Poll
Question: Centrale Antifurto Pro (ArduoAlarm)
Hardware - 3 (50%)
Software - 3 (50%)
Total Voters: 6

Pages: [1] 2 3 ... 6   Go Down
Author Topic: Centrale Antifurto  (Read 7650 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Torino (Italy)
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 264
Fare insegna a fare. To make teaches at to make.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Rieccoci qui nel nuovo forum 2011. smiley-cool

Rilancio l' idea di realizzare una centrale antifurto per casa il più flessibile e professionale possibile per soddisfare le richieste più diffuse.
Il progetto è open-source e chiunque può partecipare purchè non intenzionato a deviare il progetto ad altri scopi.

Confido in una Vostra partecipazione per realizzare questo utile dispositivo, diventato ormai indispensabile.

Abbiamo iniziato con il creare delle specifiche che posteremo al più presto, per quanto riguarda la centrale ed un caro partecipante "luigitessitore" ha postato un SW per il progetto GuArduino con il quale testare il primo prototipo, composto da Arduino UNO o 2009, un LCD 16x2, un led di segnalazione stato allarme, 2 linee di ingresso ed un interruttore per attivare e disattivare l'antifurto.
I post, li potete trovare in sola lettura nei post "Italiano" dal 2005 al 2010 con il nome Centrale Antifurto. smiley-grin

Un saluto a tutti. smiley-red
Logged

Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

Torino (Italy)
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 264
Fare insegna a fare. To make teaches at to make.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusate, ma tra il 23/01/2011 ed il 30/01/2011, si sono persi alcuni post.

Lo schema, lo travate qui:
http://www.arduoalarm.blogspot.com

Il SW postato da luigitessitore, lo trovate qui:
http://www.tessitoreluigi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=38:guarduino&catid=31:arduino&Itemid=16

Un saluto a tutti.
Logged

Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 7
Posts: 2961
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao,
quanti e quali sensori avete intenzione di utilizzare?
Logged

Torino (Italy)
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 264
Fare insegna a fare. To make teaches at to make.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Inizialmente sicuramente filari, IR, contatti standard, poi in un secondo momento via radio con un ricetrasmettitore a 433Mhz.

Io penso che per i sensori filari si può arrivare almeno a 10 linee/zone, in base agli ingressi analogici disponibili su Arduino UNO, sfruttando la lettura analogica con il metodo delle resistenze ed in base ai disturbi che si possono filtrare.

Per quanto riguarda gli ingressi radio, penso dipenda dallo spazio disponibile per l'identificazione e la gestione di ciascuno. (prevedo almeno 10 dispositivi)

Queste comunque, credo vengano decise durante il corso di sbroglio della centrale.

Ciao. smiley-yell
Logged

Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

0
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusate l'intromissione. Sono nuovo del Forum ma faccio antifurti da parecchi anni. Il progetto è interessante ma non capisco alcune cose. Per iniziare, e per spendere poco, non converrebbe limitare l'interfaccia utente a dei led (se poi ha due zone solo..). La programmazione sarebbe minima ed eventualmente si potrebbe fare con un PC. Sarebbe forse interessante sviluppare una scheda "madre" espandibile mediante RS485 alla quale collegare delle periferiche sviluppabili in seguito. Un approccio modulare permetterebbe di sviluppare la cosa a livelli progressivi e meglio come gruppo di lavoro. Vi seguirò comunque volentieri in qualunque direzione vogliate proseguire.
smiley-wink
Logged

L'Aquila
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 28
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao s.larosa,
questa è la mia "versione": considera che il progetto nasce anche come pretesto per approfondire alcuni argomenti inerenti Arduino. Come puoi notare il codice è abbastanza commentato e ogni step è più o meno giustificato. Ad ogni modo considera che un display come quello usato nei test ha un costo di circa 8€.. fattibile secondo me. Certo, tu potrai dire che è uno "spreco di risorse".. Forse. Ma l'idea è quella di realizzare un project veramente open, buttando giù documentazione per varie versioni. Insomma.. un pò come le famose "costruzioni". Se ti serve lo realizzi con solo due ingressi e una serie di LED, oppure passi ad una versione più completa magari con una versione più "dotata" di Arduino.

Per quanto riguarda la questione del protocollo RS485 credo che la cosa sia da prendere in considerazione. Potrebbe essere una buona idea.. Magari implementabile in una delle famose versioni di cui sopra. Parliamone.

In questa fase ogni informazione e proposta concreta è assolutamente ben accetta.
Che dici: vuoi occuparti tu dell'implementazione del protocollo RS485?

Saluti  smiley
Logged

Milano
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 1
Posts: 401
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Seguo con interesse! (eh non sapevo ke dire  smiley-grin)
Logged

.

0
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Luigi, ti ringrazio ma penso che la mia dimestichezza con Arduino non sia tale da poter fare da solo. Collaborerò certo volentieri. Non so se avete già deciso l'architettura ed i limiti del sistema. Se non lo avete fatto sarebbe il caso di farlo per delineare le caratteristiche del protocollo di comunicazione. I sistemi che uso sul bus 485 collegano tastiere, espansioni d'ingresso, espansioni d'uscita, combinatori GSM ecc. Sono divisi in famiglie e per ogni famiglia c'è un massimo collegabile (per questioni d'indirizzo).
Volendo implementare poi sensori wireless, sul bus 485 si collega un ricevitore ad hoc.
Un progettino .... impegnativo direi! smiley-roll-sweat

Stefano
Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 173
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao a Tutti ...

progetto interessante , vi leggero con piacere nel cercar di apprendere e capire meglio arduino.
(Casualmente ieri ho acquistato un PIR per far delle prove con Arduino )

Ciao a Tutti.


Logged

Torino (Italy)
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 264
Fare insegna a fare. To make teaches at to make.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

 smiley-money
Un ciao a tutti !!!!

Tutto tace, ma la centrale antifurto si evolve.
Mi sono preso un po' di tempo per testare l' HD ed il SW da me postato, una evoluzione del GuArduino realizzato da luigitessitore, che tralatro saluto.

Il progetto, parallelo denominato ArduoAlarm, tende a realizzare una semplice centrale antifurto per quelle piccole applicazioni alla portata di tutti, al momento completamente configurabile dal PC con l' IDE di ARDUINO in linguaggio c.
Ho voluto postare questo, per far capire, a chi interessato, di partecipare all' evoluzione del progetto stesso.

Premessa: Non voglio dimostrare nulla a nessuno, tranne che a me stesso, cioè, cercare di imparare ad usare e conoscere questo strumento "Arduino UNO", dalle potenzialità, al momento credo legate solo alla velocità ed alla capacità di memoria e I/O.
Essendo un tecnico programmatore di processi su PLC, non ho mai programmato in c, ho sempre usato il Basic o linguaggi di programmazione come il classico ladder, IL (Instruction Logic), AWL (linguaggio Siemens). Ho però, riscontrato una semplicità nel gestire i comandi con questo linguaggio, e, ricordando quel poco fatto a scuola, guardando un po' di qua ed un po' di là i lavori postati dagli altri membri del sito, sono arrivato a realizzare questo progettino funzionante, sfruttando le mie piccole conoscenze.

Questo solo a dimostrare che con un po' di voglia, si può arrivare (o quasi) a realizzare dei prototipi personalizzati con questa magnifica risorsa HD e SW. Questo esempio è messo a disposizione di tutti quelli che, come me, vogliono sempre imparare qualcosa di nuovo "naturalmente nei limiti e nelle possibilità di noi stessi".

Lo schema del circuito per il demo e il software testato, lo trovate su:  www.arduoalarm.blogspot.com

NB:Occorre scaricare anche le librerie associate per poter far funzionare il tutto. smiley-razz

Prossimamente posterò le foto della mia realizzazione e lo schema del circuito definitivo testato in campo.

Ciao ciao ciao....
Logged

Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

L'Aquila
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 28
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Grande Giuseppe!  smiley
Ottimo lavoro.. Ma non serviva fare un "fork" del progetto.. Possiamo unire le forze per (almeno in questa fase) creare qualcosa di "finito".
Purtroppo per me è un periodo veramente complesso.. fra codice PHP e traslochi, firewall e "raid" ai centro commerciali per arredare casa ..
Spero fra qualche settimana di riprendere un pò a smanettare con Arduino.

Un saluto a tutti!
Logged

Torino (Italy)
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 264
Fare insegna a fare. To make teaches at to make.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

 smiley-small
Ciao Luigi.

Ciao a tutti.

Si può fare sicuramente, lascio a te la scelta su cosa lavorare, ma non mi chiedere di mettere in funzione il cell siemens, anche se molto utile. Il lavoro che ho postato, nasce dall' esigenza di poter comprendere da parte mia, come far funzionare Arduino, ripassando un pò il linguaggio c, che avevo abbandonato da qualche anno.
Secondariamente, ho realizzato questo piccolo progetto, prendendo spunto dal tuo listato base e osservando qua e là i post dei colleghi. E' stato uno dei miei pensieri, quello di realizzare il tutto in collaborazione di più persone, così, spero di far comprendere al meglio, quello che si vorrebbe sviluppare a chi, curioso, potrebbe essere di aiuto per implementare eventuali upgrade.
Al momento si occupa circa il 33% di memoria del microprocessore. Occorre comprendere se le implementazioni, necessitano di eventuali dispositivi esterni che riducono l'utilizzo di Arduino stesso, come ad esempio, l'implementazione di un IC che controlla l'orario, liberando così parecchio spazio.

Ora, occorre capire, dove si vuole arrivare. smiley-draw

Se qualcuno ha idee, ben vengano. Nel frattempo, io porto avanti il progetto  secondo le mie specifiche che posterò prossimamente, prendendo spunto da centrali già in commercio.

Di sicuro, c'è bisogno di interfacciare la centrale con una tastiera, già implementata via SW in ArduoAlarm, che sfrutta un ingresso analogico e 10 tasti connessi a 9 resistenze diverse.
Poi, sarà indispensabile stabilire il protocollo di comunicazione da utilizzare con apparati già esistenti, come:
-schede radio
-IR via radio
-inseritori via filo
-tastiere via radio
- .... e così via.....

NON VORREMO MICA COSTRUIRE ANCHE I SENSORI ?????

Quando riesci, visto i tuoi impegni, fammi sapere come si potrebbe, secondo te, portare avanti il progetto.


Un saluto !!!

Giuseppe G.
Logged

Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

Riva del Garda, TN / Forlì
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 7
Posts: 2247
Il piu' modesto al mondo
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

se volete una mano appena finisco questo progetto (che si basa al 50% su RS485 per l'appunto) potrei dare una mano per quanto riguarda l'implementazione dei vari moduli, magari creando noi un sistema a 2 fili se non 1 solo per la comunicazione, potrebbe essere bello: con questo protocollo ogni "aggeggio" ha un indirizzo che fa a fascie e in base alla fascia si decide che tipo di sensore è  smiley-wink ma stò già divagando. comunque tento 2-3 settimane e sono a disposizione  smiley-draw
Logged

Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

Torino (Italy)
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 264
Fare insegna a fare. To make teaches at to make.
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Bene  superlol  !!!!  smiley-grin

C'è proprio bisogno di capire come interfacciarsi con i moduli esterni. smiley-yell

Attendo con piacere, nel frattempo porto avanti la programmabilità della centrale, prevedendo spazio e modalità di configurazione degli apparati esterni.

PS: Approfitto del post per ricordare che ad oggi verrà inserito il nuovo schema di ArduoAlarm sul solito blog.

www.arduoalarm.blogspot.com

Ciao. smiley-mr-green
« Last Edit: February 09, 2011, 07:14:07 am by Giuseppe G. » Logged

Un saluto a tutta la comunità.
Giuseppe G.

L'Aquila
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 28
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Complimenti Giuseppe,
sei veramente bravo!

Solo un appunto: perchè non mantieni online anche la versione precedente, in modo da "far capire" l'evoluzione del progetto?

Ad ogni modo.. ottimo lavoro! smiley
Logged

Pages: [1] 2 3 ... 6   Go Up
Jump to: