Go Down

Topic: Rilevatori di corrente alternata con Arduino (Read 5780 times) previous topic - next topic

MauroTec

#15
Jan 27, 2011, 01:12 pm Last Edit: Jan 27, 2011, 02:07 pm by MauroTec Reason: 1
Quote
Avevo scritto, sul vecchio forum, vari thread e questo è solo l'ultimo di un mio progettino domotico.

Me lo ricordo.

Quote
Poi ho chiesto come comandare le luci ed è sorto il problema di far rimanere in funzione il vecchio impianto e solo aggiungere la parte domotica.
Ed eccomi qui per capire se era stato premuto un interruttore fisico.


Me lo ricordo, ma li non è che ho capito molto, cioè cosa deve fare il sistema domotico, accendi con matti mani.
Vediamo metto in moto i neuroni, runnnttt, runnnttt, rrunnnttttttttttttttttttttttttttttt.
I neuroni dicono che ha un software sul pc il quale riceve per magia  (non imorta al momento) un insieme di dati da sensori sparsi per la casa, tipo in cantina non c'è sta nessuno allora il sistema dice chi è sto pirla che ha lasciato la luce accesa e la spegne mandando un comando.
Chi riceve il comando deve inviare un impulso al relè perchè l'impianto usa i relè interruttori passo passo e c'è ne sono che fanno diventare scemi anche le persono prima di poter spegnere le otto lampade (tic, tic, tic, tac). Ma prima di ciò va via la 220 Vac, (perchè la moglie non lo capisce che non può usare tutto insieme, ma lei ti dice; ma io ho solo la lavatrice accesa dovrò pure lavare, c'è anche lo scaldabagno. Tu; con cosa ti stai asciugando i capelli amore?)

Bene riattachi il contatore e il sistema domotico rientra in azione, ma noti che qualcosa non torna.

Per adesso mi fermo ho bisogno di conferme se le cosa stanno così.
In più alcune domande:
1) È previsto un pc poratile  o netbook o altro sempre acceso anche quando va via la corrente e dal momento che il pc assorbe poco il sistema sta su per 5 ore.

Continua dopo... perchè qui c'è cattivo tempo ed è già andata via la corrente due volte.

Ok ho simulato un circuito che a me sembra abbastanza sicuro ed economico, oddio sicurezza ed economica non vanno mai daccordo.

Si tratta di un semplice partitore di tensione di tipo CR, dove C e serie ed R paralello, in pratica è un filtro RC, al ingresso c'è un fusibile da 25mA ritardato.
Segue un varisistore con tensione ancora da stabbilire, che entra in funzione nel caso C vada in perdita.
Da qui in poi è il classico circuito, raddrizatore 1N4007 C2, R di caduta e zener 5.1 volts anche se io penso che il 4.7volts può andare bene.



Ciao.


AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

giangi72

Aspetta, aspetta.
Ho cominciato dalle cose base.
Semplifichiamo facendo finta che il sistema sia formato solo da due punti master e slave.
Per ora quello che voglio fare è:
1) master: slave dimmi se la luce è accesa
2) slave: si
3) master: spegnila
In questo discorso rimane saldo il punto che se vado dall'interruttore a parete la luce si deve accendere/spegnere normalmente
Per fare in modo che l'arduino slave permetta questo devo "leggere" il passaggio di corrente nel cavo e commutare il relè a cui è attaccata la lampadina.
Quindi: passa corrente = luce già accesa
Il passo successivo sarà il pc o l'ethernet shield, ma di questo ora non mi interessa.

MauroTec

Quote
Aspetta, aspetta.
Ho cominciato dalle cose base.

Ok però oltre alle cosa base devi pensare in linea di massima alle funzionalità del minimo sistema domotico nell'insieme, per dire se il pc o altro rimane acceso anche quando va via la corrente, potrebbe bastare il solo pc a "sentire" che l'energia e andata via, e resettare tutto in sistema, anche se così non funziona questa riflessione la si doveva fare. Cioè non penso ci siano logiche di funzionamento che permettano di evitare un feedback sulla tensione di uscita del relè. 

Quote
"leggere" il passaggio di corrente nel cavo

Attenzione che è equivoco corrente o tensione io dico tensione, mentre un sensore di corrente oltre quello di tensione potrebbe anche essere utile per comunicare al master che una lampada o un generico carico non funzione in quanto dovrebbe assorbire corrente ma non lo fà quindi segnalarlo come anomalia.

Quote
In questo discorso rimane saldo il punto che se vado dall'interruttore a parete la luce si deve accendere/spegnere normalmente

Ovvio, slave dovra allora diventare master per comunicare che si è verificato un cambiamento di stato.

Quel circuito si deve mettere a punto, i valori sono validi per la simulazione non per il caso reale, insomma ci si deve lavorare su, questo nel caso si scelga questa tipologia di circuito, quella del foto accopiatore potrebbe anche essere valida solo nel caso in cui in commercio ci fossero dei foto con il led alimentabile direttamente a 220volts. 

Per adesso stop qui.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

BrainBooster

#18
Jan 27, 2011, 05:24 pm Last Edit: Jan 27, 2011, 06:23 pm by brainbooster Reason: 1
pericoloso ma vale da spunto:
http://www.pclaboratorio.com/myprojects/led220.htm
+ fotoresistenza
;)

MauroTec

Quote
pericoloso ma vale da spunto:

Pericoloso per chi? per il led anche se si può fare in modo che tolleri sbalzi di tensione senza guastarsi, diciamo che un led a luce bianca che normalmente lavora con 20mA ne tollera 40 per ore a patto di tenerlo freddo.

Tuttavia c'è un problema da considerare l'occhio non vede il led lampegiare a 50 Hz, il fotoresistore???

Nel caso il fotoresistore dovesse essere veloce da rivelare la frequenza il problema può essere risolto mettendo un condensatore tra PIN? e GND, 1uF dovrebbe essere sufficiente.
                              fotor             10k
             +5V  o----/\/\/\/\---+----/\/\/\/\/\------+---o GND
                                           |                          |
                                          +------|   |----------+
                                           |
             PIN? o---------------+         1uF                     

Che ne dite?
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

BrainBooster

si, uno snubber dovrebbe attenuare il problema.

usare un pin digitale e un trimmer :smiley-roll:?
basta fare in modo (dal trimmer) che l'uscita stia sotto 1V quando non c'è il led acceso per leggere LOW dal pin collegato e viceversa superando 1V leggerai HIGH sul pin.

Go Up