Go Down

Topic: Ponte H autocostruito (Read 1 time) previous topic - next topic

miky_police

Che ne dite di un bel IRF3205 anche se mi sembra un po eccessivo. (tanto per andare sul sicuro)
Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

miky_police

IRF530 potrebbe già bastare... etem cosa consigli?
Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

Etemenanki

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

miky_police

no, avrei bisogno di staccare l'alimentazione a due servo che a 6,6 volt  possono assorbire max 2,6A. È quindi stavo pensando quale transistor è più adatto al mio scopo...
Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

icio

Stai facendo un mucchio di domande diverse tutte all'interno dello stesso argomento, mettiti nei panni di chi dovrà effettuare una ricerca, forse dovresti aprire ogni volta un argomento separato

Etemenanki

Se i mosfet li dovrai pilotare con le logiche, comunque gli irF non andrebbero bene perche' non sono logic-level, devi prendere dei logic- level, o irL o altri equivalenti ... IRL530, IRLZ44, eccetera ...

Pero', hai controllato prima, scollegando e ricollegando a mano i positivi dei servo, se quando li scolleghi e poi li ricolleghi non si spostano dalle posizioni in cui li avevi lasciati ? ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

miky_police

Stai facendo un mucchio di domande diverse tutte all'interno dello stesso argomento, mettiti nei panni di chi dovrà effettuare una ricerca, forse dovresti aprire ogni volta un argomento separato
ok... provo a tirare giù uno schematico per rendere l'idea del progetto finale e spero di non disegnare castronate...accetto qualsiasi critica purché costruttiva! sono qui per cercare di imparare...
Se i mosfet li dovrai pilotare con le logiche, comunque gli irF non andrebbero bene perche' non sono logic-level, devi prendere dei logic- level, o irL o altri equivalenti ... IRL530, IRLZ44, eccetera ...
:smiley-roll-sweat:  etem cosa vuol dire "non sono logic level"...  :(  comunque devo pilotarlo con un digitale di arduino anche non pwm. a me interessa on off. oppure con un transistor più piccolo a monte dell'irf e quindi metterli in "cascata" (scusate il mio linguagguo poco tecnico ma cerco di rendere l'idea il più possibile).
Pero', hai controllato prima, scollegando e ricollegando a mano i positivi dei servo, se quando li scolleghi e poi li ricolleghi non si spostano dalle posizioni in cui li avevi lasciati ? ...
purtroppo no...ma lo farò il prima possibile...
Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

Etemenanki

...  :smiley-roll-sweat:  etem cosa vuol dire "non sono logic level"...  :(  ...
Significa che non li puoi pilotare correttamente on/off con i segnali delle logiche a 5V ... i mosfet "normali", richiedono una tensione maggiore di 5V, per andare in piena conduzione (alcuni modelli fino a 10V) sul gate ... con 5V si accenderebbero solo "parzialmente" ... lavorerebbero cioe' in "zona lineare" come resistenze variabili, ma piu alte della RdsON minima, quindi avresti maggiori cadute di tensione sul mosfet, con riscaldamento maggiore, e minore tensione sui servo, con malfunzionamenti ...

I "logic-level" invece sono classi di mosfet prodotti apposta per essere pilotati direttamente dai segnali logici a 5V, di solito con 3.5 / 4V sono gia in piena conduzione, e quindi si possono pilotare direttamente dai pin di arduino, basta una resistenza fra 100 e 220 ohm in serie, e la solita 100K dal gate a massa, senza altri transistor in mezzo (a meno che non devi usare il PWM, ma non e' il tuo caso)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

miky_police

#23
Nov 12, 2017, 04:11 pm Last Edit: Nov 12, 2017, 04:26 pm by miky_police
Non me ne dite ma ho abbozzato questo.
Cosa succederebbe se l'irlz44 lo pilotassi in PWM? voglio dire, se il duty cicle è a 0 o a 255 è chiaro, ma negli altri casi ad esempio al 25% o al 50%?
cosa varia? il voltaggio sui servo o gli ampere che potrebbero arrivare?
EDIT: non è il progetto finale quello disegnato... manca il VNH5019 Motor Driver come suggerito da astrobeed, il modulo xbee e un ft232rl con porta usb...
Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

icio

I Servo per radiomodelli raggiunta la posizione non consumano più corrente quindi non vedo il motivo per togliergli la massa

miky_police

È allora perché scaldano stando fermi?
Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

astrobeed

Se i servo scaldano quando sono fermi vuol dire che sono sotto carico meccanico, ovvero si stanno opponendo ad una forza, se gli togli l'alimentazione perdono la posizione perché qualcosa li sta "tirando".
Scientia potentia est

uwefed

Poi non puoi interrompere la massa e dargli una tensione sul segnale di pilotaggio. semmai devi interrompere l'alimentazione positiva.
Ciao Uwe

miky_police

Se i servo scaldano quando sono fermi vuol dire che sono sotto carico meccanico, ovvero si stanno opponendo ad una forza, se gli togli l'alimentazione perdono la posizione perché qualcosa li sta "tirando".
può essere che sono sottodimensionati i cavi dell'alimentazione dei servo?
Poi non puoi interrompere la massa e dargli una tensione sul segnale di pilotaggio. semmai devi interrompere l'alimentazione positiva.
Ciao Uwe
Quindi mettere +6v a drain e il positivo del servo a source?
Il vero stupido è colui che fa e rifa la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. A.E.

astrobeed

può essere che sono sottodimensionati i cavi dell'alimentazione dei servo?
A) I servo non scaldano quando sono fermi a patto che non siano sottoposti a un carico meccanico, in questo caso assorbono molta corrente, per mantenere la posizione, e di conseguenza scaldano.

B) I cavi dei servo rc sono dimensionati, dal produttore, in modo opportuno in funzione della corrente richiesta dal servo, se sono sono troppo sottili i problemi non sono certo il riscaldamento del servo.

C) Ai servo non vai mai tolta l'alimentazione, in condizione di idle richiedono pochi mA di corrente, il togliere e ridare l'alimentazione ad un servo causa sempre un movimento indesiderato dell'asse, inoltre togliere l'alimentazione ad un servo sotto carico meccanico porta a movimenti indesiderati dell'asse.

Per farla breve, togliere l'alimentazione ai servo rc è una cosa inutile, se scaldano è perché stanno contrastando una forza che cerca di fargli cambiare la posizione, oppure sono alimentati con una tensione troppo alta.
Scientia potentia est

Go Up