Go Down

Topic: CRONOGRAFO BALISTICO (Read 8077 times) previous topic - next topic

gpb01

#345
Nov 13, 2018, 06:41 pm Last Edit: Nov 13, 2018, 06:42 pm by gpb01
... ma perché una 9V e non una bella LiPo che si trovano con capacità decisamente superiore ?

Guglielmo

P.S.: Ho cancellato io un paio di nostri post che non sono pertinenti ...
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

vince59

#346
Nov 13, 2018, 08:12 pm Last Edit: Nov 13, 2018, 08:32 pm by vince59
infatti forse una moderna ricaricabile andrebbe meglio magari con spinotto per ricarica.

PS: @ Gug...tanto per soffrire un pò e studiare...ma se volessi registrare la differenza tra i vari tiri, che funzioni dovrei utilizzare?...nel senso:

- sparo T1..
- sparo T2...faccio la differenza T1-T2;
- sparo T3 faccio T2-T3
- sparo T4 faccio T3 - T4
- sparo T5 faccio T4 - T5.

Vediamose ci azzecco...immagazzino i dati (mps oppure il dato nudo e crudo deltaT) un array?
 

gpb01

... si, volendo potresti utilizzare un array e salvare i vari ΔT per poterli poi analizzare.

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Patrick_M

#348
Nov 13, 2018, 11:16 pm Last Edit: Nov 13, 2018, 11:17 pm by Patrick_M
però è meglio se fai sempre t2-t1 e salvi il risultato nell'array salvoSparo[x] , senza crearti tanti Tqualchecosa
per inserire (lo sketch) il programma, dall'IDE clicca modifica, clicca copia per il forum poi vieni qui e incolla nel tuo post (ctrl+v) ;)

vince59

OK vedo di pasticciare un pò.

@ Ete: una domanda tecnica. Nel circuito adottato abbiamo un trimmer da 10k (per ogni sezione del LM358) posto tra gnd e Vcc con il centrale verso l'entrata negativa dell'amp.
Immagino che sia una sorta di regolazione/trigger. La regolazione come va fatta?
Io ho sperimentato quanto segue usando i led collegati all'uscita dell'amp.
- ruotando tutto verso il GND il led si spegne;
- ruotandolo verso il +Vcc ad un certo punto si accende e così rimane fino a completa rotazione verso il +Vcc;
Adottando la posizione subito dopo l'accensione del led mi sembra di aver la massima sensibilità, accuratezza e costanza di lettura mentre se ruoto tutto verso +Vcc è meno sensibile, da più false letture con valori anche inferiori.
E' corretto ciò che accade?
Se si abbiamo una sorta di calibrazione...a sto punto come calibriamo per avere une lettura "precisa"?
 

Etemenanki

> Guglielmo: cancella pure tutto quello che ritieni necessario, lo sai che con me non ci sono problemi ;) ... si, e' possibile anche usare una LiPo, una 7.4V magari invece di una cella singola a 3.7V, cosi il micro puo andare alla massima frequenza consentita dai 5V ... avevo indicato una 9V solo perche' e' la piu "facile" da reperire ... quella da 9V sarebbe ovviamente non ricaricabile (oppure magari una di quelle nuove 9V LiPo con convertitore e caricatore USB incorporato, anche se per ora mi sembra costino ancora abbastanza, di buona qualita') .. usando una LiPo da 7.4V a due celle, si potrebbe sempre prevedere il connettorino di ricarica che si affaccia all'esterno da una finestrella del contenitore, in modo da poterla collegare al caricatore senza neppure toglierla ... ma qui stiamo andando piu avanti, per il momento sarebbe forse meglio vedere se e come funziona, prima ;)


> vince59: se ti riferisci al tuo circuito, si il trimmer serve per impostare la soglia a cui il comparatore scatta, per cui la taratura va fatta proprio in quel modo, portandolo nel puntosubito successivo a dove si accende, quello e' il punto di massima sensibilita' ... se invece intendevi il mio circuito, no, nel mio la soglia si autoregola, i trimmer servono per cambiare la polarizzazione inversa dei fotodiodi in modo da portarla al livello migliore possibile, perche' non tutti i modelli di fotodiodi sono identici ...

Il trigger andrebbe aggiunto ... basta collegare, per ognuno dei due operazionali, una resistenza di valore alto fra l'uscita e l'ingresso positivo ... nel tuo circuito, puoi provare con 3M3, o 4M7, e vedere se scatta in modo piu regolare e da meno false letture ... 
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

gpb01

#351
Nov 14, 2018, 10:24 am Last Edit: Nov 14, 2018, 10:24 am by gpb01
... avevo indicato una 9V solo perche' e' la piu "facile" da reperire ... quella da 9V sarebbe ovviamente non ricaricabile (oppure magari una di quelle nuove 9V LiPo con convertitore e caricatore USB incorporato ...
... ed invece prevedere una semplice presa USB per l'alimentazione a 5V ed uno ci attacca magari un PowerBank esterno? Vero che è meno compatto, ma vero pure che 1. i PowerBank li trovi di capacità impressionanti, 2. ne puoi avere più di uno e se devi fare una giornata di misure puoi staccarne uno scarico e metterne uno carico, 3. ormai te li tirano dietro ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Etemenanki

... una semplice presa USB per l'alimentazione a 5V ...
... cosi ad occhio serve trovare lo spazio extra (ma una mini-usb forse ci sta), spostare un terzo della roba, e rifare meta' del routing ... ma come sfida non e' male, stasera vedo cosa ne esce ... :D
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

vince59

Ete, tieni conto che, come puoi immaginare, l'utilizzo del cronografo non sarà continuativo ma per brevi periodi o sessioni di prova.

Etemenanki

#354
Nov 14, 2018, 05:50 pm Last Edit: Nov 14, 2018, 05:51 pm by Etemenanki
Come sembra cosi ? ... ;) ... (pero' la macchinetta del caffe' non ci sta ... :P)

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

gpb01

#355
Nov 14, 2018, 05:56 pm Last Edit: Nov 14, 2018, 05:56 pm by gpb01
Come sembra cosi ? ... ;) ... (pero' la macchinetta del caffe' non ci sta ... :P)
... e il frullatore ? :D :D :D

Come sempre ... gran lavoro Etem !!! ;)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

vince59

Bello Ete! Davvero. Mi sembra un bel progetto.
Spiegami una cosa per favore, io realizzavo circuiti col vecchio sistema pennarello ed acido, ma ovviamente ha dei limiti. AL giorno d'oggi esiste qualche software che dallo schema elettrico realizza il disegno della PCB o è un operazione fatta ancora a mano?
Grazie

Etemenanki

#357
Nov 15, 2018, 09:51 am Last Edit: Nov 15, 2018, 09:53 am by Etemenanki
Io uso Eagle (la versione vecchia di cadsoftusa, NON la nuova di autodesk), e fai sia lo schema sia lo stampato con quello ... serve un minimo di tempo per imparare ad usarlo bene, perche' alcune azioni non sono troppo intuitive, ma una volta che ci hai preso la mano, puoi farci quasi ogni tipo di stampato ... la versione "free", ha il limite del solo doppia faccia e massimo 80*100mm di schedina, ma gia consente di fare molto (tieni presente che anche arduino e' realizzato con la free, per darti l'idea) ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

gpb01

#358
Nov 15, 2018, 10:16 am Last Edit: Nov 15, 2018, 01:24 pm by gpb01
... la versione "free", ha il limite del solo doppia faccia e massimo 80*100mm di schedina, ma gia consente di fare molto (tieni presente che anche arduino e' realizzato con la free, per darti l'idea) ...
La versione "free" richiede che il layout (piste, piazzole, ecc) sia contenuto in 80x100 mm, ma NON limita le dimensioni dello stampato ;)

Dato che ormai CadSoft NON c'è più e c'è solo la versione di Autodesk (quella che si vuole collegare ogni settimana con il loro server per le autorizzazioni >:() ti consiglio di scaricare l'ultima CadSoft (versione 7.7) da QUESTO link FTP ed installare quella :)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

gpb01

#359
Nov 15, 2018, 12:05 pm Last Edit: Nov 15, 2018, 12:05 pm by gpb01
...Gug ho raggiunto la sufficenza?
... un 18 per la buona volontà ... ma per il 30 c'è ancora molto da fare :D :D :D

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

Go Up