Go Down

Topic: Regolatore di tensione per pannello solare (Read 27269 times) previous topic - next topic

Michele Menniti

Mauro, sei ostinato al punto da smentire te stesso e da tirar fuori elementi incontestabili pur di avere ragione, chiaro che stiamo giocando, ma così rovini l'educazione di quel ragazzino :smiley-sad-blue:
Ovviamente siamo tutti d'accordo sul fatto che serve maggiore efficienza ma Astrobeed ha appena fatto un discorso chiaro, cioè alla fine può essere che quanto eroga il pannello in attività NON è sufficiente a garantire alimentazione più batterie cariche per la notte.
Prima hai scritto:
Quote
Ipotesi:
          Si, la massima corrente viene tollerata, quindi sto ricaricando le batterie senza perdite di calore dovute a   circuiti di stabbilizzazione.
          No, non è tollerata, allora cambia pannello o batterie.

Ora la seconda ipotesi è svanita nel nulla
Prima hai scritto:
Quote
Ipotesi: Si, ok. No usa un flip flop per comandare il gate del mosfet.

ora non ci sono più componenti da aggiungere
Poco fa mi hai chiesto:
Quote
Dunque convieni con me che il modo più efficiente per ricaricare le batterie di Leo è quello di riversare totalmente la corrente del pannello sulle batterie?
       Devi dire Si, non puoi fare altro.

ma prima, te lo riporto, prevedevi la possibile ipotesi, peraltro VERA, in questo caso:
Quote
No, non è tollerata, allora cambia pannello o batterie

quindi dove vuoi andare a parare? se giochiamo a scacchi va bene, se vogliamo aiutare Leo facciamolo senza ostinarci in una inutile e lunga bagarre, non è certo a me che devi dimostrare di avere ottime conoscenze, non mi pare di avertelo mai contestato, ma nello specifico il problema NON lo risolvi e in più diseduchi rattuccio ]:D
Oltretutto rileggendo il Topic, cosa che dovresti fare anche tu, nella parte iniziale almeno un paio di volte Leo ha scritto che voleva risolvere con i componenti che aveva e che nella fattispecie intendeva imparare ad usare il 317; nel rispetto delle basi di partenza che finora non ha scritto di voler mutare (leggi: cambiare componenti), si sta cercando di capire quali sono i consumi e come migliorarli, e se il problema sta nel pannello (nel senso di qualità, come teme lui, o di uso, come ha paventato Astrobeed).
@ Leo:
Quote
Come si vede da questi valori (confermati da una misurazione diretta), in transito verso le batterie, con pannello solare, ci sono solo 0,08A. Troppo pochi, me ne occorrono almeno 0,2A "puliti" per poter ricaricare in modo adeguato le batterie.
la corrente che misuri potrebbe essere quella che "riesce a scorrere", perché limitata da qualcosa, la prova che ti ha consigliato Mauro con una banale resistenza è valida per comprendere quanto realmente sia in grado di fornire il pannello nelle condizioni in cui sta lavorando. Semplicemente: +del pannello al + del tester, - del tester ad un capo di una R da 56 ohm, l'altro capo al - del pannello; tieni presente che la R ti serve almeno da 5W altrimenti ti prende fuoco! per fare una prova "al volo" mettine 4 da 220 in parallelo, per qualche secondo le vedrai fumare ma almeno puoi fare la misura. Questa misura sarà la vera corrente che il pannello è in grado di erogare, poi vediamo il resto e ricominciano a "litigare" con Mauro  :P
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

MauroTec

#316
Sep 15, 2011, 01:09 pm Last Edit: Sep 15, 2011, 01:29 pm by MauroTec Reason: 1
Quote
Attenzione che è 0 la potenza utilizzabile perché in corto la tensione ai terminali del pannello è 0 e anche con una corrente di 1000 Ampere la potenza (V*I) utilizzabile rimane sempre 0, però questa potenza viene dissipata eccome dal pannello, cade tutta sulla resistenza interna.


Sono stato impreciso ok.

Concordo con tutto il resto ed davo per scontato sia stata fatta una stima di tale tipo. Il discorso nasce grazie a ratto, che a tirato in ballo il regolatore parallelo, (che di regolatore non ha nulla) in quanto è un'interruttore per porre il pannello in corto, ammeno che non si decida di pilotare il gate in PWM allora diventa uno step-up privo di induttanza.

PS: io il circuito del tutto non l'ho mai visto.

Edit: Errore "allora diventa uno step-up", correzzione step-down.

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

ratto93

L'ho tirato in ballo perchè li vendono fatti così !!!
non è che me lo sono inventato.... comunque fate come credete io scuterò dall'alto :P
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

MauroTec

Quote
Mauro, sei ostinato al punto da smentire te stesso e da tirar fuori elementi incontestabili pur di avere ragione, chiaro che stiamo giocando, ma così rovini l'educazione di quel ragazzino smiley-sad-blue

ahaha, e quale sarebbe la ragione che vorrei avere? ]:)

Non ho mica detto che (e neanche ratto) con il regolatore shunt si risolve, ma ricordo Leo che disse qualcosa del tipo:"ma vuoi mettere il fascino del regolatore caldo", ho dedotto che c'è una importante dissipazione che può essere ridotta al minimo usando il regolatore parallelo.

Quote
Prima hai scritto:
Quote
Ipotesi:
          Si, la massima corrente viene tollerata, quindi sto ricaricando le batterie senza perdite di calore dovute a   circuiti di stabbilizzazione.
          No, non è tollerata, allora cambia pannello o batterie.
Ora la seconda ipotesi è svanita nel nulla


E certo perchè è così che si fà (si può). Si devono trovare dei paletti fissi, uno di questi lo avevo posto Leo dicendo all'incirca: Preferisco fare esperienza con LM317, che io ho interpretato LM317, 78xx ecc e in generale con i regolatori serie. E quindi non ho replicato in quanto il progetto è suo e lo scopo didattico è da rispettare. Se ora per ipotesi il paletto fisso fosse: Voglio provare ad ottimizzare il tutto rendendo più efficiente il regolatore di carica, si potrebbe discutere su come realizzarlo di tipo parallelo e cosa comporta ciò.

No no che l'educazione del ragazzo la rovina il prof che lo bacchetta sempre anche quando ha detto qualcosa che di sicuro non è una fesseria. Giusto, l'ha buttata lì, non conoscendo il circuito nel dettaglio ha fatto precisamente quello che doveva fare, e ciò che non sa non se lo è inventato. Preferisco così.

Ciao, Manny, cia.







AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

leo72

Seguo astrobeed perché voi altri siete qui a perdervi dietro ragionamento psico-intelletto-cultural-becchettoni  XD

@astro:
sì, probabilmente i conti sono stati fatti male. Prendendo per buoni i dati con carico, ossia 290 mA, ho "creduto" che fossero erogati senza problemi sempre. Però non ho tenuto conto dell'esposizione, limitata nell'arco del giorno (metà delle ore di luce, dato che il pannello è fisso ed esposto a circa 200° di azimuth) e dell'eccessiva carica richiesta dalle batterie. 2000 mA, prendendo come base 1/10 della carica, hanno bisogno di almeno 10 ore a 200 mA per poter essere ricaricate, condizioni non assolutamente raggiungibili da me: prendendo il giorno più corto dell'anno, 21 dicembre, ho poco meno di 9 ore di luce, di cui solo 4 sul pannello (dalle 13 alle 17). In quel giorno se va bene e se ho del sole usabile (se non piove/nevica).... se il mio accrocchio consuma mediamente 40 mA, tolti gli assorbimenti vari non mi resterebbe neanche un mA per la batteria.

Bene, smonto tutto e ridimensiono ogni cosa, comprando un pannello di dimensioni minori... :smiley-roll-sweat:

Michele Menniti

#320
Sep 15, 2011, 03:29 pm Last Edit: Sep 15, 2011, 03:33 pm by menniti Reason: 1

Seguo astrobeed perché voi altri siete qui a perdervi dietro ragionamento psico-intelletto-cultural-becchettoni  XD

Fai bene, ad un certo punto mi scoccio anch'io, una frittata la puoi girare quanto vuoi ma dubito diventi una pasta al forno, basta leggere il suo ultimo post :smiley-eek-blue:; se poi, pur di continuare una inutile diatriba devo finanche sentirmi dare lezioni su come devo fare il Prof  :smiley-zipper:, senza offesa chiudo con "HAI RAGIONE MAURO" e prometto quasi solennemente che mai più imbastirò queste storie con te, tu tieni troppo a questi confronti/battaglia con me, mentre a me invece :smiley-sleep: ancora senza offesa, come dici tu "preferisco così". Ciao.

Ah, quasi dimenticavo http://arduino.cc/forum/index.php/topic,64941.msg541468.html#msg541468
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

MauroTec

Esagerato Manny, vabbe solo che non ho capito quale ragione avrei?

Quote
Evita tutto questo sbattimento e fallo shunt.

Cosa deve fare shunt? il regolatore si capisce no.

Quote
non hai più alcun problema del tipo L'IC 317 consuma ?

Vero, mica è falso.

Quote
un altro problema potrebbero essere le batterie stesse... magari sono esaurite...

Ottimo non può essere sicuro il progetto non c'è la lui in mano e quindi dubità e fa un'altra ipotesi.

Ok ho capito ho ragione quando dico che ratto non ha detto una stronzata.

Quote
e prometto quasi solennemente

Ciò vuol dire che c'è speranza di scontrarsi nuovamente?  ]:)

Ciao.
AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

Go Up