Go Down

Topic: sensore di prossimità (Read 568 times) previous topic - next topic

steve-cr

#15
Sep 19, 2018, 11:14 am Last Edit: Sep 19, 2018, 11:17 am by steve-cr
Guarda cosa ho trovato qui.

Ciao,
P.
Quando vedo certi saldatori e certe saldature... mi viene l'orticaria !!!

Comunque molto bella l'idea, sembra proprio quello che cercava baadaa
Samantha Cristoforetti: "Mi fai fare un giro sul tuo ultraleggero?". "Certamente, però piloto io !"

docdoc

a roma c'è la raccolta differenziata. tutto lo stabile porta l'immondizia in un apposita area sotto ad un portico (dove per circa una due ore in mattinata batte il sole direttamente sulla pattumiera) e poi la mattina passano a ritirare il tutto.
Hm, non ho capito ugualmente di quale pattumiera parli e come si debba usare. Se parli del contenitore della differenziata non puoi fargli modifiche e tra l'altro in genere i mini cassonetti condominiali sono con chiusura a chiave. Se parli di un VOSTRO contenitore allora al sensore ad ultrasuoni non interessa la presenza del sole ma della pioggia si (ma se dici che si trova in un portico non dovrebbe darti problemi), per il circuito puoi chiuderlo dentro ad una scatoletta di plastica ben chiusa (es. una scatoletta da esterno col coperchio con 4 viti ed apposita guarnizione) dalla quale tramite due fori di dimensione adatta fai uscire solamente le capsule del sensore ultrasuoni. Resta però il problema alimentazione...

Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

Etemenanki

...
per un sensore capacitivo .... non so proprio cosa sia..
...
Una cosa del genere ...



Questo e' un vecchissimo schema, non ricordo piu se l'avevano pubblicato su Elektor o su NE, comunque taaaanti anni fa ... ma funzionava abbastanza bene ... e' in pratica un banale oscillatore Clapp che con quei valori dovrebbe "viaggiare" intorno al Megahertz, con una piastra di metallo collegata alla base dell'oscillatore in modo da agire come parte della capacita' del circuito, quindi venire influenzata dalla vicinanza o meno di persone o comunque masse di materiale conduttivo ... con P1, che puo anche essere montato ad una certa distanza se serve, si regola la sensibilita', mentre con P2 si regola il tempo di intervento del rele' ... teoricamente, ma e' tutto da provare, dovrebbe essere possibile anche usarlo come sensore per liquidi se fossero all'interno di contenitori in plastica o vetro, piazzando la lamina che fa da sensore al punto giusto, perche' la massa del liquido dovrebbe essere sufficente ad influenzare l'oscillatore ...

Avevo anche altri schemi, ma devo cercarli, perche' il mio archivio e' "leggermente in disordine" ... (immagina una stanza piena di bloc notes, quaderni, cartellette, fogli e foglietti accatastati alla rinfusa dappertutto, poi ribaltala una decina di volte, scuotila per bene per 5 minuti stile shaker da cocktail, infine buttaci dentro un paio di  bombe a mano ... ecco, alla fine sara' "leggermente in disordine" come il mio archivio ... :P :D)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

docdoc

Una cosa del genere ...

:)

Dai, su, troppo complicato e ci sono troppe variabili da considerare (a che distanza rileva? E se ci metto sopra un sacchetto di plastica con dentro plastica o carta o vetro, lo rileva?).
Scusa ma ssecondo me fa prima a fare un prototipo con gli SRF05 e vedere se risolve così...
Alex "docdoc" - ** se ti sono stato d'aiuto, un punto karma sarà gradito, clicca su "add" qui a sinistra, vicino al mio nome ;) **

Go Up