Pages: 1 2 [3] 4 5 ... 49   Go Down
Author Topic: Guida: La programmazione di micro ATMEL con Arduino [rel. 4]  (Read 56333 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 527
Posts: 12345
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Textool è un marchio commerciale, ora di proprietà 3M, che identifica vari prodotti, lo ZIF l'hanno inventato loro ed ecco perché viene associato a questo tipo di zoccolo, più o meno la stessa cosa che facciamo col polimetilmetacrilato quando lo chiamiamo Plexiglass.
Il nome corretto è ZIF.
Ok, infatti le mie conoscenze sono di oltre vent'anni fa, nel ho alcuni originali, quelli verdi, proprio con la scritta textool stampigliata. Correggo!

Quote
la cosa squilibrata che mi viene in mente è: secondo te, via software, si potrebbe gestire un pin di Arduino da collegare al reset per forzarlo low nel periodo che serve (da poco prima a poco dopo che compare il messaggio)?
C'è da fare qualche prova pratica, però dovrebbe essere possibile usare il segnale su DTR, prelevandolo prima del condensatore che va verso il reset, come comando reset per l'ATmega esterno.
In pratica Arduino, tramite apposito sketch, controlla DTR e se va a 0 resetta, una singola volta, l'ATmega esterno.
[/quote]
in pratica basterebbe saldare un filino al "bollino" stagnato reset-en e collegarlo al pin reset dell'atmega esterno (magari con un altro C 100n in serie?), è fattibile, ora però dovrei capire come modificare un qualsiasi sketch per ottenere questa cosa smiley-eek Se, con calma, trovi un po' di tempo per fare questa prova potrebbe essere una cosa buona. Riferendomi a quanto dice Leo, a volte il bootloader svolge funzioni per le quali non se ne può fare a meno; con le tecniche che ho finora pubblicato, per non toccarlo devo ricorrere al collegamento seriale, ma togliendo il chip oppure rinuciando al controllo, vorrei fare qualcosa di più pratico e tecnicamente valido.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 120
Posts: 9181
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Lo sketch per gestire il reset secondario non è un problema, ci metto 10 minuti a scriverlo, il problema è che il jumper per disattivare l'autoreset (RESET_EN) sulla 2009 è prima del condensatore mentre sulla UNO e la MEGA è dopo, il che può creare problemi per il contatto elettrico.
Devo verificare, ma quasi sicuramente su schede con il chip FTDI è possibile usare gli altri segnali, quelli sul connettore a 4 pin, di questo IC per attivare il reset, il che semplifica molto la questione contatto elettrico.
Sulla UNO e MEGA2560, cioè le schede senza FTDI, tocca fare qualche verifica per capire se c'è una alternativa al DTR.

Un modo alternativo per programmare senza rimuovere l'ATmega e senza "problemi" col reset è collegare il TX dell'ATmega esterno prima della resistenza da 1k che va dal RX del FTDI e il TX dell'ATmega di Arduino, in questo modo il TX dell'ATmega esterno è prioritario e l'FTDI dialoga direttamente con lui, come reset si usa quello di Arduino con relativo autoreset.
Il problema di quest'ultima soluzione è collegare il TX prima della resistenza da 1k, se non si dispone di micro clips per smd tocca saldare un filo e non è certo un'operazione alla portata di tutti.
Logged

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 180
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Mentre dormivo il thread e' cresciuto di altre due pagine... Comunque torno un attimo su quanto ho detto prima: io l'inglese lo conosco abbastanza bene (tra l'altro ho gia' tradotto per l'universita' degli articoli specialistici di elettromagnetismo), quindi posso riuscirci (a tradurre la guida) senza intoppi causati dalla scarsa conoscenza della lingua e dall'uso di traduttori online. Aspetto di vedere la revisione ultimata e di ricevere l'ok e comincio. L'unico problema sono i tempi. In questo periodo non ne ho moltissimo a disposizione, ma riuscirei a dedicare a questo lavoretto una parte del mio tempo libero smiley-grin
Per quanto riguarda il formato, la formattazione e quant'altro, se puoi/vuoi condividere i sorgenti del testo (e' latex?), te la rispedirei come pdf (+ sorgenti) oppure ci si organizza diversamente.
L'importante e' che anche i nativi (e non) anglofoni vengano a conoscenza di quello che gli italiani possono ancora fare (non solo dal punto di vista elettronico, ma anche divulgativo) e ricevano una, seppur piccola, prova che non siamo solo spaghetti e mandolino, ma anche arduino smiley-mr-green
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 30
Posts: 2905
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quote
L'importante e' che anche i nativi (e non) anglofoni vengano a conoscenza di quello che gli italiani possono ancora fare (non solo dal punto di vista elettronico, ma anche divulgativo) e ricevano una, seppur piccola, prova che non siamo solo spaghetti e mandolino, ma anche arduino smiley-mr-green

Appunto, peccato che ci vorrà del tempo, per essere ottimisti saremo ancora spaghetti e mandolino per altri 20 anni. Lo so è un lavoro duro e qualcuno lo deve fare, ma come si dice: quando il gioco si fa duro, i duri scendono in campo.

Quote
e' latex?
Temo che il prof menniti non sappia cosa sia tex/latex e ti rifili un bel .doc di office3000erotti.

Ciao.
Logged

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 527
Posts: 12345
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@ astrobeed:
io non ho problemi, sono ben attrezzato, ma la cosa si complica e usciamo fuori tema, che è quello di spiegare tecniche realizzabili da tutti.

@superkulak
chi dorme non piglia file! il tempo per me non è un problema, intanto mi interessano gli Italiani, e sono già stati serviti a dovere smiley-lol, quindi a lavoro finito, a questo punto aspettiamo la 4  smiley-wink, ti mando il necessario.

@ Mauro Tec:
No, no, Tex lo leggo da quando ero ragazzo, ho tutta la collezione dal n° 1 (La mano rossa) fino a quello uscito il 7 maggio, più tutti i vari volumi prodotti negli anni smiley-mr-green
Sei pieno di controsensi: mi chiami prof e mi dici che non so, non è salutare smiley-twist
Diciamo che so ma che non uso, ciò che uso (appunto il 3000erotti come lo chiami tu) è per me materia di studio e di lavoro, e siccome faccio un po' di altre cose, quando studio mi dedico ad altro; quindi abbi pazienza, ti assicuro che sono comunque utile alla società, anche quella anglofona, magari non per Arduino smiley-wink
Comunque se proprio devo, vuol dire che mi metto sotto, ma se SK me lo risparmia gliene sarei grato.
Ho idea che tu abbia il complesso del "tu vuò fa l'americano", se ti pacciono hotdog inzuppati di senape, maionese, ketchup e altri fluidi non meglio identificabili, il tutto rivestito da una carta a stelleestrisce, accomodati da McDonald, io quando mi siedo il giorno davanti ad un piatto di spaghetti e sera di sabato davanti ad una pizza fumante faccio pace con la vita, e se poi viene uno e suona il mandolino gliene dò un pezzo così la smette, quando mangio voglio stare tranquillo.
Fatta la difesa ti dico che mi pacciono i caratteri  guerrieri come il tuo, dico solo che in genere uno va in guerra e si schiera da una parte, se decide di sparare a 360°, quando finisce i colpi è fot smiley-zipper
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 180
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

non era "cominciano a giocare"? smiley-yell
Pazienza, sono il primo che non va particolarmente pazzo per la mentalita' del suo paese e che crede che sia molto difficile cambiare le cose, ma almeno posso provare a cambiarle nel mio piccolo. Non significa che ci dobbiamo arrendere a come stanno i fatti, altrimenti si afferma cio' che si aborrisce, la rassegnazione ed il tirare avanti che non ci rende, oggi, dei grandi innovatori come popolo. Ci culliamo pensando ad i nostri (lontani) antenati che hanno portato ad una crescita a livello tecnico ed intellettuale in questo paese, ma ci si deve rassegnare che i monumenti non fanno progredire l'umanita' (se non, al massimo, dal punto di vista intellettuale), mentre un tipo basso e pelato li ritiene i cavalli di battaglia dell'italia. Bisogna dimostrare che non siamo solo legati alle tradizioni, ma che siamo anche, in un qualche modo, innovatori e qualcuno (vedi arduino, vedi st, e pochi altri anche in campi diversi) e' la dimostrazione che possiamo farcela. Si puo' fare di piu', ma la pigrizia ci immobilizza, secondo me. Questo sara' difficile da cambiare, soprattutto quando si rimane immobili mentre ci smantellano l'istruzione e la ricerca. Chi ha voglia di fare e' ostacolato da cio' che vede guardandosi intorno in questo paese. Come biasimare la fuga di idee e "cervelli"? Pero', a livello individuale, se si ha voglia, qualcosa la si puo' concludere, a mio parere, e se tanti altri contribuiscono, si avvicinano, collaborano, si puo' crescere e far percepire la propria passioni agli altri. Io stesso la vedo come un'utopia, ma continuo a fare quello che faccio con entusiasmo, male che vada lascero' questo paese (se mi sara' possibile e con i dovuti sforzi), se, invece, le cose andranno bene, saro' contento di rimanere e di contribuire alla crescita, spero, dell'Italia.

EDIT:
non so perche' ho scritto questo papiro, mi sono lasciato trasportare, aizzato dal post di Mauro Tec e me ne scuso smiley-sweat

@menniti:
Sono qui ed aspetto smiley-grin
Non voglio metterti fretta, era solo una proposta (a lungo termine, se vogliamo).

Quote
in genere uno va in guerra e si schiera da una parte, se decide di sparare a 360°, quando finisce i colpi è fot

Amen
« Last Edit: May 11, 2011, 08:54:17 am by superkulak » Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 527
Posts: 12345
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Vabbé, allora ditelo, avevo aperto un topic per chiedere aiuto per questa specie di lavoro, con l'intento di fare una cosa utile; lo state trasformando nell'Agorà di Atene smiley-cry
Torniamo alla Guida ok? Avete trovato altri errori?
Con i primi suggerimenti ed il lungo post di Leo, di cui un punto suggellato da astrobeed, stasera devo rimettere mano parecchio, vorrei fosse una specie di "definitiva" per questa versione.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 325
Posts: 22498
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

@michele:
ma a parte Office perché non usi LibreOffice? Così il tuo documento potrà essere aperto per modifiche da chiunque, indipendentemente dal SO usato (Win/Lin/Mac). Tu che, poi, non ami le cose importate dall'America e/o comunque imposte da altri, mi meraviglio come tu possa adoperare ancora i prodotti Microsoft   smiley-lol smiley-lol smiley-lol
Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 527
Posts: 12345
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

 smiley-twist  smiley-mr-green
Però tu sei estremamente di parte, col tuo Linux, come la dici tu mi fai passare per uno xenofobo smiley-cool
Non sono molto d'accordo sul sistema "wiki", se guardi il Playground già puoi vedere a cosa mi riferisco, ti chiedo: in un sito "libero" dove ognuno può mettere tutorial riferibili ad Arduino, quanto di quel materiale lo è? Chiudo perché non voglio polemizzare con nessuno, però mi piace l'ordine.
Ciò detto io sono a disposizione di chiunque per implementare e modificare ma vorrei che il file mantenesse il suo "stile" (notare le "" smiley-red) e questo è possibile solo se continua a modificarlo solo una persona; come già detto  il file è libero, chiunque può prenderselo e trasformarlo in un'altra cosa, a propria firma, non sono certo geloso smiley-twist
Mi hai già procurato lavoro per tutta la serata, vuoi almeno farmi dormire la notte?  smiley-lol smiley-lol scherzo naturalmente!
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 325
Posts: 22498
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Intendiamoci, io non sono xenofobo né ti accuso di esserlo. Io ho capito di che genere sei, sei come me: come ho già detto, sei anglofobo, la tua (e la mia) indole ti porta a non capire perché la gente ama dire "week-end" quando noi abbiamo il "fine settimana", beve il "drink" quando una volta ci si faceva una "bevuta" tra amici, ama il "wireless" dimenticandosi che c'è anche il "senza filo".  smiley-grin

Detto questo, non dico che devi obbligatoriamente distribuire il tuo documento in formato .odt: puoi farlo solo a coloro che vorranno tradursi quel file. Però dico di usare a casa LibreOffice invece di Office: fai del bene alla tua coscienza  smiley-wink E se un domani devi distribuire qualcosa, puoi farlo senza dover costringere altri utenti ad usare un formato proprietario.

Entri nello spirito "open" e "free" che muove questa comunità. E che muove anche la Wikipedia. Alcuni giorni fa dissi che avevo all'attivo più di 5.000 post sulla Wiki italiana. Ed è vero: se guardi la voce dello Z80, per esempio, è opera mia: sono stato più di 1 mese, l'anno scorso, a lavorarci traducendo la voce inglese ed integrandola con un sacco di bibliografia per portarla in vetrina. E ci sono riuscito. E di recente ho rifatto le voci sul 6502 e sull'M6800. Sempre con lo spirito di condividere con gli altri. Anche a costo di prendermi del "fancazzista" da mia moglie perché sto più al computer senza profitto (economico) che ad aiutare in casa  smiley-lol

E se un domani devi distribuire qualcosa, puoi farlo senza dover costringere altri utenti ad usare un formato proprietario.
Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 527
Posts: 12345
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Detto questo, non dico che devi obbligatoriamente distribuire il tuo documento in formato .odt: puoi farlo solo a coloro che vorranno tradursi quel file. Però dico di usare a casa LibreOffice invece di Office: fai del bene alla tua coscienza  smiley-wink E se un domani devi distribuire qualcosa, puoi farlo senza dover costringere altri utenti ad usare un formato proprietario.
Premesso che, per forza di cose, ho comprato la licenza, quindi la coscienza è ok, pensavo che da pdf "open" lo potesse scaricare chiunque e si potesse salvare nel formato del programma che uno possiede e farne ciò che vuole. In ogni caso, anche il salvataggio in .doc permette a chiunque abbia OpenOffice o similari di aprirlo, o sbaglio?
In realtà potrei sbagliare perché ho fatto qualche esperimento con OO prima di tornare da dove ero venuto.... ma se così non fosse dovrei fare cosa? smiley-eek smiley-roll-sweat
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Deep south of Italy
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 8
Posts: 2955
The quieter you become, the more you can hear
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Dai, facciamo che la prossima volta salvi in rtf smiley-grin e siamo tutti più felici.
smiley scherzo... o no smiley-neutral
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 527
Posts: 12345
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma io volevo rendere la cosa facile dascaricare, visionare e o stampare, proprio perché Reader è libero, non mi sono posto altri problemi se non quelli già descritti. Se qualcuno vuole l'rtf chieda e sarà accontentato, intanto certamente con la prossima versione, implementando queste ultime cose di cui si sta parlando, lo mando di sicuro a SK che si è impegnato a tradurlo, se poi qualcuno ha un'idea diversa su come modificare questo file non ci sono problemi. Insomma se avessi voluto lucrare avrei stampato un libro invece di mettere un pdf on line, non vi pare? smiley-eek-blue
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 453
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per la compatibilità allora meglio fare un file .odt (ormato di file open source) presente anche in MOffice
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 30
Posts: 2905
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non vorrei proprio che la discussione prendesse una piega, non so come dire beh diciamo che ognuno usa e deve usare i programmi che sà usare, nel caso specifico latex non è semplice da usare anche con IDE si deve studiare tanto per dirla breve non ci se la cava con qualche click.

Quote
No, no, Tex lo leggo da quando ero ragazzo, ho tutta la collezione dal n° 1 (La mano rossa) fino a quello uscito il 7 maggio, più tutti i vari volumi prodotti negli anni smiley-mr-green
Sei pieno di controsensi: mi chiami prof e mi dici che non so, non è salutare
smiley-grin smiley-grin smiley-grin smiley-grin

Quote
Diciamo che so ma che non uso, ciò che uso (appunto il 3000erotti come lo chiami tu) è per me materia di studio e di lavoro, e siccome faccio un po' di altre cose, quando studio mi dedico ad altro; quindi abbi pazienza, ti assicuro che sono comunque utile alla società, anche quella anglofona, magari non per Arduino smiley-wink

No ho scritto quello proprio perchè so che sei legato al mondo Windows & company e mi pareva strano che usassi latex per la documentazione. Che poi siamo stati tutti legati a windows e a microsoft almeno chi ha cominciato negli anni 80-90 non aveva alternative al dos.

Per dirla tutta SK potrebbe portare tutto su latex a patto di non usare delle classi che vanno in conflitto con la generazione di pagine html, così da poter distribuire il pdf ed avere anche un'html che si presta per essere consultato online. Questo è il principale vantaggio di tex/latex, scrivi una volta compili per tutti i formati di visualizzazione presente e futura, se domani pdf cade in disuso e prende il suo posto altro formato svilupperanno un compilatore per latex per il nuovo formato e il tuo documento sarà disponibile nel nuovo formato senza doverlo riscivere.

Quote
non era "cominciano a giocare"? smiley-yell
Mi sa di si, perchè cosa ho detto? Quello basso e pelato rimasto colpito dal Duomo mi ha condizionato. Scendono in campo ma da dove mi sarà venuta. boooo

Quote
Fatta la difesa ti dico che mi pacciono i caratteri  guerrieri come il tuo, dico solo che in genere uno va in guerra e si schiera da una parte, se decide di sparare a 360°, quando finisce i colpi è fot smiley-zipper
Pacifista sono, sparo a salve, i colpi non mi finiscono mai, ma chissa perchè ogni giorno mi sento un pò fottuto comunque.

Ciao.
Logged

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

Pages: 1 2 [3] 4 5 ... 49   Go Up
Jump to: