Pages: 1 2 [3]   Go Down
Author Topic: Usare il microcontrollore senza tutto arduino  (Read 2314 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 117
Posts: 10102
:(){:|:&};: TOX id: fcb8e918bef08581e23f6ddf9d4dba77697c25b217bf372736ed959a95fde36df5b8c5b90fbb
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

mea culpa, anzichè leggere rosso rosso marrone, ho preso anche il moltiplicatore come rosso, quindi la resistenza è da 220ohm. Il led è 3mm, e l'alimentazione arriva dal'usb.
sono alimentati costanti anche 3 giroscopi e un nunchuck, tutto a 5V, ma se non erro il problema lo avevo anche con solo un giroscopio.

Visto che poi l'alimentazione la prenderò non dall'usb ma da un ubec switch da 2A, (alimentato da batteria lipo a 11V), conviene usare qualche precauzione in più?

ps. ma come fai a sapere che è preferibile un 47uF e 47nF anzichè altri valori?
Logged

my Arduino code: https://github.com/lestofante/arduinoSketch
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11975
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

mea culpa, anzichè leggere rosso rosso marrone, ho preso anche il moltiplicatore come rosso, quindi la resistenza è da 220ohm. Il led è 3mm, e l'alimentazione arriva dal'usb.
se la res è R-R-M è appunto una 220Ohm quindi è troppo bassa ed il pin di Arduino eroga più di 40mA, gli effetti non sono buoni, ma non ti so dire quali possano essere, certamente uno è quello che ti sballa i valori quando il led è acceso.

Quote
sono alimentati costanti anche 3 giroscopi e un nunchuck, tutto a 5V, ma se non erro il problema lo avevo anche con solo un giroscopio.
Visto che poi l'alimentazione la prenderò non dall'usb ma da un ubec switch da 2A, (alimentato da batteria lipo a 11V), conviene usare qualche precauzione in più?
non so quanto assorbe tutta questa roba, certamente un alimentatore a 11-12V esterno sarebbe preferibile; precauzioni? no, basta che l'alimentatore sia affidabile, potresti mettergli in uscita un fusibile autoripristinante, tipo quello che protegge già l'USB di Arduino.

Quote
ps. ma come fai a sapere che è preferibile un 47uF e 47nF anzichè altri valori?
un po' d'esperienza; i C di filtro sui pin degli integrati di solito si usano a 100nF, se l'alimentazione può avere dei disturbi, quando si tratta di piccoli circuiti dove l'alimentazione è di buona qualità, anche la metà del valore può andare bene (47nF). Invece l'elettrolitico di capacità più elevata è una specie di serbatoio tampone; un esempio semplicistico: se tu alimenti un circuito che assorbe, p.es. 1A, con un alimentatore che può erogare 1,3A, nei momenti in cui il circuito assorbe di colpo la massima corrente, la tensione di alimentazione potrebbe subire una riduzione a causa di una lenta stabilizzazione; allora il circuito, se è dotato di un condensatore “serbatoio” periferico (rispetto alla fonte di alimentazione), si prende anche la sua carica per compensazione, perché è più vicina, rispetto al percorso dell’alimentazione esterna; questo condensatore deve essere calcolato sulla base di quanto in genere assorbe il circuito; fino a 2-300mA un 47µF va più che bene; se le correnti salgono 500mA conviene un 100µF. in realtà le cose sono un po’ più complicate, ma è giusto per darti un’idea di massima.
Ciao
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 117
Posts: 10102
:(){:|:&};: TOX id: fcb8e918bef08581e23f6ddf9d4dba77697c25b217bf372736ed959a95fde36df5b8c5b90fbb
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

si, ok, conosco la carica/scarica di un condensatore in un circuito in continua. Credo che la stessa cosa valga anche per i piccoli condensatori, che avendo una C minore sono più veloci nella compensazione, ma hanno anche meno capacità. Quindi in pratica un condensatore "grosso" per eliminare i grossi picchi, e uno piccolo per livellare il tutto, giusto?

cambio subito la resistenza, sinceramente non avevo pensato che 220 ohm potessero essere pochi, ho seguito lo schema: http://itp.nyu.edu/physcomp/Tutorials/ArduinoBreadboard che è linkato sul sito ufficale, pagina learning->hackings! Sostituite con 10K (sia led controolo alimentazione che led pin 13), un pò esagerate ma è quello che ho in casa.

Aggiuto anche il condensatore da 100uf, ora non trovo quelli da 33nF, dopo li cerco con calma.

tra il segnale analogico giroscopi e gnd ho messo dei condensatori da 680nF, credi sia una buona idea?
Logged

my Arduino code: https://github.com/lestofante/arduinoSketch
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11975
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Infatti lì le R sui led sono R-R-R cioè 2k2 che vanno benissimo. Non credo siano necessari tanti condensatori ora, sta facendo una centrale elettrica smiley-mr-green onestamente non ho mai usato giroscopi, ma se non è previsto lascia perdere; le r da 10K forse non ti fanno vedere nulla, ma se vedi poco va benissimo per le prove.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 117
Posts: 10102
:(){:|:&};: TOX id: fcb8e918bef08581e23f6ddf9d4dba77697c25b217bf372736ed959a95fde36df5b8c5b90fbb
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

no, le resistenze son r-r-m, infatti all'inizio, nell'elenco materiali dice:
Quote
2 220 Ohm resistors
dove però il primo 2 è il numero di resistenze! Infatti a circa metà, quando mette il led sul pin 13 conferma:
Quote
Finally, add the LED. The long leg or the cathode connects to the red wire and the short leg or the anode connects to the 220 ohm resistor going to ground.

con le 10k vedo un punto rosso, ma abbastanza per capire che è acceso.

i condensatori su vcc e aref li vorrei mettere perchè essendo alimentato a batteria, ed avendo attaccati alla batteria, oltre all'UBEC che alimenta l'arduino, anche 4 motori che si ciucciano in totale di picco quasi 1kW (11V a 18A ogni motore) e la velocità, quindi il consumo, varia spesso non voglio aver problemi con la parte elettronica.
senza contare che vorrei muovermi su un PBC, quindi più preciso lo faccio, meno piastre ramate (e eliche) mi tocca cambiare :-)
Logged

my Arduino code: https://github.com/lestofante/arduinoSketch
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11975
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

beh, non ne voglio fare una questione, 220 ohm sono troppo pochi per 5V di alimentazione, scrivono che sono da 220 ma se guardi attentamente le foto hanno usato le 2200, semplicemente hanno sbagliato a scrivere... oppure hanno corretto dopo le foto e si sono dimenticati di sistemare il testo.... smiley-wink
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 117
Posts: 10102
:(){:|:&};: TOX id: fcb8e918bef08581e23f6ddf9d4dba77697c25b217bf372736ed959a95fde36df5b8c5b90fbb
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

beh comuque ora è risolto, a breve farò qualche test sugli output dei giroscopi accendendo il led, prima influenzava la lettura analogica, ma ora sono abbastanza fiducioso dei risultati :-)
Logged

my Arduino code: https://github.com/lestofante/arduinoSketch
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 313
Posts: 21607
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Le resistenze che si vedono in quelle foto sono da 220 ohm. "2 220" indica proprio 2 resistenze da 220, lo conferma tutta la lista del materiale: è un modo anglosassone per indicare la quantità prima dell'oggetto, però è un modo che confonde molto.

Michele, ma dalle foto si vede che sono proprio resistenze da 220: difatti sono Rosso-rosso-marrone che qualunque convertitore online a me le ha indicate da 220 e non da 2K2  smiley-wink

Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11975
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

beh comuque ora è risolto, a breve farò qualche test sugli output dei giroscopi accendendo il led, prima influenzava la lettura analogica, ma ora sono abbastanza fiducioso dei risultati :-)
Bene, mai fidarsi dei tutorial ufficiali, come ho imparato a mie spese smiley-mr-green smiley-mr-green smiley-mr-green Scherzo naturalmente, però ho trovato davvero errori abbastanza grossolani, certo in un lavoro immane come quello che hanno fatto ci sta tutto. Vedrai che ora funziona davvero, poi potrai mettere come valore definitivo una res da 1K, sempre se disponi di una buona alimentazione, potresti abbassarla, ma visto che rischiamo di tornare punto e daccapo, meglio un po' di "luce" in meno...
Le resistenze che si vedono in quelle foto sono da 220 ohm. "2 220" indica proprio 2 resistenze da 220, lo conferma tutta la lista del materiale: è un modo anglosassone per indicare la quantità prima dell'oggetto, però è un modo che confonde molto.

Michele, ma dalle foto si vede che sono proprio resistenze da 220: difatti sono Rosso-rosso-marrone che qualunque convertitore online a me le ha indicate da 220 e non da 2K2  smiley-wink
Ciao Leo, hai ragione, il monitor del laboratorio non è un granché e purtroppo quei due colori si confondono, io i colori li conosco alla perfezione, ma se livedo male  smiley-confuse speravo proprio che avessero sbagliato solo il testo, invece... ribadisco che si tratta di un errore marchiano: il led di alimentazione (quello rosso) è collegato direttamente all'uscita del 7805 ed è fortemente a rischio di bruciatura, quello sul pin di Arduino (verde) viene limitato da Arduino stesso a 40mA ma secondo me gli dà problemi nella fase di acceso, e non solo alle letture digitali smiley-eek-blue
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 117
Posts: 10102
:(){:|:&};: TOX id: fcb8e918bef08581e23f6ddf9d4dba77697c25b217bf372736ed959a95fde36df5b8c5b90fbb
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

le letture sul giro sono analogiche, quindi basta poco per sfasarle...

edit, ce lo metto un condensatore pure su aref?

purtoppo non conosco ne la precisione ne come calcolarla del mio ubec, e cosiderando che il progetto dovrà volare, deve fare affidamento SOLO su quell'alimentatore.
« Last Edit: May 08, 2011, 05:42:59 pm by lesto » Logged

my Arduino code: https://github.com/lestofante/arduinoSketch
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11975
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

In un topic di un mesetto fa, ho letto che nello schema originale su Aref c'è un C da100nF; ora per curiosità sono andato a vedere ma il pin lo vedo libero, ma potrei sbagliarmi; inoltre si consigliava di metterlo in stand alone per stabilizzare l'Aref e oulirla dai disturbi, non so che dirti; comunque un C da 100nF (0,1µF) in poliestere, un capo su Aref, l'altro capo a GND, vedi se la lettura migliora in stabilità, a toglierlo ci sei sempre.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Napoli
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 182
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset


........ Michele, ma dalle foto si vede che sono proprio resistenze da 220: difatti sono Rosso-rosso-marrone che qualunque convertitore online a me le ha indicate da 220 e non da 2K2  smiley-wink

Ciao Leo, hai ragione, il monitor del laboratorio non è un granché e purtroppo quei due colori si confondono, io i colori li conosco alla perfezione, ma se livedo male  smiley-confuse speravo proprio che avessero sbagliato solo il testo, invece... ribadisco che si tratta di un errore marchiano: il led di alimentazione (quello rosso) è collegato direttamente all'uscita del 7805 ed è fortemente a rischio di bruciatura, quello sul pin di Arduino (verde) viene limitato da Arduino stesso a 40mA ma secondo me gli dà problemi nella fase di acceso, e non solo alle letture digitali smiley-eek-blue

Ciao ragazzi, ma perchè dite che con le resistenze da 220 ohm e la tensione di 5 V i LED si bruciano ?
Con quei valori nel LED circolano circa 15 mA , infatti se ai 5 V togliete la caduta di tensione del diodo LED che è circa 1,7 V (per gli standard) e applicando la legge di ohm la dividete per il valore della resistenza (220) otterrete una corrente di 15 mA che è più che sufficiente per far accendere il LED senza pericolo di bruciarlo , questo vale sia per il LED rosso che per quello verde.

Ciao a tutti.
Logged

Arduino 2009

0
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 117
Posts: 10102
:(){:|:&};: TOX id: fcb8e918bef08581e23f6ddf9d4dba77697c25b217bf372736ed959a95fde36df5b8c5b90fbb
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

veramente il problema non era con i led ma con il pin di arduino.
Arduino, con resistenza da 220 ohm e 5V, deve buttare fuori 22mA. Sinceramente da ignorante non credo chee la caduta di tensione del led si applichi in questo caso, stiamo valutando a monde, non a valle del led.
Logged

my Arduino code: https://github.com/lestofante/arduinoSketch
sei nuovo? non sai da dove partire? leggi qui: http://playground.arduino.cc/Italiano/Newbie

Napoli
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 182
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

veramente il problema non era con i led ma con il pin di arduino.
Arduino, con resistenza da 220 ohm e 5V, deve buttare fuori 22mA. Sinceramente da ignorante non credo chee la caduta di tensione del led si applichi in questo caso, stiamo valutando a monde, non a valle del led.

ma il pin di Arduino lo devi vedere come un generatore di tensione a 5 V che può fornire massimo 40 mA, per i diodi la caduta di tensione cè sempre è una loro caratteristica dai un'occhio qua http://arduino.cc/forum/index.php/topic,60678.0.html.

Ciao.
Logged

Arduino 2009

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 410
Posts: 11975
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao, il discorso a mio avviso è più ampio, qui non si tratta di illuminare una stanza con un led ma di far funzionare un circuito un po' più complesso; è verissimo che un pin di Arduino può erogare fino a 40mA (tu l'hai mai fatta una prova a carico variabile per vedere cosa succede man mano che ti avvicini al consumo massimo?), è purtroppo altrettanto vero che la corrente massima erogabile dall'intero circuito è di 200mA; come detto ignoro i consumi di tutto ciò che lesto sta collegando, ma perché tirare al massimo ogni cosa quando si può limitare il consumo "accontentandosi" di una luce un po' più fioca; non entro nel merito dei concetti teorici, dico che da sempre per i led da 5mm uso una R da 470-680 o anche da 1K, altrimenti il led emana anche calore oltre a fare molta luce, inoltre man mano che ti avvicini alla sua corrente massima, diminuisci la sua vita di luce; hai mai fatto caso che su Arduino le R in serie ai led sono da 1K?
Ci si muove sempre nell'ottica del risparmio assoluto di corrente, tutto qui, se poi il led scalda, si brucia o non gli succede nulla ha una importanza relativa, mi pare più importante che questi picchi, seppur bassi, di consumo, diano o possano dare fastidio al funzionamento globale dell'apparecchiatura. Questo è il mio pensiero e modo di agire, ribadendo che certamente i tuoi riferimenti sono esatti, ma che è assolutamente inutile applicarli al limite, se non c'è beneficio alcuno.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Pages: 1 2 [3]   Go Up
Jump to: