poi sei tornato indietro adottando una soluzione semplicissima, ma che ti hanno dovuto consigliare?
e comunque sempre su una parte "laterale" del tuo progetto, mentre le funzioni principali sono al palo
questa situazione ha un nome ben preciso: "analisys paralisys"
che in italiano rende: troppa tastiera e troppo poco stagno, come ti ho scritto prima
Prima legge di Nelson (che sono io):
A parità di risultato
maggiore è il pensiero,
minore il lavoro.
Quindi prima di fare pensa!

ricki158

Qua comunque metto il video delle prove.

https://youtu.be/3GB7U7DbHMM

...

Non so se hai mai visto questo video, ma come puoi ben notare ho i due display (che ho capito come usare e che circuito fare SPORCANDOMI LE MANI E FACENDO PROVE, PROVE NELLE QUALI NE HO BRUCIATI DUE) ho i due pulsanti e tutto sembra funzionare correttamente, tranne la temporizzazione per quel che riguarda la tastiera e i display (secondo me).

Non ho mai programmato seriamente in vita mia e queste sono le mie prime esperienze. Non mi sembra di essermi tirato indietro davanti alle prove, prove anche stupide (vedi i diodi o la resistenza) che comunque mi sono servite a capire in futuro quali strade sono migliori di altre. Quello che attualmente non riesco a provare sono le misurazioni che devo fare in loco, dal momento che VOGLIO FINIRE LA PARTE SOFTWARE DI GESTIONE DEI DISPLAY E DELLE SCHERMATE, anche perché vorrei finire prima un problema e poi vedere che cosa succede con le misurazioni.

L'ultimo sketch del video lo allego a questo post.

Dal momento che, come ho già spiegato, non ho mai programmato pesantemente e alcune cose non mi sono chiare, potresti spiegarmi che cosa sto sbagliando, anziché dirmi che non mi brucio abbastanza le dita? Non chiedo la pappa pronta, chiedo soltanto di capire quali sono i miei errori e magari se mi fai capire come risolverli.
Se fossi nato "imparato" non credo avrei aperto un topic su questo forum...

Per quanto riguarda la "paralisi", beh si. Dal momento che non so come proseguire sulla gestione dei display, sono andato avanti con i lavori sulla pista per raccogliere i dati. Mi sono accorto del problema sul sensore di corrente ed ho chiesto aiuto, probabilmente non ricordandomi di che cosa si parlava nelle pagine precedenti. Ad ogni modo sto cercando di utilizzare questo topic come un diario per ricordarmi ogni cosa che ho fatto e ogni idea alternativa che potrei aver utilizzato per fare la stessa cosa. Ricordavo gli ACS758 ma non mi ricordavo di averne visti con basetta (molto più semplice per l'installazione) e cercavo qualcosa.

Standardoil

Tutto vero, hai ragione
Non dovevo esprimermi così, giusto
Semplicemente io avrei adottato una roadmap differente
Una UNO per misurare le tensioni, via subito, due ore di lavoro, letteralmente 5 fili posati, leggere da seriale
Dopo sarei passato a una MEGA, con 4 shunt per le correnti, e 4 operazionali per l'amplificazione, sempre su seriale
Fatto questo sarei passato a gestire i display, magari a casa con la UNO provare i display,  nei giorni possibili alla pista con la MEGA mettere a posto le correnti, in contemporanea, insomma
Da ultimo "giuntare" il tutto
poi, sembra che tu abbia le idee più  chiare delle mie,......
Prima legge di Nelson (che sono io):
A parità di risultato
maggiore è il pensiero,
minore il lavoro.
Quindi prima di fare pensa!

ricki158

Beh sarebbe stata una buona idea, avrei dovuto fare una misurazione a monte della resistenza di shunt e a valle, in totale 8 misurazioni, 8 partitori di tensione e due convertitori analogico digitali a 16 bit. La caduta di tensione, a resistenza conosciuta, mi avrebbe dato la corrente passante. Inoltre avrei già effettuato le misure a monte in tensione per i regolatori.

Ottima idea, semplice ed efficace, ma ormai ho preso questa strada.

Per quanto riguarda invece i display? Che cosa c'è che non funziona come vorrei a livello software?

Silente

Tanto per cominciare non é "ormai ho preso questa strada", lo sarebbe se il progetto fosse concluso, ma non essendo tale la strada può ancora essere cambiata. Anzi, direi che sarebbe meglio cambiarla, vusto che la strada attuale non ti ha ancora portato a stendere neanche un filo.
Quindi ora capiamo TUTTO l'hardware che devi utilizzare, e se non lo possiedi ancora attendiamo che ti arrivi.
Dopo questo testiamo ogni conponente scoprendo in tal modo i suoi limiti e le sue esigenze.
Una volta fatto ciò si monta tutto in loco e si riverifica (non si sa mai)
Infine si scrive lo scatch completo, da caricare in loco.
Si fa così perché con il metodo attualmente in uso non pare si sia sortito l'effetto desiderato.

Standardoil

Per quanto riguarda invece i display? Che cosa c'è che non funziona come vorrei a livello software?
Non ne ho la più pallida idea, non sono interessato a display e robe simili
mi piace la programmazione "dura e pura", mi spiace
Prima legge di Nelson (che sono io):
A parità di risultato
maggiore è il pensiero,
minore il lavoro.
Quindi prima di fare pensa!

Go Up