Go Down

Topic: Controllare motore con PWM (Read 3 times) previous topic - next topic

niki77


Sto cercando di usare un motorino controllandolo con l'Arduino. Non mi interessano cose strane come farlo andare avanti e indietro o variare la velocità perchè lo voglio usare solo come fonte di vibrazione (l'ho tirato fuori da un vecchio cellulare).
Il problema è che ho fatto delle prove alimentandolo a varie tensioni e già a 4,5 volt si scalda troppo. Il progetto finale sarà alimentato da una batteria a 9v.
Ora vi chiedo: controllandolo con il solito schema che ho trovato in giro (quello qui sotto)

e facendo uscire dal pin digitale una PWM con duty cycle del 33% funzionerebbe tutto bene.....


Riesumo questo post per un problema analogo onde evitare di aprire discussioni inutilmente.

Ieri sera stavo appunto giocando con uno schema come quello in quota, con la sola aggiunta del diodo in parallelo al motore, pin pwm 9 su arduinouno, ed il transistor un TIP122.
Ho scoperto mio malgrado che pilotando il pin in digitale , ovvero digitalWrite(9,1) , il motore giustamente parte a tutta velocità, mentre invece con analogWrite(9,x) quest'ultimo non proferisce parola.
Con X intendo valori da 1 a 254, mentre invece questo inizia a girare alla massima potenza con analogWrite(9,255).

Sono sicuro che mi sfugge qualcosa, tempo fà ho fatto un regolatore pwm analogo pilotato da un NE555 e questi pare funzionare egreggiamente.

Grazie a tutti per l'aiuto.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

ratto93

Sei sicuro che il diodo di ricircolo sia collegato correttamente?
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

niki77

Ho pensato che se fosse collegato male il diodo ( cosa improbabile ) il motore non  avrebbe dovuto comunque girare neanche al massimo della velocità (ovvero con in base il +5 dell'arduino).
Comunque il diodo sta posto in parallelo al motore con l'anodo lato collettore, catodo lato +vcc.

P.S. le masse delle 2 alimentazioni (arduino e vcc motore) sono in comune.
Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

uwefed


Riesumo questo post per un problema analogo onde evitare di aprire discussioni inutilmente.

Ieri sera stavo appunto giocando con uno schema come quello in quota, con la sola aggiunta del diodo in parallelo al motore, pin pwm 9 su arduinouno, ed il transistor un TIP122.
Ho scoperto mio malgrado che pilotando il pin in digitale , ovvero digitalWrite(9,1) , il motore giustamente parte a tutta velocità, mentre invece con analogWrite(9,x) quest'ultimo non proferisce parola.
Con X intendo valori da 1 a 254, mentre invece questo inizia a girare alla massima potenza con analogWrite(9,255).

Sono sicuro che mi sfugge qualcosa, tempo fà ho fatto un regolatore pwm analogo pilotato da un NE555 e questi pare funzionare egreggiamente.
Grazie a tutti per l'aiuto.


Che motore hai?
Ciao Uwe

niki77

Il motore è un piccolo motore elettrico ricavato da un auto radiocomandata (molto vecchia).
Non è un brushless, ha solo 2 contatti, ergo ne ho dedotto possa essere il classico motore a spazzole.

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Go Up