Go Down

Topic: Scusate la mia niubbità rigurardo l'elettronica di base (Read 986 times) previous topic - next topic

superlol

salve a tutti,
devo portare il classico atmega su un circuito fatto da me (nel senso che mi stampo io la scheda) e mi è venuto un dubbio, anzi 2 dubbi:

  • ma i condensatori che consigliano di mettere sui 7805 (tra input e massa e output e massa) di quanti farad si mettono? insomma so che c'è un range, di quant'è? e poi voltaggio? (io li ho da 16V 22uF e l'entrata è a 12V, ho sbagliato vero?)

  • ancora condensatori, questa volta ceramici per il cristallo da 16MHz: che tolleranza abbiamo? insomma io ho dei condensatori da 10nF 1KV ho sbagliato anche qui?


grazie a tutti e scusate ancora la mia ignioranza (la i è messa apposta per indicare ignoranza ;) ) in materia di condenstatori
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

leo72

Premetto che non ne so molto neanch'io però gli schemi che vedo sul web generalmente riportano per il 7805 330nF sulla linea in ingresso e 100nF su quella in uscita.
I cristalli invece usano piccoli ceramici, in genere con capacità da 18 a 22 pF.

Federico Vanzati

http://arduino.cc/en/uploads/Main/arduino-duemilanove-schematic.pdf
F

superlol

avevo visto lo schema grazie, ma anche cercando in rete si trovano valori diversi quindi immagino ci siano delle tolleranze e io volevo sapere, di quanto?
e poi non capisco il voltaggio  :( scusate davvero con i condensatori sono proprio negato
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

BrainBooster

http://www.gioblu.com/tutorials/elettronica/159-imparare-a-leggere-i-condensatori
;)

Per i condensatori ingresso uscita di uno stabbilizatore di tensione come quello si può usare:
In uscita 100nF vicino ai pin del 7805, più eventualmente se dal 7805 partono tracce lunghe verso più di un dispositivo (rele, IC, o altro carico) a fine linea si possono usare altri condensatori da 100nF.

In ingresso dipende da cosa c'è prima:
Se c'è un ponte raddrizzatore allora si può usare qualunque valore anche 1000 uf o più, ma questo lo si dovrebbe vedere come facente parte del circuito raddrizzatore. In aggiunta a questo se i cavi sono lunghi si può usare un 100nf a 100uf, in base all'assorbibento e alla lunghezza dei cavi.

Se c'è un'altro stabbilizzatore allora il 100nF o il 470nF o anche 1uF, dipende sempre da lunghezze piste.

La tensione deve essere superiore a quella che normalmente il circuito fornisce.
Ponte raddrizzatore fornisce 17volts, si devono usare condensatori da 25volts in su, anche 20volts basterebbero ma non esiste e anche se hai da 63 o 100 volts li puoi utilizzare.

Ciao
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

superlol

#6
Feb 06, 2011, 12:30 pm Last Edit: Feb 06, 2011, 12:33 pm by superlol Reason: 1
grazie Brainbooster ma il mio problema non è leggerli ma sceglierli :D
quindi 22pf per il cristallo, bene :)
e per il 7805 invece?

EDIT:
postato troppo presto :D
grazie, in pratica in entrata arrivano 12V (si lo so che mi ci vorrebbe un'aletta di raffreddamento enorme) che viene da uno di quei trasformatori dai 220V di casa (per capirci) a circa 5A, la distanza varia dai 20-25 ai 50 metri. devo alimentare più arduini insieme (13) e mi servono 12V per la comunicazione in rs485
Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

Federico Vanzati

#7
Feb 06, 2011, 01:09 pm Last Edit: Feb 06, 2011, 01:11 pm by Federico Vanzati Reason: 1
come sicuramente avrai già notato, in rete non si trova una spiegazione di come dimensionare questi condensatori, da ragionamenti che ho fatto leggendo i datasheet tempo fa ho dedotto:

  • Il condensatore sull'ingresso serve praticamente se lo stabilizzatore si trova lontano da ciò che gli da l'alimentazione, fa da filtro.

  • Gli stabilizzatori sono circuiti retroazionati quindi sono pienamente in grado di fornire una tensione stabilizzata senza componenti esterni.
    Il condensatore sull'uscita può apportare solo due benefici, per prima cosa aumentare la risposta ai transitori e poi, disaccoppiare l'impedenza con quella del circuito che ci colleghi.
    Valori troppo alti portano all'instabilità dello stabilizzatore di tensione quindi, otterresti l'effetto opposto...oscillazioni

  • Se alimenti il tuo circuito a batterie quindi, con una tensione continua, il condensatore sull'ingresso non serve...non c'è nessun ripple di tensione da compensare.



In ogni caso, attieniti ai valori del datasheet
F

Ciao Federico, hai dedotto benissimo, ed hai spiegato in modo sintetico che il valore di un condensatore per queste applicazioni non è necessario calcolarlo, comunque in rete io ho trovato qualcosa un milione di anni  fà, in genere il calcolo è necessario quando le correnti in gioco divetano importanti, in questo caso studiare intimamente i condensatori aiuta a scegliere quelli più adatti, perchè non c'è solo la tensione e la capacità tra le caratteristiche.

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

leo72


quindi 22pf per il cristallo, bene :)
e per il 7805 invece?


22pF per il cristallo sono ottimi.
Per il 7805, ripeto (te l'avevo già scritto  ;) ), 330nF sulla linea IN e 100nF sull'OUT.

Go Up